Presunta combine Taranto-Matera in serie D, deferimento per Matera Calcio, Columella e De Solda

7 maggio, 2015 10:51 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Dopo il caso-Daleno, che ha escluso due estati fa il Matera dal ripescaggio nei Professionisti il club materano viene coinvolto da un ex giocatore del Taranto che aveva denunciato una presunta combine in occasione della gara di serie D disputata lo scorso anno a Taranto. Una notizia che non dovrebbe comunque ostacolare la marcia trionfale del Matera in questa prima stagione in Lega Pro, un cammino che vede la squadra di Auteri lanciatissima verso i play-off per la serie B. Dopo aver completato l’attività istruttoria il Procuratore Federale e il Procuratore Federale Aggiunto hanno deferito al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Alessandro Desolda, all’epoca dei fatti contestati impegnato nel ruolo direttore sportivo del Taranto Football Club 1927 dopo aver vestito a metà degli anni novanta anche la maglia del Matera e Saverio Columella, all’epoca dei fatti persona che svolgeva attività all’interno e nell’interesse dell’ASD Matera Calcio, (club trasformato in Matera Calcio srl a seguito della promozione in Lega Pro) “per avere, prima della gara Taranto-Matera del 30 marzo 2014, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara suddetta al fine di assicurare un vantaggio in classifica alla società lucana”. A denunciare la presunta combine era stato il difensore Claudio Miale, all’epoca in forza al Taranto e anche lui già tesserato in precedenza con il Matera.

L’esperto difensore pugliese, classe ’82, aveva dichiarato che era stato avvicinato da un ex dirigente rossoblù con la richiesta di stabilire il risultato a tavolino. Il giocatore aveva a subito rifiutato la proposta, avvertendo gli organi preposti. A rivelare la tentata combine dopo la gara contro il Matera era stato il presidente del Taranto, Fabrizio Nardoni. E la Procura Federale ha aperto le indagini, che si sono concluse a distanza di un anno e due mesi.

Il Matera Calcio è stato deferito a titolo di responsabilità oggettiva rispetto agli addebiti contestati a Columella, nonché a titolo di responsabilità presunta in ordine all’illecito sportivo posto in essere da De Solda a vantaggio della stessa.

Per la cronaca il Matera perse la partita contro i padroni di casa del Taranto per 1-0.

Clicca qui per consultare il tabellino di quella gara pubblicato su SassiLive.it

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

23 commenti

  1. 3 anni  

    tifosomaterano

    Solite pagliacciate di una procura calcistica senza ne capo ne coda che dopo un anno e più termina le indagini per una presunta responsabilità oggettiva e deferisce a spot, toglie punti manco fossero punti miralanza, vedasi i casi novara reggina peo poi restituirli quasi tutti se non tutti,su un colloquio tra un difensore del taranto e un dirigente del taranto stesso, de solda che se pur esonerato era sempre sul libro paga del taranto fino al termine di quella stagione,il tutto arriva proprio nel momento clou della stagione calcistica.Qualche manina buona ci ha messo lo zampino.Noi siamo più forti.Forza MATERA

  2. 3 anni  

    68forever

    Come mai il deferimento del Matera e del suo Presidente arriva alla vigilia dell’ultima partita di campionato, decisiva in chiave playoff, dopo ben 14 mesi dalla presunta combine?
    La risposta e’ semplicissima: Lega e Federazione vogliono che il Matera lasci campo libero per i playoff a Juve Stabia e Casertana, perché se non dovesse farlo verrà “punito” con una penalizzazione da scontare nel prossimo campionato o con chissà quale altra sanzione.
    In altri termini il messaggio lanciato e’ il seguente:
    se il Matera perde ad Aversa così favorendo le due campane, il tutto verrà archiviato senza conseguenze;
    se il Matera vince ad Aversa (così escludendo una delle due campane dai playoff), Lega e Federazione “si vendicheranno” pesantemente contro il Matera stesso.
    Sono convinto che il nostro Presidente, dopo quello che è accaduto, imporrà ai suoi giocatori con tutte le sue forze di vincere ad Aversa e disputare i playoff, e non si piegherà agli squallidi ricatti che vengono dall’alto.
    Forza Matera. In massa ad Aversa.

