Fonti rinnovabili, rinviata la discussione in terza Commissione Regione Basilicata

25 Novembre, 2020 14:16 |
Facebooktwitterlinkedinmail

 

“Per quanto riguarda le proposte di legge nn.59 e 60 del 2020 presentate dai consiglieri regionali di Forza Italia per procedere spediti alla loro approvazione sarebbe opportuno individuare le zone idonee per gli impianti fotovoltaici, vale a dire zone vocate come,ad esempio, le aree industriali: Val Basento, Val d’Agri, Tito, Melfi. Aree dove ci sono già le connessioni e le stazioni per i collegamenti necessari alla realizzazione di progetti industriali che consentirebbero di rendere attrattive queste zone da parte di imprenditori, consentendo, nel contempo, opportunità lavorative per le comunità”: sono le parole del presidente della terza Commissione consiliare (Attività produttive – Territorio – Ambiente), Piergiorgio Quarto (Bp).

Le proposte di legge cui fa riferimento Quarto sono quella su “Modifiche alla legge regionale 19 gennaio 2010 n.1 – Norme in materia di energia e Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale – Decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 – legge regionale 9/2007 e successive modifiche e integrazioni”, d’iniziativa dei consiglieri di Forza Italia Acito, Bellettieri e Piro e, l’altra, presentata dagli stessi consiglieri, inerente le “Modifiche alla legge regionale n.8 del 26 aprile 2012 – Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”.

La Commissione ha ritenuto di rinviare la discussione per avere un più esaustivo confronto con il governo regionale, uffici del dipartimento competente e lo stesso Assessore e ritenendo, inoltre, di dover ben comprendere processo e gestione delle energie rinnovabili nell’ambito di un ragionamento organico che detti le reali intenzioni della Regione sul futuro energetico del territorio. I commissari hanno, anche, ritenuto opportuno procrastinare la presa in esame delle due pdl per poter avere il tempo di analizzare la scheda tecnica fornita dal dipartimento Ambiente ed Energia sulla tipologia delle fonti rinnovabili e sulle situazioni in essere circa le autorizzazioni.

Rinviato, anche, il parere sullaproposta di legge “Modifiche alla Appendice A del P.I.E.A.R. (Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale) approvato con legge regionale 19 gennaio 2010, n.1”, d’iniziativa del consigliere della Lega,Aliandro, per dare seguito alla richiesta di audizione della Confapi di Matera e della Ugl.

Presenti ai lavori della terza Commissione, oltre al presidente Quarto (Bp), la vicepresidente Carlucci (M5s) e i consiglieriSileo e Aliandro (Lega), Braia (Iv), Cifarelli (Pd), Vizziello (Fdi), Bellettieri (Fi), Baldassarre (Idea), Trerotola (Pl).

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.