Covo degli Arditi a Potenza, Belmonte: “Cgil chiede il restauro e il Comune che fa?”

20 Novembre, 2019 08:30 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Vincenzo Belmonte, già Consigliere comunale del Msi per sei Legislature, rilancia all’attenzine dell’opinione pubblica potentina la necessità di riqualificare il manufatto del Covo degli Arditi a seguito di una richiesta di poter eseguire un restauro da parte della Cgil di Potenza. Di seguito la nota integrale.

È veramente cosa buona e giusta riscoprire la nostra Storia?
Credo di sì. Via Ciccotti Potenza. Manufatto del Covo degli Arditi.
Pregevole esempio architettonico del cosiddetto Sec. XX dell’Era fascista, fu inaugurato negli anni 30 da Benito Mussolini con la partecipazione di tutte le camicie nere dell’intera Lucania.
Certamente può essere annoverato tra i migliori esempi di quello “Stile Littorio” presente in Città soprattutto “osservando” l’intero contesto urbano che si è, sempre in quegli anni, realizzato in quella parte della Città.
Di proprietà della Provincia, da anni versa in uno stato di assoluto degrado.
Nessuna volontà di incorrere in un reato di “apologia” ma solo una semplice presa d’atto:
La Cgil di Potenza giorni fa, con una lodevole iniziativa, ne ha chiesto il restauro
Dalle istituzioni locali solo un assordante silenzio.
Come è strana la vita…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.