Controlli dei Carabinieri nei Sassi di Matera: 2 giovani segnalati alla Prefettura per possesso di droga, 9 sanzioni per violazione norme antiCovid, 21 perquisizioni

7 Luglio, 2020 09:45 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Durante il trascorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Matera, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio hanno intensificato l’azione di contrasto dei reati in genere, garantendo anche il rispetto delle misure di contenimento del contagio da COVD-19. Tali servizi hanno riguardato maggiormente il centro storico ed i Sassi di Matera anche alla luce di alcuni episodi di degrado urbano (imbrattamenti vari, abbandono incontrollato di rifiuti ecc.) verificatisi negli ultimi tempi.

In particolare i Carabinieri nel perlustrare le vie e le stradine delle anzidette località, hanno conseguito i seguenti risultati operativi:

– individuati e fermati 2 soggetti del posto, entrambi 20enni, che sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso di circa 4 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana. Gli stessi, per tale motivo, saranno segnalati alla Prefettura di Matera, per l’applicazione dei provvedimenti sanzionatori amministrativi del caso. La droga rinvenuta è stata sottoposta a sequestro;

– contestate violazioni amministrative a 9 persone per la violazione della vigente normativa per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 che vieta gli assembramenti.

Durante i medesimi servizi, sono stati effettuati: molteplici posti di controllo alla circolazione stradale, identificate circa 100 persone, di cui 21 sottoposte a perquisizione, finalizzata soprattutto alla ricerca di sostanze stupefacenti, armi e strumenti atti all’offesa, di cui la legge vieta il porto.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento

  1. 1 mese  

    residentecasalnuovo

    Complimenti e grazie a tutte le forze dell’ordine! Per piacere continuate cosi, con costanza, in modo da far sentire ai giovani e giovanissimi protagonisti di questo degrado di essere braccati e che quei quartieri e i loro vicoletti non sono una zona franca dove si è autorizzati a fare i porci comodi propri!