Italia Viva Basilicata in tour con Ettore Rosato a Melfi, nelle zone industriali di San Nicola e Val Basento e Matera per assemblea regionale: intervista, organigramma con responsabili Dipartimenti tematici e foto

12 Giugno, 2021 20:03 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Tour lucano nella giornata di sabato 12 giugno per il presidente nazionale di Italia Viva Ettore Rosato. Accompagnato dai coordinatori Nicola Scocuzza e Rossana Musacchio Adorisio e dai consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese, il vicepresidente della Camera dei deputati ha cominciato la serie di appuntamenti in Basilicata con la visita allo stabilimento PlasticForm di San Nicola di Melfi.

Durante la visita il leader nazionale ha incontrato una delegazione di imprenditori e di associazioni del settore per fare il punto sulla situazione industriale di Stellantis e sul suo futuro legato alla Basilicata. A seguire con i dirigenti lucani di Italia Viva, Rosato si è trasferito nel centro di Melfi, dove Rosato per incontrare tesserati e simpatizzanti nel cortile de ‘Lo Sfizio’. Nel pomeriggio Rosato ha visitato l’azienda Sydex e il sito dove potenzialmente potrebbe realizzarsi la Piattaforma logistica Agroalimentare e a seguire ha incontrato alcuni imprenditori nella zona industriale della Val Basento a Ferrandina. Il tour lucano di Rosato si è concluso a Matera: negli spazio esterni della struttura “Alvino 1884′, Ettore Rosato ha presieduto la prima assemblea regionale di Italia Viva della Basilicata.

Di seguito il report integrale sul tour lucano di Ettore Rosato e l’intervista rilasciata a Matera per SassiLive

Italia Viva in Basilicata con Rosato tra industria, futuro, giovani e territori

Partenza dal polo industriale di San Nicola, poi a Melfi per continuare nella zona industriale della Val Basento con la stazione ferroviaria di Ferrandina e infine, Matera per la prima assemblea regionale. Queste le tappe dell’intensa giornata lucana di Ettore Rosato, presidente Italia Viva. Il vicepresidente della Camera dei deputato è stato accompagnato dai coordinatori regionali, provinciali e giovani e dai consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese.

Di prima mattina Rosato ha fatto visita allo stabilimento PlasticForm di San Nicola di Melfi dove ha incontrato una delegazione di imprenditori e di associazioni del settore per fare il punto sulla situazione industriale di Stellantis e sul suo futuro in Basilicata. Chiare le sollecitazioni degli imprenditori: incentivare e sostenere la competitività delle aree industriali, attraverso formazione, sostegni mirati su investimenti e nuove aree da occupare. Stellantis è stato chiaramente l’elemento centrale della discussione, con tutte le forze lo stabilimento è da trattenere sul nostro territorio, insieme alle altre imprese dell’indotto.

E’ intervenuto, tra gli altri, Francesco Somma, presidente di Confindustria Basilicata, che in maniera molto netta ha richiesto al leader di Italia Viva di sostenere nelle sedi istituzionali romane tutte le azioni a sostegno delle imprese che possano anticipare le transizioni in corso. Somma ha parlato di doccia fredda per Stellantis e per Melfi: “La costituzione del quarto gruppo automobilistico del mondo era stata salutata come operazione positiva e sembrava che potesse aprire una eldorado anche in Basilicata. Invece sta accadendo tutto il contrario. Bisogna invece credere al progetto della Gigafactory per la costruzione di batterie elettriche e il potenziamento delle infrastrutture”. Vincenzo Di Miscio, proprietario di PlasticForm ha ringraziato Italia Viva per l’ascolto, auspicando che anche le altre forze politiche facciano lo stesso e ha chiesto l’intervento della regione: “Anche la politica deve diventare pragmatica e puntare a rendere le aree industrializzate come quella di Melfi, altamente competitive, trovando anche i modi per ridurre i costi dell’energia”. All’inconro erano anche presenti la coordinatrice del Comitato di Italia Viva Melfi, Maria Nigro, Sono poi intervenuti gli imprenditori della zona Di Magistro, Rabasco e Zagaria. Da parte sua Ettore Rosato ha assicurato: “Abbiamo bisogno di produrre e di produrre qui in Italia. Il settore dei veicoli e dell’auto è di fondamentale importanza per l’Italia tutta. Le prossime settimane sono decisive per programmare. Le Fiat 500X o le Jeep Renegade che incrociamo per strada, ha detto Rosato, probabilmente sono state assemblate a Melfi, allo stabilimento Stellantis. Dopo la fusione di FCA con Peugeot sono state spese molte parole per ribadire la centralità di questo sito produttivo. Affermazioni che però cozzano con la realtà di questi mesi: rallentamento della produzione, proroga della cassa integrazione”. E ancora ha aggiunto Rosato: “C’è grande preoccupazione che questi siano i primi segnali di un disimpegno che porterà ad una riduzione del personale impiegato nello stabilimento. Stellantis di Melfi è l’industria più importante di questa regione, e una delle principali realtà del Mezzogiorno, dalla sua sopravvivenza dipendono un indotto di decine di migliaia di lavoratori e intere comunità cittadine. Grazie ai consiglieri Polese e Braia, assieme alla nostra deputata Sara Moretto, abbiamo portato questa vicenda all’attenzione del Governo. E continueremo a monitorare e vigilare sugli sviluppi che ci saranno. Oggi ho voluto incontrare in questa azienda dell’indotto una rappresentanza degli imprenditori e lavoratori che oggi rischiano di vedere compromessi i loro sforzi e sacrifici per assicurare l’impegno di Italia Viva al loro fianco”.

La seconda tappa del Tour di Italia Viva è stata a ‘Lo Sfizio’ di Melfi. Presenti numerosi dirigenti locali del partito Qui sono intervenuti Alessandro Panico coordinatore IV Melfi, il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata Mario Polese, Il consigliere comunale Vincenzo Destino, la dirigente Wienda Murano, il giovane Alberto Lela, nativo di Melfi ma dirigente di Iv a Roma, il capogruppo di Iv in Regione Basilicata Luca Braia e infine lo stesso Ettore Rosato che ha spiegato di “essere in Basilicata per capire come continuare a dare una mano a quest’area strategica per l’Italia che ha avuto un percorso di crescita in tanti anni, per trovare una sinergia forte che lo Stato e la Regione insieme, alle imprese hanno maturato in questi luoghi, negli anni ’80 e sino ad oggi. A Melfi Rosato ha avuto modo di confrontarsi anche con l’avvocato Di Ciommo per la questione del Tribunale di Melfi.

Nel pomeriggio poi, il tour è proseguito alla stazione di Ferrandina, luogo simbolo della battaglia per la ferrovia che collegata a Matera possa poi avere il prosieguo fino alle dorsali nazionali. Rosato ha quindi incontrato il presidente Pavese dell’Associazione Matera Ferrovia nazionale e gli amministratori di Ferrandina guidati dall’assessore comunale Carmine Lisanti. Nei pressi della stazione i dirigenti hanno mostrato a Ettore Rosato il progetto della ferrovia e il cronoprogramma di RFI: “Si devono utilizzare immediatamente i 365 milioni di euro ora disponibili per il completamento del collegamento ferroviario Ferrandina-Matera”. A Rosato sono state illustrate le varie tematiche e spiegato che “l’altro giorno è intervenuto anche il Consiglio provinciale di Matera, sul tema, approvando all’unanimità un ordine del giorno, rispondendo alle sollecitazioni di Braia dopo i tavoli romani con sottosegretario Teresa Bellanova e con il presidente della provincia Piero Marrese. Il presidente nazionale di Italia Viva Rosato ha poi effettuato una visita all’azienda Sydex e al sito dove potenzialmente potrebbe realizzarsi la Piattaforma logistica Agroalimentare incontrando alcuni imprenditori nella zona industriale della Val Basento.

Per concludere la giornata è stata la volta di Matera dove si è svolta la prima assemblea regionale di Italia Viva della Basilicata. L’incontro al quale sono intervenuti i segretari regionali, Rossana Adorisio Musacchio e Nicola Scocuzza, i coordinatori provinciali Alessia Calabrese, Valentina Celsi, Fausto De Maria e Mauro Marino, i segretari giovanili, Ilenia Magaldi e Antonio Esposito e i consiglieri regionali Braia e Polese. Le conclusioni sono state riservate a Rosato. In conclusione sono stati presentati i Dipartimenti tematici del partito.

Di seguito l’intervista rilasciata a Matera da Ettore Rosato, che ha espresso il suo punto di vista sulla campagna elettorale ormai avviata per le amministrative in programma in autunno anche a Roma e Milano. “Le amministrative sono una partita importante che riguarda le città. La politica nazionale si concentri sulla cosa importante che deve fare: far ripartire l’economia e dare risposte agli italiani. Gli italiani si aspettano, dopo questa crisi, una politica capace di rilanciare il Paese. Poi le elezioni amministrative determineranno sicuramente amministratori che devono essere in grado di saper spendere, e spendere bene, le risorse del Recovery Fund, che sono tante e servono a rilanciare le nostre comunità locali. Mi auguro che vi sia una campagna elettorale con toni adeguati alla crisi che stiamo attraversando”.
Tour in Basilicata, quali sono i problemi che ha riscontrato: “Parliamo non solo di problemi ma anche di opportunità. Il tour è cominciato da Melfi. Il nostro Paese ha un settore dell’auto penalizzato negli anni. Nel 2020 abbiamo prodotto poco più di 750 mila automobili, un quarto di quanto ne produce la Germania. Questa regione è una piattaforma anche sull’auto e si deve recuperare anche sotto questo aspetto. Ma questa è una regione bellissima dal punto di vista delle bellezze naturali. Bisogna però investire nelle infrastrutture e utilizzare le risorse che ci sono e far si che l’esperienza di Matera capitale europea della cultura valga per la Basilicata, regione che può essere una calamita per un turismo di qualità, che qui ben si presta”.

Quali sono le istanze della provincia di Matera che possono essere colte con il PNRR? “La prima tra tutte è quella di finire la ferrovia Ferrandina-Matera, perché bisogna poi arrivare in Puglia. Gli investimenti europei obbligheranno a fare e a fare rapidamente e poi c’è bisogno di logistica, perché un territorio diventa più accogliente quando le imprese si vogliono insediare. Intorno alla logistica c’è possibilità dello sviluppo economico. Penso al comparto agro-alimentare. Una buona logistica consente di essere più competitivi, di guadagnare di più sui prodotti che si producono e questa regione sull’agro-alimentare ha molto da insegnare in giro per l’Italia”.

Questo governo nazionale consentirà tutto questo? “Sicuramente meglio di prima. Noi siamo stati accusati di essere quelli che hanno mandato a casa il Governo Conte. Io oggettivamente mi assumo questa responsabilità quota parte insieme ai miei colleghi di partito, pensando che oggi abbiamo Draghi che ci rappresenta nei vertici internazionali, che non parliamo più di primule ma di vaccini, penso che abbiamo fatto quello che serviva all’Italia e questo Governo ha anche un altro vantaggio: mette insieme partiti che facevano la guerra poche settimane prima. Il fatto di lavorare insieme, cosa che abbiamo sempre sostenuto, aiuta a lavorare meglio con le regioni che hanno schieramenti diversi e aiuta a pensare e progettare in questo momento di crisi con una pace tra le forze politiche, per quello che è possibile e un futuro che deve essere condiviso da tutti”.

Il Mes serve ancora? “Il Mes serve ancora ma è chiaro che l’arrivo di Draghi ha provocato la caduta dei tassi di interesse: costando meno il denaro il Mes è meno utile di prima. Quello che serve sicuramente è un grande investimento sulla Sanità nazionale”.

Michele Capolupo

Italia Viva Basilicata: a Matera la prima assemblea regionale del partito con la presenza di Ettore Rosato

L’on. Ettore Rosato, presidente di Italia Viva e vice presidente della Camera dei Deputati, al termine di una giornata totalmente lucana che lo ha visto visitare le aree industriali di Melfi e Val Basento-Ferrandina, ha presieduto e concluso i lavori della prima Assemblea Regionale di Italia Viva Basilicata a Matera. All’incontro sono intervenuti intervenuti i segretari regionali, Rossana Adorisio Musacchio e Nicola Scocuzza, i coordinatori provinciali Alessia Calabrese, Valentina Celsi, Fausto De Maria e Mauro Marino, i segretari giovanili, Ilenia Magaldi e Antonio Esposito e i consiglieri regionali Luca Braia e  Mario Polese, oltre che diversi sindaci e iscritti al partito. In conclusione sono stati presentati i Dipartimenti tematici del partito.

Ettore Rosato ha espresso il suo punto di vista sulla campagna elettorale ormai avviata per le amministrative.

“Le amministrative sono una partita importante – ha detto Ettore Rosato – la politica nazionale si concentri per far ripartire l’economia e dare risposte agli italiani che, dopo questa crisi, si aspettano, con Draghi, una politica capace di rilanciare il Paese. Gli amministratori dovranno essere in grado di saper spendere, e spendere bene, le risorse del PNRR per rilanciare le nostre comunità locali. Bisogna investire nelle infrastrutture e utilizzare le risorse che ci sono e far si che l’esperienza di Matera capitale europea della cultura valga per la Basilicata intera, regione che può essere una attrattore per un turismo di qualità, che qui ben si presta. Con il PNRR bisogna subito finire la ferrovia Ferrandina-Matera, e poi farla arrivare in Puglia. Gli investimenti europei obbligheranno a fare rapidamente e poi c’è bisogno di logistica per essere più competitivi, ad esempio sull’agro-alimentare per il quale la Basilicata ha molto da insegnare al resto d’Italia. Lavorare insieme, cosa che abbiamo sempre sostenuto, aiuta a lavorare meglio con le regioni che hanno schieramenti diversi e aiuta a pensare e progettare in questo momento di crisi con una pace tra le forze politiche, per quello che è possibile e un futuro riformista e europeista che deve essere condiviso da tutti”.

“Ricominciare a fare politica con attività in presenza – ha detto il Consigliere Regionale Luca Braia – ci dà la possibilità finalmente di cominciare il viaggio insieme a una nuova classe dirigente che, come Italia Viva, stiamo costituendo in tutti i territori della Basilicata. Fare politica è per noi cambiare usi e costumi e tornare con passione a dare speranza ai cittadini. Tre le parole chiave: coraggio, condivisione e confronto. Vorremmo che  essere “riformisti” sia considerato come una necessità e il presupposto per essere protagonisti di questa fase. Ci interessano poco le appartenenze classiche di centro sinistra e centro destra. La posizione moderata e riformista si pone al fianco di cittadini e cittadine, per lavorare insieme.”

“E’ una rilevanza politica grandissima la presenza di Rosato in Basilicata – ha detto il Consigliere Regionale Mario Polese – su una strutturazione sostanziosa del partito con ha oggi già oltre 500 iscritti, 50 circoli, 5 sindaci e più di 50 amministratori locali. L’obiettivo di Italia Viva Basilicata è quello di essere determinanti in tutte le competizioni amministrative che ci accompagnano nei prossimi mesi, fino alla costruzione di una alternativa vincente alle regionali tra 3 anni.”

Di seguito la sintesi degli interventi.

“I coordinatori sono risorse che non faranno mancare l’apporto della propria esperienza professionale alla crescita di Italia Viva di Basilicata, con un gioco di squadra che ad oggi sembra non abbia eguali in parlamento. Ringrazio i coordinatori locali, il cui numero è in crescita continua per la scelta di appartenenza, per il vostro presente e futuro impegno sul territorio. Abbiamo la necessità e il dovere di convincere quante più persone possibile della bontà del nostro progetto. Soprattutto a partire da ora, da quei comuni dove si va al rinnovo delle amministrazioni, per poi prepararsi in futuro ad una campagna elettorale per le politiche, all’interno di un progetto di più ampio respiro di carattere riformista, liberale, europeista.”  Nicola Scocuzza – Coordinatore Regionale.

“L’emozione è quella di esserci riappropriati della libertà di stare insieme, di riappropriarci della comunità. Grazie a Renzi ora col Governo Draghi abbiamo un punto di ripartenza. Italia Viva è recettore delle problematiche attuali senza perdere di vista il presente e il futuro per le nuove generazioni. Abbiamo avuto una visione oculata del cambiamento e siamo sulla buona strada.” Rosanna Musacchio Adorisio – Coordinatrice regionale e sindaco di Maschito.

“Ringraziamenti a Rosato per essere ritornato in Basilicata e  impegno nei confronti degli imprenditori. Dobbiamo ripartire mettendo al centro del programma i comitati cittadini da cui ripartire. Noi dobbiamo pensare e credere di fare politica e nel lungo periodo riusciremo a trovare soluzione ai problemi del nostro territorio.” Mauro Marino – coordinatore provinciale Matera.

“Sono stato sempre renziano e sto ancora con Matteo Renzi, per uscire da populismo e da alleanze. La politica ci deve unire, il coraggio di scegliere Draghi oggi tutti ce lo riconoscono. Nelle amministrative proveremo a innalzare la qualità della politica con le nostre idee. Coordinatore migliore di Ettore Rosato non ci potrebbe essere e sono certo che ci darà un grande impulso anche in Basilicata.” Fausto De Maria – Coordinatore provinciale Potenza, Sindaco di Latronico.

“Oggi con Ilenia Magaldi ufficializziamo il cammino giovanile e vogliamo essere trainanti e attivi in questo percorso politico. Il riformismo non è una parola di cui può appropriarsi chiunque. E’ una attitudine, una disponibilità della mente e del cuore a misurare le idee di progresso. Noi iniziamo a lavorare sulle proposte con un dossier sulle politiche giovanili in Basilicata. E’ necessario darci spazio, per incidere adesso sul presente e poi sul futuro.” Coordinatori giovani – Antonio Esposito

“La felicità di trovarsi a fare politica in presenza dopo riunioni dietro gli schermi è bellissimo. Un bellissimo colpo d’occhio che mi spinge a fare di più per il progetto Italia Viva. Non dobbiamo più darci dogmi e posizioni ma solo essere radicali nei valori. Avevo un sogno di avere un partito riformista. Il governo Draghi è la grande occasione per ricomporre il partito dei riformisti, il nostro partito dove ci sentiamo a casa.” Antonio Rubino  sindaco di Moliterno.

“Con le aree interne della Basilicata che rappresento ho un sogno, quello di tornare alla politica. Ci siamo ripiegati in una responsabilità forte noi sindaci, durante l’emergenza. Abbiamo fatto un lavoro in solitudine istituzionale folle. Occorre creare spazi per comunicare nuovamente con la gente. Abbiamo la responsabilità oggi di riportare la credibilità in politica. Dobbiamo costruire la nuova storia partendo dalle nostre storie.” Lino De Luise – Sindaco di Spinoso.

“Ci voleva rivedersi in questo splendido scenario di Matera. Con Mario Polese e Luca Braia c’è stata subito sintonia. Parliamo di infrastrutture, al sud abbiamo necessità di rafforzare la rete viaria e ferroviaria. Non solo le trasversali in Basilicata, ricordiamoci che dobbiamo ripartire dall’incentivo sulle infrastrutture per contrastare anche il problema del dissesto idrogeologico.” Filippo Sinisgalli – Sindaco di Missanello.

“Serve una giustizia che permette al cittadino di essere tutelato in ogni occasione. Italia Viva è il partito della capacità e della competenza.” Antonio di Lena – consigliere di opposizione Tolve.

“In Basilicata si possono perdere le elezioni ma dobbiamo anche essere capaci di fare autocritica. Abbiamo bisogno di interpretare attraverso questa forza politica il momento storico che viviamo e le sue criticità. Sono certo che non ci manchino le soluzioni da tradurre in azioni politico-amministrative. Italia Viva a livello nazionale e con i consiglieri Regionali Polese e Braia deve dare voce e a un assetto politico rinnovato che non si sottrae a dare risposte ai cittadini.”  Avv. Giovanni Santarsenio di Lagonegro.

Nel corso dell’assemblea oltre allo svolgimento del dibattito sulle questioni più attuali dello scenario politico locale e nazionale sono stati anche ufficializzati i Dipartimenti tematici di Italia Viva Basilicata con la presentazione dei vari responsabili.

Organigramma Italia Viva Basilicata

Assemblea regionale
Iscritti Italia Viva Basilicata

Assemblea provinciale
Iscritti Italia Viva Potenza-Matera

Coordinamento Regionale
Parlamentari e membri Governo Nazionale

Componenti organi nazionali Italia Viva

Maria Antezza – Comitato Nazionale
Italo Cantore – Assemblea Nazionale
Carmine Lisanti – Assemblea Nazionale
Ilenia Magaldi – Assemblea Nazionale
Giovanni Santarsenio – Assemblea Nazionale

Componenti Cabina di Regia Regionale

Coordinatori cittadini
Provincia di Potenza
1) Abriola: Margherita Sarli – Nicola Palmieri
2) Acerenza: Michele Palo
3) Albano di Lucania: Canio De Grazia
4) Anzi: Rosa Pecora
5) Balvano: Angela Teta
6) Barile: Sabrina Gagliardi
7) Campomaggiore: Salvatore Rago
8) Castelgrande: Giuseppe Federici
9) Castelmezzano: Mimmo Cavuoti
10) Corleto Perticara: Rocchina Abbondanza
11) Gallicchio: Rosaria Gesualdi
12) Ginestra: Alfredo Gabrione
13) Lagonegro: Giovanni Santarsenio
14) Latronico: Francesco Mileo
15) Lavello: Michele Miranda
16) Maratea: Maristella Gambardella
17) Marsico Nuovo: Antonio Ramagnano
18) Marsicovetere: Alessia Calabrese
19) Melfi: Sandro Panico – Maria Nigro
20) Missanello: Margherita Camillotto – Roberto Allegretti
21) Moliterno: Annamaria Latorraca – Francesco Melillo
22) Montemilone: Debora Lasaponara
23) Muro Lucano: Salvatore Troiano
24) Paterno: Nuario Fortunato
25) Pietragalla: Antonella Vaccaro
26) Pignola: Domenico Di Lascio
27) Potenza: Jessica Boccia
28) Rionero: Gabriele Larotonda – Erminia Casolino
29) Rivello: Rosalinda Ferrari
30) Rotonda: Mariangela Bonifacio
31) San Severino Lucano: Maria Filomena Pirrone
32) Sant’Angelo Le Fratte: Marco Saraceno
33) Satriano: Nicola Salvatore
34) Savoia: Carmela Cavallo
35) Tolve: Antonio Di Lena
36) Tramutola: Sandra Lapetina – Alfonso Casillo
37) Trivigno: Antonio Loreto
38) Vaglio: Antonio Tortorella
39) Vietri: Giovanni Paterna