    • 3 anni  
      ROSSONERO

      ROSSONERO

      Questa e’ una brutta notizia che leggo soltanto adesso. La cosa piu’ negativa e’ che e’ un calciatore che denuncia i fatti. E di solito quando parlano i calciatori la Procura va giu’ con la mano pesante. Io ho gia’ scritto un altro post a proposito dell’ultima giornata di campionato. Adesso sara’ molto importante per il Matera fare i playoff e vincerli e vi spiego il motivo. Questo tipo di presunto illecito se confermato dalla Procura avrebbe favorito una promozione, quindi e’ probabile una retrocessione a tavolino. Ecco perche’ sara’ importante una eventuale vittoria ai playoff cosi’ l’anno venturo si avra’ certezza di disputare ancora la Lega Pro. Altrimenti si rischia di nuovo la D. Non faccio l’uccello del malaugurio, ma giudico la situazione dal di fuori.

      • 3 anni  

        MATERANOMATERANO

        Intervengo solo per precisare che questo illecito, se confermato dalla Procura, non avrebbe favorito nessuna promozione. A Taranto il Matera ha perso.

  3. 3 anni  

    Equilibrato

    Io una vaga idea ce l’ho, e finchè non ci sarà qualcuno che mi smentisca secondo me è andata così, e cioè:
    quest’anno chi sta al potere (tra i quali un dirigente della Casertana), vedi quello che è successo Matera Bifulco espulso perchè ammonito due volte in sette secondi, a Martina è stato cambiato un guardalinee poco prima di Martina – Casertana, il quale poi non ha visto un rigore per il Martina sullo 0-0, e intanto il Matera le vinceva tutte, quindi i loro i piani stavano saltando perchè una tra Salernitana e Benevento avrebbe vinto il campionato, le altre cioè Juve Stabia Casertana e Lecce avrebbero fatto almeno i play off, però il diavolo (cioè il Matera) ci ha messo lo zampino, e si ritrova a scombinare i piani decisi ad inizio campionato, quindi cosa si deve fare per far fuori l’intrusa? Bisogna andare a scovare qualche scheletro nell’ armadio, quindi quale situazione migliore che una sospetta combine tra Taranto e Matera di quattordici mesi fa? Murt loro e addò stonn moppunt.
    ANDIAMO AD AVERSA A VINCERE!!!!! ALLA FACCIA DI TUTTI QUESTI MASCALZONI CHE VIVONO PER IMBROGLIARE GLI ALTRI.

  4. 3 anni  

    tifosomaterano

    Tutti ci stanno attaccando addirittura volendo bloccare i play off e la società tace un silenzio assordante quando tutti stanno buttando palate di merda sul Matera non una voce a distanza di ore si alzata dalla società per dirimere la situazione presidente batti un colpo fatti sentire e rispettare come hai sempre fatto

  5. 3 anni  

    zampone

    tutto lega pro

    Alla luce del recentissimo provvedimento della Procura federale, che ha deferito il Matera (LEGGI QUI), si potrebbero aprire clamorosi e imprevisti scenari nella lotta promozione del girone C di Lega Pro e di conseguenza nei play-off. A causa del presunto tentativo di illecito risalente allo scorso campionato di Serie D (LEGGI QUI), il club rischia una penalizzazione che potrebbe anche diventare, se riconosciuta la responsabilità della società, una retrocessione tra i dilettanti. Una scelta, quest’ultima, che riaprirebbe i giochi play-out nel girone meridionale, dal momento che i lucani potrebbero chiudere all’ultimo posto.

    Tuttavia il dibattimento, se ci sarà, non si svolgerà prima della prossima settimana, e nel frattempo sabato si disputerà l’ultima giornata del campionato con la classifica che dovrebbe emettere i verdetti. Stando alle ultime indiscrezioni raccolte, quelle società che risultassero svantaggiate nella corsa play-off dalla eventuale qualificazione del Matera potrebbero presentare immediatamente ricorso cautelare e quindi richiedere il blocco degli spareggi, in attesa della sentenza. Si attende a questo punto un’abbreviazione dei termini di giudizio, in modo da poter arrivare a una sentenza in maniera rapidissima. Senza dimenticare che il Matera potrebbe, in caso di penalizzazione, ricorrere in secondo grado, allungando ulteriormente i tempi. Ci si chiede a questo punto come mai la procura federale abbia impiegato oltre un anno per formulare accuse così gravi…

  6. 3 anni  

    bellod

    Vi dice qualcosa l’entrata in campo di Ferrero presidente della Sampdoria per rilevare il Lecce?ebbene,i poteri forti stanno cercando di farci fuori anche per far ripescare il Taranto,andiamo tutti con forza a denunciare i fatti alla Magistratura ordinaria non quella sportiva che è’ corrotta a tutti i livelli!!!dove’ il nostro amato concittadino Uva? Che se non sbaglio e’ ai vertici della lega calcio?

