Best Fighter a Rimini: quattro atleti lucani sul podio nelle sfide mondiali di kickboxing

19 giugno, 2017 09:51 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Si è appena conclusa a Rimini la competizione ‘Best Fighter’ (Coppa del Mondo). Tre giornate dal 16 al 18 giugno che hanno coinvolto 1800 fortissimi atleti provenienti da tutto il mondo. La Basilicata è stata rappresentata da cinque atleti schierati nelle diverse discipline della kickboxing.
Il primo a salire sul ring è stato Danilo Andrulli (-67 kg K1) che abbandona ai quarti di finale la World Cup dopo aver fatto contare per ben due volte l’ atleta ucraino. L’arbitro centrale gli assegna un punto in meno per un colpo tirato basso che compromette l’accesso alla semifinale. Grande prestazione per l’atleta materano che la prossima volta sarà più deciso.
Il secondo a salire sul ring è il giovanissimo atleta Antonio Gravela (-57 kg junior Low kick) , opposto al fortissimo atleta slovacco. Al suono della campanella il fighter materano detta subito le regole del combattimento, miscelando le combinazioni di braccia e di gambe, conquistando così la vittoria.
La prima donna a salire sul ring è Debora Fiorino (-65 kg Low kick), che arriva in finale con la campionessa serba e nonostante il forte divario di altezza, l’atleta italiana riesce a trovare le misure del match, tirando fortissimi colpi di boxe e di gambe, costringendo l’avversaria a cedere il passo alla fighter materana.
Quindi tocca a Michele Dichio (-69 kg cadetto Kick Light), atleta della Nuova  Athena Club di Montescagioso, allenato dal Maestro Gino Clemente. Ottima prestazione di Dichio. Dopo aver eliminato lo slovacco ai quarti, l’atleta montese conquista la finale contro un russo molto determinato. Il russo vince la prima ripresa menre nella seconda l’atleta montese ascolta il Maestro Tralli e riesce a portare il primo trofeo internazionale a Montescaglioso.
L’ultima a salire sul parterre è Virginia Salomone (+65 kg Kick Light), che sfida in finale una norvegese. L’avversaria cerca di accorciare la distanza, ma l’atleta materana sfoderà le sue qualità mandando a vuoto la sua avversaria e imponendo il proprio ritmo, riuscendo così a vincere il match.
Grande soddisfazione da parte del Maestro Biagio Tralli per i quattro podi conquistati e per la prestazione dell’atleta Danilo Andrulli, che sarà impegnato ad ottobre nei prossimi mondiali WAKO.

kickboxing

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento