Tennistavolo C1 e C2, Tennistavolo Pegasus Matera cede a Reggio Calabria e Potenza

14 Ottobre, 2019 15:29 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Weekend sportivo avaro di soddisfazioni per le formazioni della A.S.D. Tennistavolo Pegasus che tra i campi di Matera e Potenza hanno portato a casa due sconfitte in altrettante gare disputate.

Seppur di misura, la C1 nazionale guidata da Giuseppe Fasano si è dovuta infatti arrendere al Tennistavolo Casper Reggio Calabria che si è imposto presso la palestra della scuola G. Marconi di Matera con il parziale di 5 a 4. Il terzetto materano composto da capitan Fasano, Claudio Motolese e Luca D’Ercole non è riuscito a far sua la prima battaglia stagionale in una gara caratterizzata da un sostanziale equilibrio e da botta e risposta tipici della boxe più che del tennistavolo vero e proprio. Per la formazione ospite è stata però la firma di capitan Michele D’Amico a indirizzare le sorti del match, con una decisiva tripletta che ha di fatto eretto una montagna per il team Pegasus. La replica per gli uomini di casa è stata affidata a Motolese e D’Ercole, autori di due acuti ciascuno, con un Giuseppe Fasano apparso invece più in difficoltà sotto i colpi dei giovanissimi Enrico Brandi e Pasquale Amodeo. Il 5 a 4 complessivo testimonia comunque quanto entrambe le squadre abbiano cercato di mettere in campo tutte le loro migliori qualità, dando vita ad un match ad alta tensione il cui risultato finale dice bene alla compagine calabrese, a discapito della Pegasus già costretta a rincorrere nella classifica del girone Q.

Debacle esterna, invece, per il team di C2 della Pegasus che sul campo del Tennistavolo Potenza si è fatto travolgere con il passivo di 5 a 1. Complice l’assenza di capitan Angelo D’Ercole, poco ha potuto l’inedito trio composto da Franco De Leo, Vincenzo Ferraiuolo ed Emanuele Pellegrino che, chiamato a stringere i denti e ad affrontare la prima trasferta dell’anno nel migliore dei modi, si è invece arreso sotto i migliori colpi di Francesco Balsamo e Marco Palummo su tutti. Il punto della bandiera, messo a segno da Ferraiuolo su Luigi Claps, è servito solo a rendere meno pesante il passivo, con la compagine materana che ha fatto vedere quindi qualche passo indietro rispetto alla prova di settimana scorsa in termini di spensieratezza, grinta e voglia di fare.

Con un futuro ancora tutto da scrivere visto che ci troviamo soltanto a inizio stagione, entrambe le squadre della Pegasus si fermeranno ora per una settimana per dar spazio all’attività nazionale individuale, con il torneo di San Severo che brilla nel panorama pongistico dell’Italia del Sud. La terza giornata di campionato farà invece ritorno soltanto tra sabato 26 e domenica 27 ottobre: la C1 della Pegasus sarà infatti impegnata sul campo dell’attuale capolista, il Tennistavolo Avellino, mentre la C2 scenderà in campo alla domenica a Bernalda per affrontare il TT Bernalda Areawi.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.