  7. 3 anni  
    Tifoso

    curva nord

    Il presidente tace perché é tranquillo. Non c’é nessuna prova che confefmo la tesi della combine. Se cosí non fosse il ricorso lo avrebbe giá fatto il taranto nella passata stagione. Presidente sempre al tuo fianco distruggi i diffamatori. FORZA MATERA SEMPRE.

  8. 3 anni  

    tifosomaterano

    più la società non fa comunicati più la situazione diventa ingarbugliata e allora mi vien da pensare che la seconda giornata biancoazzurra sia stata fatta per raccattare quanti più soldi possibili perchè si sapeva del deferimento o per lo meno il presidente se lo aspettava.Questo attegiamento non è positivo per una società che vuole fare calcio a livelli buoni vedo mancanza di comunicazione e chiarezza spero di errare.Forza MATERA

  9. 3 anni  

    zampone

    La vera notizia che mi fa restare allibito e’la assoluta mancanza di risposte da parte di Columella….questo e’molto preoccupante..poi non ci sono dubbi sul fatto che qualche dirigente casertano nei piani alti abbia spinto per far uscire questo deferimento proprio in questo momento..voglio proprio vedere ora come ci difenderemo contro chi e’molto piu’potente di Columella e che sicuramente avra’organizzato bene la cosa..giusto in tempo per bloccare i play off e cercare di farci andare la Casertana..sta di fatto che il Matera e’ accusatomper responsabilita’ oggettiva e presunta..e non per responsabilita’diretta..il che cambia le prospettive, in quanto all’epoca dei fatti Columella non agiva in veste di rappresentante legale della societa’..questo significa che una penalizzazione pesante..sempre che sia provwto il tutto…e’da scongiurare..ma qualche punto di penalita’ la squadra lo potrebbe subire..vedasi il caso calcioscommesse di qualche anno fa a proposito della tentata combine tra bari e lecce..in estate ci fu questo caso molto simile..il lecce..accusato pero’ per responsabilita’ diretta..venne retrocesso direttamente in lega pro..in quanto protagonista fu un rappresentante legale della societa’..il bari invece.per responsabilita’oggettiva subi’ solo 5 punti di penalizzazione da scontare nel campionato successivo..e proprio qui sta il punto..dovessero darci qualche punto di penalizzazione..in quale campionato verrebbe scontato ??..se non andiamo o non vinciamo i play off ok..si sconterebbe il dovuto in lega pro nel prossimo campionato..ma dovessimo vincerli ??? un ipotesi e’ che dopo l’ultima giornata di sabato si decida tutto in fretta in modo da chiarire chi parteciperebbe e chi no ai play off..( per me il vero motivo dell’accelerazione del deferimento improvviso di qualche uomo potente casertano )..con le squadre teoricamente danneggiate che chiederemo un rinvio dei play off stessi..cosi’ verremmo spenalizzati qua4da caso proprio di quei pochi che ci escluderebbero dalla corsa a vantaggio della Casertana..se invece i play off partono e poi li vinciamo poi si farebbe dura estrometterci dalla serie b…detto questo mi aspetto prima…anzi..subito..che Columella prenda posizioni forti..perche’la cosa migliore sarebbe che nessuna penalizzazione ci venga inflitta per mancanza di prove sufficienti o perche’addirittura il fatto non sussiste..certo che giocare sabato con questa spada di damocle non e’ bello e nemmeno facile..ma proprio per auesto i ragazzi devono scendere in campo ancora piu’motivati e fare bottino pieno..poi vediamo se Columella…che fa tanto il forte con i debili ( vedasi la voce tifosi )..riesce a fare altrettanto con chi ha poteri piu’forti dei suoi..e’ proprio in occasioni come queste che si vdee se il Presidente ha davvero le p…e come vuol far credere..o se in cadi come questi..dove conta davvero..si scioglie come neve al sole..vedremo..glielo auguro di cuore..e lo auguro al , atera calcio soprattutto..forza ragazzi non mollate e siate piu’forti dei prepotenti!

