Semifinali “Scirea”: Juventus-Noicattaro e Partizan-Sparta Praga

15 Giugno, 2011 20:43 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Ultimissima di giovedì 16 giugno, ore 11. Il giudice sportivo della Figc ha esaminato in mattinata il ricorso presentato dal Noicattaro in riferimento alla gara dei quarti persa contro il Deportivo Guadalajara per 2-0. In questa partita il Guadalajara ha schierato il terzino sinistro Reyna, che aveva rimediato la seconda ammonizione durante la partita giocata contro la Juventus e vinta per 3-1. Pertanto Reyna non avrebbe dovuto partecipare alla gara dei quarti contro il Noicattaro in quanto squalificato. Il giudice ha accolto il ricorso della società pugliese e ha assegnato la vittoria a tavolino al Noicattaro, che potrà quindi disputare nella serata di giovedì 16 giugno la gara sul proprio campo contro il Partizan.

Rivincita tra Partizan e Sparta Praga a Picerno (le due squadre si sono affrontate nella seconda giornata per il girone C al XXI Settembre-Franco Salerno di Matera) e sfida inedita tra Juventus e Deportivo Guadalajara. E’ questo il responso dei quarti di finale, disputati a Miglionico, Altamura, Picerno e Castellaneta. A Miglionico la Juventus ha travolto il Bari con un convincente 4-1, il Deportivo Guadalajara ha piegato nel secondo tempo ad Altamura il Noicattaro per 2-0 e con lo stesso risultato all’inglese a Picerno il Partizan ha liquidato l’Honved Budapest nella ripresa. La sorpresa è arrivata invece da Castellaneta: i campioni in carica dell’Inter sono stati battuti ai rigori dallo Sparta Praga, che ora sogna il riscatto contro il blasonato Partizan per conquistare la seconda finale al torneo Scirea. Tre anni fa fu sconfitta a Matera proprio dalla Juve, chiamata a battere i messicani del Guadalajara per accedere alla supersfida più attesa, che metterà in palio la nuovissima e prestigiosa Coppa Scirea 2011.


Michele Capolupo


Coppa Gaetano Scirea, 15^ edizione, i tabellini dei quarti di finale

Mercoledì 15 giugno ore 20,30 Miglionico: Bari-Juventus (1^ girone A-2^ girone B)

Coppa Scirea: Bari-Juventus 1-4 (p.t. 0-2)

Bari: Vicino, Petricciuolo, De Paulis, Trillo, Labia, Bitetti Piergiovanni (Troccoli), Toskic, Bongermino, Pizzutelli (G. Lorusso), Longo (Capriati). All: De Trizio.

Juventus: Leone, Bertinetti (Osella), Cifarelli, Danza, Somma, Mannai (Pistone), Decello, Castelletto, Marchisio (Tufano), De Crescenzo, Ponsat (Uyi-Olaye). All: Grabbi.

Arbitro: Di Noia di Potenza

Assistenti: Ceraldi di Potenza e Collocola di Bernalda.

Reti: pt 7’ Decello (J), 22’  Danza (J) , st 7’ e 12’ Marchisio (J), 27’ G. Lorusso (B)

La Juve domina il match dal punto di vista tattico e tecnico e passa in vantaggio al 7’ con Decello, che beffa Vicino con un diagonale imprendibile al termine di una irresistibile azione personale.
Juve padrone del campo e  pronta a raddoppiare al 22’ con Danza, che sfrutta gli sviluppi di un corner bianconero. Sfortunato al 34’ Marchisio: Juve vicinissima al terzo gol, questa volta il pallone sfiora la traversa barese. Il Bari si vede solo una volta in avanti, ma il calcio piazzato di Toskic finisce alto. Nella ripresa la Juve chiude i conti con lo scatenato Marchisio, che stende il Bari in cinque minuti, tra il 7’ e il 12’ con due micidiali colpi di testa. Per il Bari c’è solo il gol della bandiera, firmato da Lorusso. La Juve può comunque festeggiare il passaggio alle semifinali: a Noicattaro troverà il Guadalajara.


Mercoledì 15 giugno ore 20,30 Picerno (e non più Altamura): Deportivo Guadalajara – Noicattaro (1^ girone B-2^ girone A)  2-0 (p.t. 0-0). In seguito al ricorso del Noicattaro il risultato della gara è stato modificato nel 3-0 a tavolino a favore della squadra pugliese, che accede quindi alla semifinale contro la Juventus.

Deportivo Guadalajara: Chavez, Silva, Reyna, Hernandez, Flores, Vivanco, Lopez M., Chavez J., Ramirez, Marquez, Rios.  A disposizione: Varela, A. Lopez, Ortega, Almejo, Navarrro, Tejada. Allenatore: Culuillo

Area Virtus Ludi Noicattaro: Maggio, Fortini, Muciaccia, Terlizzi, Bruno Valerio, Abbinante R., Menchise, Sciacovelli, Abbinante G., Carofiglio. All. Colucci. A disposizione: Jurlo, Defilippis, Romito, Morleo, Gjonaj, Disisto, Sciancalepore

Arbitro: Fornelli di Venosa

Reti  st  Marquez (DG), Ramirez (DG),

Espulso nel secondo tempo Terlizzi per il Noicattaro


Mercoledì 15 giugno ore 20,30 Altamura (e non più Picerno): Partizan Belgrado (1^ girone C)- Honved Budapest (2^ girone D) 2-0 (p.t. 2-0)

Partizan: Jovicic, Topic (12´ st Gadnejavic), Milosevic, Mijailovic, Jokic, Animirovic, Minic (21´ st Saralin), Haliti, Jamjic (31´ pt Giradebovic), Stojanovic, Tankovic. All. Kostadinovic.

