“Matera Mashhad – sulle tracce di Antonio Raffaele Giannuzzi tra Italia ed Iran” – convegno – Ipogei San Francesco – Matera

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 17 gli spazi degli Ipogei di Piazza San Fancesco a Matera, si svolgerà la conferenza intitolata: “Da Matera a Mashhad Sulle tracce di Antonio Raffaele Giannuzzi tra Italia ed Iran”. Interverranno Pasquale Doria scrittore e giornalista e Nasrin Torabi storica iraniana per raccontare la suggestiva esperienza di Antonio Raffaele Giannuzzi tra l’Italia e l’Iran.

Con la consapevolezza che con la cultura è possibile cambiare le cose, nasce l’idea per presentare e promuovere la conoscenza della cultura e delle arti persiane a Matera. In occasione ed all’interno dei numerosi eventi legati a Matera Capitale Europea della
Cultura 2019, L’Istituto Culturale dell’Iran a Roma in collaborazione con il comune di Matera, la Fondazione di Matera 2019 e l’associazione Abruzzo Avventure presenta l’incontro “Da Matera a Tus- Mashhad. Sulle tracce di Antonio Raffaele Giannuzzi tra Italia ed Iran”:

Il programma è articolato in varie sezioni: una mostra fotografica, l’intitolazione di una via di Mashhad alla città di Matera e viceversa, la donazione del busto del sommo poeta persiano Ferdowsi (940 – 1020) alla città di Matera e in particolare il gemellaggio tra la città di Matera con la città di Tus in Iran.

L’obiettivo è favorire ed ampliare in questo modo, gli scambi interculturali ed insieme consolidare i rapporti di reciproca amicizia e conoscenza.

Per quanto concerne la mostra fotografica, inaugurata il 5 ottobre presso gli spazi degli Ipogei di Piazza San Francesco, è in memoria di un glorioso cittadino materano, Antonio Raffaele Giannuzzi, nato a Matera nel 1818, divenuto l’ufficiale comandante in capo della formazione e dell’ addestramento dell’esercito persiano sotto il regno di Nasser al-Din Shah della dinastia Qajar. Giannuzzi ha realizzato un prezioso e corposo archivio fotografico ritraendo scene militari e, soprattutto, realizzando il primo e più importante catalogo fotografico dei luoghi di culto persiani e del mondo.
Oggi, grazie alla ricerca dettagliata di Pasquale Doria, l’Italia scopre immagini rarissime di una terra sconosciuta. Benchè poco nota, è una pagina entrata nella storia della fotografia di tutti i tempi. Importante per l’Iran, perchè si tratta dei suoi primi documenti fotografici. Notevole per l’Italia perchè fece conoscere la Persia nel mondo, anche tramite successive spedizioni. A scrivere questa esaltante storia contribuì decisamente Giannuzzi che, ora è chiaro, è stato anche il primo fotografo e documentarista Materano.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Night & day di