  10. 3 anni  

    Alcor

    Senza saper né leggere né scrivere, avendo ormai perso di interesse il calcio per quel che mi riguarda già da un po’ di tempo, e premettendo che se qualcuno ha sbagliato è giusto e sacrosanto che paghi,chiunque egli sia, non posso non ritenere quantomeno curioso il fatto che il deferimento sia stato deciso alla vigilia di campionato.
    Quindi i casi sono due:
    1. È tutta una montatura per destabilizzare l‘ambiente

    2. (molto più probabile) il fattaccio è realmente accaduto ma è stato taciuto fino ad oggi per poter essere tirato fuori al momento opportuno ad uso e consumo di chi considera quella del Matera una presenza scomoda, il che non pone su un piano diverso chi usa la giustizia come mezzo per favorire i propri interessi rispetto a chi, si presume, abbia tentato per i propri interessi di pilotare un match di calcio.

  11. 3 anni  

    antonioau

    A me questa storia mi sa’ di una “barzelletta” bella e buona buttata li’ cosi’ giusto per inquinare l’ambiente Materano, mai sentito parlare di “comblotti” tra due squadre che puntavano allo stesso obiettivo…….

    • 3 anni  

      Carpe_diem

      Antonioau questa è la cosa (non dico piu giusta) piu razionale ed ovvia che ho sentito dire. e’ come se Juventis e Roma l’anno scorso avessero tentato di approcciarsi per pilotere il risultato. Secondo me è stata una montatura sino da 14 mesi fa allorche il taranto tento di destibilizzare l’ambiente con quella menata esattamete come stanno tentando ora. A mio parere non c’è niente e spero soltanto che la squadra non ne risenti

  12. 3 anni  

    tifosomaterano

    Caro antoniau hai dimenticato la famosa partita decisiva per la vittoria del campionato di serie D tra Melfi e Matera quando in casa federiciana la punta Di Giannatale del Matera si fece cacciare dopo pochi minuti chissà perchè.Speriamo si risolva tutto in nulla di fatto però il silenzio della società fa un po pensare anche se l’indagine durata più di un anno fa pensare che chi ha indagato ha poco o nulla in mano se non la denuncia di Miale e per prassi ha fatto il deferimento per il Matera,Columella e De Solda per la denuncia del difensore.Sono supposizioni perchè se avevano la cosidetta pistola fumante in mano come si dice in USA non avrebbero permesso al Matera manco l’iscrizione alla lega pro dato che tra l’accaduto e l’iscrizione alla lega pro trascorsero più di tre mesi nei quali con prove certe si poteva penalizzare il Matera ha vantaggio del Taranto ripeto mi sembra più un atto dovuto dalla procura calcistica poichè dopo un anno non hanno trovato prove o riscontri ed hanno fatto questi deferimenti per atto dovuto per la denuncia, ma senza prove inappuntabili.Speriamo sia così anche se una precisazione da parte della società sia doverosa non fosse per le palate di merda che su internet i vari siti e commenti di altre società stanno riversando sul Matera anche a difesa dell’onorabilità della società.Pensiamo alla prossima partita vinciamola e facciamo i paly off giocando in casa la prima sfida, quella in gara unica,percè certamente non verranno rinviati o bloccati in attesa della decisione del tribunale poichè poi il Matera farebbe contro ricorsi e questo porterebbe anche in caso di decisioni accelerate con rito urgente,all’estate inoltrata, dato che ci sono punti di penalizzazione da discutere anche di altre società iscrizioni ballerine della passata stagione, quelle che si faranno tra meno di due mesi per la prossima stagione ripeto vinciamo la prossima partita ed il Matera farà certamente i play off tra le mura amiche per quanto riguarda la gara in casa della meglio classificata.Forza MATERA

    • 3 anni  

      peppe74

      Io penso che le ipotesi sono due, cmq credo che dietro a questo deferimento ci sia la manina di qualcuno che abbia interessi contro il Matera
      1) In realtà non hanno nulla di che per provare la combine altrimenti ci avrebbe pensato il Taranto l’estate scorsa a farci fuori, e in questo caso è solo un tentativo di destabilizzare l’ambiente pertanto ci dovrebbe bastare non abboccare e vincere ad Aversa
      2) Chi sta dietro a questa storia ha fatto le cose ad arte e in questo caso se il Matera vince ad Aversa di ricomincia da dove era iniziato tutto purtroppo

  13. 3 anni  
    Tifoso

    curva nord

    Petchè la societá dovrebbe dare spiegazioni su cose inesistenti. Pensiamo a vincere la partita di domani. Il presidente è concentrato su questo,non pensa alle chiacchiere dei siti. FORZA MATERA E BASTA.