Ipazia e Amici del Cuore presentano “Prendiamoci a cuore” a Salandra

28 Aprile, 2016 08:54 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Sabato 30 aprile 2016 a Salandra l’associazione Ipazia e Amici del Cuore, in collaborazione con la farmacia Mastrorocco organizzano “Prendiamoci a cuore” giornata della prevenzione di base. L’obiettivo è sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione delle malattie cardiovascolari e non solo, tramite la valutazione di alcuni tra i principali fattori di rischio.
L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Salute bene comune”; il progetto nasce dalla consapevolezza che le associazioni di terzo settore (volontariato e promozione sociale) possono costituire il punto di riferimento della comunità.
Le patologie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte in Europa e in Italia. Sono responsabili, nell’Unione Europea, del 49% delle morti sia nell’uomo che nella donna e, secondo le statistiche mondiali, la loro incidenza è in aumento. Il mondo della sanità, il privato e il privato sociale stanno lavorando per rendere possibile il conseguimento dell’obiettivo “25by25” fissato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: la riduzione del 25% di mortalità precoce per malattie non trasmissibili entro il 2025. Per raggiungere quest’importante risultato è necessaria un lavoro di informazione e prevenzione al fine di rendere il cittadino pienamente consapevole del proprio stile di vita e di eventuali modifiche.Intervenire per tempo sui fattori di rischio delle malattie cardiovascolari genera un effetto positivo e di lunga durata sulla salute dei cittadini,  il rischio che ogni persona ha di sviluppare la malattia cardiovascolare dipende dall’entità dei fattori di rischio e dalla loro eventuale compresenza; il rischio è continuo e aumenta con l’avanzare dell’età. Tuttavia è possibile ridurre il rischio cardiovascolare agendo sui fattori modificabili attraverso uno stile di vita sano e, se necessario, tramite trattamenti farmacologici appropriati. La prevenzione dei fattori di rischio delle malattie cardiovascolari – fra cui alimentazione scorretta, sedentarietà, stress, fumo, elevata pressione sanguigna, ipercolesterolemia non genetica, sovrappeso e obesità, diabete e influenza (importante fattore scatenante nell’anziano) – può, infatti, contribuire a ridurre i gravi effetti di questo fenomeno
“Prendiamoci a cuore” – dichiara il Presidente dell’Associazione Ipazia Teresa Russo – è un progetto di rete. La collaborazione con l’associazione Amici del Cuore di Matera segna il forte legame con il territorio, mette in rete saperi, esperienze e buone prassi. Lo stesso vale per la collaborazione con la Farmacia Mastrorocco.
Questo progetto, continua la presidente, ha una marcia in più, è il risultato di un lavoro di squadra della comunità. Una vera e propria mobilitazione per renderne possibile la realizzazione. Cittadini, residenti e non, hanno contribuito con molta generosità attivando una processo di crowfounding misto – contributo economico, materiali e risorse umane.
La giornata sarà articolata in due momenti. La mattina dalle 9.00 alle 12.00 in piazza sarà allestita una tenda dove i cittadini potranno effettuare lo screening; il pomeriggio alle ore 16.00. presso la sala consiliare la tavola rotonda: Alimentazione nell’età evolutiva.
Ai lavori prenderà parte il Dott. Luigi Bradascio, presidente della IV commissione della Regione Basilicata ma, ancor più, storico sostenitore dell’associazione Amici del Cuore di Matera, da sempre impegnato nella prevenzione e cura della patologie cardiovascolari e convinto sostenitore delle associazioni di volontariato.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.