Impegno della Regione Basilicata per i diritti dei disabili, Bolognetti (Radicali Lucani) e Gallo (Coscioni): “E’ il nostro augurio, monitoriamo la situazione”

15 Luglio, 2020 19:20 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

In tema di diritti delle persone con disabilità finalmente qualcosa si muove in Regione Basilicata. Lo scorso 6 luglio Maurizio Bolognetti, Consigliere Generale dell’Associazione Luca Coscioni – realtà attiva al livello internazionale a tutela del diritto alla Salute – aveva avviato uno sciopero della fame con l’obiettivo di sollecitare l’Assessore regionale alla sanità Rocco Leone a dare un seguito alla delibera volta a garantire la corretta erogazione di ausili e protesi sanitarie per le persone con disabilità.

L’impossibilità di accedere ad ausili fondamentali, infatti, rende la situazione attuale fortemente discriminatoria e lesiva di diritti imprescindibili. A sostenere l’iniziativa si erano uniti nei giorni scorsi anche i vertici dell’associazione, come il segretario Filomena Gallo, il coordinatore delle iniziative sulla disabilità Rocco Berardo e tesoriere Marco Cappato, che avevano annunciato azioni legali in quanto, già dal mese di dicembre, era stata data per imminente l’approvazione della delibera al centro dell’azione nonviolenta.

Oggi gli esponenti dell’Associazione Luca Coscioni F.Gallo e M. Bolognetti, insieme a Maria Antonietta Ciminelli tesoriere di Radicali Lucani sono stati invitati in Regione per partecipare a un tavolo tecnico convocato dal Direttore Generale dott. Esposito con l’assessore dr. Leone. Un incontro proficuo come riporta Bolognetti: “Emerge che è stata elaborata un buona delibera che se approvata garantirebbe il corretto reperimento e la corretta fornitura di ausili e protesi per le persone con disabilità. Una delibera che onora l’art. 30 bis della legge 96/17 pubblicata in Gazzetta.Ufficiale in data 23 giugno 2017. È emerso altresì, ahinoi, che a causa di problemi interni, la sopra citata delibera, già pronta a febbraio e recante in oggetto “disposizioni in materia di dispositivi destinati alle disabilità più gravi e complesse”, ad oggi non è stata ancora portata in votazione. Al Presidente Bardi e all’assessore Leone chiediamo di nutrirsi della forza della nonviolenza, di una fame che è fame di diritti umani e che è dialogo volto a con-vincere”.

“Apprendiamo che uffici di controllo di regolarità amministrativa si stanno assumendo la esponsabilità di “bocciare” un testo giuridicamente inappuntabile, paralizzando l’erogazione di ausili che migliorerebbero la qualità della vita di decine di persone con disabilità – replica Filomena Gallo -. L’impegno assunto dai vertici del settore in Regione Basilicata è che entro venerdi 17 sia superato ogni ostacolo per giungere alla votazione della stessa in tempi brevi. Noi non possiamo che augurarci che tutto ciò si concretizzi. Occorre, onorare l’art. 32 del dettato costituzionale, i diritti umani. Occorre far nascere speranze e non spegnerle.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.