Provincia di Matera
1) Bernalda : Vito Maria Chiore
2) Irsina : Mauro Marino
3) Gorgoglione : Pinuccio Filippo
4) Matera : Nunzia Antezza
5) Nova Sìri : Pier Mario Pancaro
6) Montescaglioso : Nicola Scocuzza
7) Pisticci :Vito Maria Petracca
8) Policoro : Filomena Romano
9) Pomarico : Luigi Rosano
10) San Giorgio Lucano : Giuseppe Tedesco
11) Stigliano : Adele Zafarese
12) Tricarico : Vito Sacco

Cabina di Regia Regionale

Consiglieri e membri Governo Regionale
Luca Braia – Consigliere Regionale
Mario Polese – Consigliere Regionale

Presidenti e Consiglieri Provinciali
CoordinatoriRegionali
Rossana Musacchio
Nicola Scocuzza

Coordinatori provinciali
Alessia Calabrese – Potenza
Fausto De Maria – Potenza
Valentina Celsi – Matera
Mauro Marino – Matera

Tesorieri Provinciali
Donatello Caggiano – Potenza
Giuseppe Di Donato – Matera

Coordinatori Giovani
Antonio Esposito
Ilenia Magaldi

Coordinatori cantieri tematici regionali

Sanità 2030
Italo Cantore – Medico Ospedaliero –Asl Roma 1 – San Filippo Neri – Roma
Antonio Coviello – Medico Medicina Generale – Asp – Potenza
Antonio Beatrice – Infermiere – San Carlo – Lagonegro
Giovanni Iside – Medico ospedaliero – San Carlo – Potenza
Erminia Casolino – Infermiere – Crob – Rionero
Wienda Murano – Ostetrica – Asp – Melfi
Nicola Perrotta – Medico ospedaliero – Asp – Villa d’Agri
Angela Acito–Infermiere – Madonna delle Grazie – Matera
Nicola Cristallo–Infermiere – Madonna delle Grazie – Matera

Istituzioni: enti locali, pubblica amministrazione, società organizzata
Antonio Rubino
Nunzia Antezza

Lavoro: industria, pmi, artigianato, commercio, professioni, innovazione, start up, carburanti alternativi e mobilità sostenibile
Giovanni Loponte
Francesco Braia

Ricerca: Scuola, Università, Formazione, Its
Giuseppe Farina
Anna Albano

Diritti: giustizia, legalità, immigrazione e sicurezza
Antonio Di Lena
Gerardo Smacchia

Famiglia: pari opportunità, infanzia, adolescenza e invecchiamento attivo
Pietro Antonio Carcia
Rosanna Colombo

Infrastrutture e logistica
Filippo Sinisgalli

Transizione ecologica: ambiente, agricoltura sostenibile, rifiuti ed energia, petrolio e post petrolio
Severino Romano
Vincenzo Motola

Europa: Recovery fund, programmazione fondi comunitari e nazionali, finanza agevolata
Michele Di Mauro
Valentina Celsi

Spopolamento: aree interne, rigenerazione urbana, mezzogiorno, mediterraneo, emigranti
Lino De Luise
Adele Zafarese

Cultura: turismo, sport, enogastronomia, parchi, biodiversità e fasce costiere
Antonio Di Biase
Antonella Pellettieri

Associazionismo: volontariato, terzo settore,disabilità e società inclusiva, spreco alimentare
Maurizio Gazaneo
Davide Di Prima

Comunicazione e Formazione politica
Nuario Fortunato

La fotogallery del tour di Rosato a Matera (foto www.SassiLive.it)

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.