Covid e super green pass, Governo Draghi approva decreto. Bolognetti (Radicali Lucani): “Ennesima super porcata di Stato. Riprendo sciopero della fame”

24 Novembre, 2021 19:18 |
Facebooktwitterlinkedinmail

Dopo la riunione della cabina di regia e l’incontro con Regioni, il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto con le norme per contenere la quarta ondata di Covid.

Le novità più importanti sono il super green pass — una certificazione verde rinforzata, che spetta solo a vaccinati o guariti — e l’introduzione dell’obbligo di green pass «base», quindi ottenuto effettuando un tampone con esito negativo, per i mezzi di trasporto pubblici. Il provvedimento è stato varato all’unanimità (nonostante alcune tensioni con la Lega) e presentato dal premier Mario Draghi in una conferenza stampa.

In base alle nuove regole, chi non è in possesso del super green pass non potrà entrare in bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, cinema, teatri, discoteche né partecipare a spettacoli, feste e cerimonie pubbliche.

Per soggiornare in albergo basterà avere il green pass «base», così come per recarsi sul posto di lavoro: lo si potrà ottenere quindi anche con un tampone molecolare o antigenico.

Queste regole scatteranno il 6 dicembre e resteranno in vigore fino al 31 gennaio.

Green pass rafforzato
Dal 6 dicembre il green pass «rafforzato» entra in vigore: lo si ottiene solo con vaccinazione o guarigione. Il nuovo «super green pass» sarà valido 9 mesi dall’ultima inoculazione.

Sarà necessario per accedere a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla.

Green pass base con tampone
Il «green pass base», che è possibile ottenere dunque anche soltanto con un tampone negativo, servirà dal 6 dicembre per: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale.

Vaccino obbligatorio
Dal 15 dicembre la vaccinazione obbligatoria verrà estesa a personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico. Per il personale sanitario è obbligatoria la terza dose.

La mascherina
La mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa.

Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti.

Queste norme possono essere rafforzate da ordinanze regionali e provvedimenti comunali (come avvenuto ad esempio a Milano, dove la mascherina sarà obbligatoria all’aperto in centro storico a partire da questo fine settimana, nonostante la città sia, come l’intera Lombardia, in zona bianca).

I controlli
Entro 3 giorni dall’entrata in vigore del decreto legge, i Prefetti sentiranno il Comitato provinciale ordine e sicurezza, ed entro 5 giorni adotteranno il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

I tamponi
La durata dei tamponi — uno dei tre criteri che permettono di ottenere il green pass «base» — resta invariata: quella dei tamponi molecolari è di 72 ore, quella dei tamponi antigenici è di 48 ore.

 

Maurizio Bolognetti (Segretario di Radicali Lucani): “Super Green Pass? No, l’ennesima super porcata di Stato”. Di seguito la nota integrale.

Questa non è una Repubblica, è un Paese governato da una oligarchia in cui il Parlamento è stato definitivamente ridotto a un disciplinato votificio. A garantire il tutto un Presidente della Repubblica che anziché fare il garante avalla e sostiene ricatti di Stato. Vergognatevi!
Abbiate il coraggio di denunciarmi per vilipendio, anche se l’unico vilipendio è quello che questi satrapi compiono ogni giorno contro la Costituzione e lo Stato di diritto.
Dalle ore 23 del 24 novembre riprendo lo sciopero della fame che avevo sospeso per tirare nuovamente il fiato. Ho le mani nude di potere e bottini; alla violenza, alla tracotanza, all’arroganza di questo Stato rispondo di nuovo e ancora con la nonviolenza e alimentando la fame di democrazia, verità, diritti umani, giustizia sociale.

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 1 giorno  

    Nicolacritico

    Arroganza e tracotanza in chi cerca di salvare vite?? Come siamo messi male.

  2. 1 giorno  

    Mingo

    Egr. Bolognetti, visto che parla di libertà, come dettame della costituzione, Le faccio presente che anche noi vogliamo la ns libertà, di circolare, di abbracciare i ns cari, di riprendere una vita normale insomma. per cui si vada a vaccinare e La smetta con questo ridicolo spettacolo della fame, che se realmente realizzato a quest’ora non sarebbe più fra di noi da diversi anni.
    Si vaccini! Lei e quelli come Lei.