Studente lucano muore a 34 anni dopo aver festeggiato la laurea in giurisprudenza a Ferrara

6 Dicembre, 2019 00:56 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Adriano Bianco, studente lucano di 34 anni  originario di Lagonegro ma residente a Lauria è deceduto durante la notte a Ferrara tra il 4 e il 5 dicembre per un malore dopo la festa di laurea conseguita nella mattinata di mercoledì 4 dicembre. La Procura di Ferrara ha aperto un’inchiesta e il pm Andrea Maggioni ha ordinato l’autopsia e gli esami tossicologici per far chiarezza sulle cause del malore che lo ha stroncato in piena notte.

L’allarme è scattato verso le 5 circa del 5 giovedì dicembre quando i carabinieri del Comando Stazione Ferrara sono intervenuti in via Boiardo presso l’abitazione di tre giovani studenti universitari, due originari del Veneto ed uno del Bresciano, a seguito della richiesta pervenuta sul 112 dai medici del 118 che sono intervenuti a causa del malore di un uomo avvenuto in quell’appartamento.
Secondo la prima ricostruzione, quando i carabinieri sono giunti sul posto, l’uomo era steso a terra a seguito del tentativo di rianimazione da parte dei sanitari del 118.

I carabinieri lo hanno quindi identificato e hanno appurato che lo studente sarebbe deceduto a seguito di un malore all’interno dell’abitazione, così come constatato dal personale del 118 intervenuto sul posto.

Adriano Bianco era giunto a Ferrara il giorno precedente insieme ad alcuni parenti solo per la discussione della tesi di laurea. Dai primi accertamenti, che necessitano tuttavia di ulteriori approfondimenti investigativi e soprattutto delle verifiche medico legali e tossicologiche, porterebbero ad escludere la natura violenta della morte che potrebbe, invece, – indicano gli stessi inquirenti – essere riconducibile ad una assunzione di un mix mortale di alcool e sostanze stupefacenti, di cui l’uomo avrebbe fatto uso durante la notte, in occasione dei festeggiamenti per il conseguimento della laurea in Giurisprudenza.

Le attività tecniche ed investigative sono ancora in atto da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ferrara. Trai primi accertamenti eseguiti sono stati ascoltati ovviamente tutti gli studenti che hanno partecipato alla festa di laurea con lui e che erano presenti nell’appartamento dove è stato soccorso e poi è morto. La salma è stata trasferita presso l’Istituto di Medicina Legale a disposizione del pm di turno, Andrea Maggioni, che ha ordinato autopsia ed esami tossicologici.

Nella foto Adriano Bianco e i Carabinieri mentre entrano nella sua abitazione per le indagini sul caso

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.