Honved Budapest: Farago, Ardossh, Bekani, D. Bodal, Polyak, Gazdag, Molnar, Toth, Vida, G. Bobal, Caillag. All. Nickloh.

Arbitro: Martinelli di Matera.

Reti: pt 30´  Giradebovic (P), 40´  Tankovic (P).


Mercoledì 15  giugno ore 20,30 Castellaneta: Inter-Sparta Praga (1^ girone D-2^ girone C) 3-4 dopo i calci di rigore (0-0 al termine dei tempi regolamentari)

Inter: Mainini, Cossa, Eguelfi; Businaro, Di Stefano, Ilouga; Giordano, Losada (28’ st Dalla Riva), Mira, Castrati (12’ st Bertolino), Ogunseve. A disp: Qarri, Moreo, Baratta, Grisolia, Rocca. All: Corti.

Sparta Praga: Hrina, Horvat, Zaviska (17’ st Necas); Cavos, Mecek (25’ st Hasek), Matousek, Sima (35’ st Matejka), Sulousky (27’ st Vokoun), Vondra, Brezina, Chroust. A disp: Prejza, Blahovec, Kucera. All: Frydek.

Arbitro: Contini di Matera.

Sequenza rigori

Inter: Mira gol, Ogunseve gol, Dallariva alto, Ilquoga alto, Eguelfi gol.
Sparta: Cavos gol, Mateika gol, Chrovit gol, Vokovn parato, Brezina gol

Castellaneta – In un “De Bellis” pieno come un uovo l’Inter si arrende ai calci di rigori e dopo due vittorie consecutive non potrà tentare la storica “tripletta” nel prestigioso torneo “Gaetano Scirea”. La qualificazione per lo Sparta Praga è arrivata solo dal dischetto grazie agli errori degli interisti Dalla Riva e Ilouga ma durante i tempi regolamentari si è reso più pericoloso dei neroazzurri: gol annullato nel primo tempo e diverse occasioni fallite, tra cui una clamorosa con Cavos a pochi minuti dalla fine. Poi i rigori hanno premiato la squadra che ha giocato meglio. Al termine della maratona dal dischetto grande festa al “De Bellis” di Castellaneta con i fuochi pirotecnici.

Le semifinali in programma giovedì 16 giugno

Noicattaro, ore 20,30: Juventus – Noicattaro

Picerno, ore 20,30: Partizan – Sparta Praga

 

CLASSIFICA MARCATORI COPPA SCIREA 2011 aggiornata dopo i quarti di finale

4 gol Sima (Sparta Praga) e D’Andrea (Rappresentativa Basilicata).

3 gol: Ogunseve (Inter), Troccoli (Bari),  Galiera (Juventus), Rios (Deportivo Guadalajara, 1 rigore), Marchisio (Juventus).

2 gol: Losada (Inter), Bongermino (Bari), Caruso (Napoli), Santeramo (Matera), Ilic (Partizan), Stojanovic (Partizan), Grbovic (Partizan), Velasquez (Pateadores), Rebenko (Zenit), Zakarluka (Zenit), Marquez (Guadalajara), Ramirez Garcia (Guadalajara), Danza (Juventus)

1 gol: Pedrabissi (Inter), Moreo (Inter),  Romano (rigore, Inter), Casorati (rigore, (Inter), Coviello (Juventus), Cifarelli (Juventus), Sciacovelli (Noicattaro), Toskic (Bari), Garello (Guadalajara), Almajo (Guadalajara), Chavez (Guadalajara), Antonio (Guadalajara), Chroust (Sparta Praga), Matousek (Sparta Praga), Kucera (Sparta Praga), Pontillo (Reggina), Milialy Csabi (Honved Budapest), Petricciolo (Bari),  Lorusso (Bari), Caringella (Bitonto), Cuccagna (Bitonto), D’Ursi (Napoli), Gatto (Reggina), Fiorino (Reggina), Akuku (Reggina), Marte (Reggina),  Podano (Basilicata),  Bertinetti (Juventus), Garello (Juve Stabia), Jackson (Partizan), Gjonaj (Noicattaro, rigore), Di Cesare (Matera), Somma (Juve Stabia, rigore), Elefante (Juve Stabia), Russo (Matera), Pizzutielli (Bari),  Simonyam (Zenit), Giordano (Inter),  Marchisio (Juventus), Silva  (Guadalajara, rigore), Del Gaudio (Napoli), Csillag (Honved Budapest),  Tabarini (Napoli), Sarajlin (Partizan), Vida (Honved Budapest), Palermo (Bitonto), Hyman (Pateadores), Emchenov (Zenit, rigore), Egorov A. (Zenit),  Soloviev (Zenit), Mira (Inter), Eguelfi (Inter), Cavos (Sparta Praga), Mateika (Sparta Praga), Crovit (Sparta Praga), Brezina (Sparta Praga), Giradebovic (Partizan), Tankovic (Partizan), Decello (Juventus), G. Lorusso (Bari)

1 autorete :  Matousek (Sparta Praga, pro Partizan).

Le semifinaliste della Coppa Scirea (foto www.sassilive.it)


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento

  1. 8 anni  

    fan sparta praga

    per esperienza,si dovevano incontrare A-C B-D in modo tale che prima della finale non si incontrassero nuovamente le qualificate degli stessi gironi di qualificazione.ERRORE MADORNALE