Inaugurato “Il Giardino del Silenzio” nel Sasso Barisano di Matera: report, video-intervista Lamacchia, Minardi e L’Episcopia, foto

13 Ottobre, 2021 12:39 |
Facebooktwitterlinkedinmail

L’Ente Parco della Murgia Materana ha inaugurato questa mattina a Matera il “Giardino del Silenzio”, spazio verde situato in Vico Sant’Agostino (al di sotto della Chiesa di Sant’Agostino nel Sasso Barisano), recuperato e valorizzato dall’Ente al fine di consegnare alla Città un nuovo luogo di aggregazione sociale.

Al taglio del nastro hanno partecipato il presidente e il componente del direttivo dell’Ente Parco della Murgia materana, Michele Lamacchia e Gaspare L’Episcopia, la dirigente dell’ufficio cultura della Regione Basilicata, Patrizia Minardi, Chiara Rizzi per DIcem-Unibas e il consigliere comunale Gianfranco Losignore.

Il Giardino del Silenzio si pone l’obiettivo di promuovere l’attività della lettura e, a tal proposito, ospita all’interno un dispositivo in legno, realizzato artigianalmente, destinato allo scambio di libri tra cittadini.

Questo nuovo spazio urbano avrà anche la funzione di accogliere i numerosi turisti in visita nei Sassi e sarà messo a disposizione alla cittadinanza per iniziative culturali da concordare con l’Ente Parco.

Il Presidente dell’Ente, Michele Lamacchia, dichiara: “Un luogo che finalmente dopo tanti anni viene valorizzato e sarà fruito dalla comunità.Il Giardino del Silenzio rappresenta un luogo speciale per dedicarsi al piacere della lettura e riscoprire la bellezza dei libri.

Nei prossimi giorni, tramite i nostri canali, renderemo noto il regolamento che disciplinerà l’accesso. Invito dunque tutti i cittadini a tutelare e custodire questo meraviglioso luogo, in cui tutto noi possiamo rigenerarci in una cornice unica al mondo”.

CLICCA QUI PER LA VIDEO-INTERVISTA A MICHELE LAMACCHIA, PATRIZIA MINARDI E GASPARE L’EPISCOPIA

 

 

Facebooktwitterlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 2 settimane  

    torero

    Ora vediamo come verrà gestita,se potranno andare i nostri figli a leggere o a vivere lo spazio come vorranno. Immagino che sarà libero a tutti e a tutte le associazioni e non solo a quelle presenti oggi !
    U a domanda : ma è un bene del comune p sbaglio ? Siamo nei sassi o sbaglio ?? E dove e l’assessere ai sassi ? Ah già ….non c’era 007 !!! Svegliatevi …la città sta diventando sempre più una città del terzo modo “!!

  2. 2 settimane  

    E62

    La considerazione che i 5stelle hanno dei Sassi è così rilevante da mandare all’evento tale consigliere Gianfranco Losignore!! RITIRATEVI!