Festival La Terra del pane – Laboratorio “I giochi del pane” con Giallo Sassi, convegno “UNA a Matera: Territorio, comunicazione e cultura per l’eccellenza”, Il forno rivive: canti e racconti della Matera d’un tempo con Giallo Sassi nel Forno San Biagio, Incontro con gli autori di “Pantagruel” con Roberto Cotroneo, Elena Loewenthal, Nuccio Ordine, Trent’anni di Grano con Teatro delle Ariette nell’Ipoge Sant’Agostino – film “Big Night” nella Fondazione Sassi – Matera

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 10 a Matera è in programma l’ottava giornata del Festival La Terra del pane, in programma fino al 20 ottobre 2019 all’interno delle case palazziate, ipogei e forno di vicinato della Fondazione Sassi, in via San Biagio, via San Giovanni Vecchio e via San Pietro Barisano.

Organizzato e promosso da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, il Festival La Terra del pane è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, tema: Radici e Percorsi.

Partendo dal pane e dalla terra, tratti distintivi della città di Matera, il Festival La Terra del pane mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto con testimonial d’eccezione, la declinazione su diversi codici artistici e con i Laboratori del pane.

Settantuno appuntamenti in dieci giorni, da venerdì 11 a domenica 20 ottobre, per scandagliare, nei diversi linguaggi dell’arte e con incontri con critici d’arte, esperti di marketing, artisti, giornalisti, scrittori, antropologi, performer e testimoni della vita nei Sassi, due temi: il pane e la terra, i due elementi che maggiormente caratterizzano la Capitale Europea della Cultura 2019, Matera.
Il pane e la terra sono i due assi portanti su cui si sviluppa il Festival La Terra del pane.

Partendo dal pane e dalla terra, tratti distintivi della città di Matera, il Festival La Terra del pane mira a esaltarne il profilo culturale e antropologico, mediante il racconto con ben 75 testimonial d’eccezione, due mostre, una con l’Istituto Luce Cinecittà e una con l’Università degli studi di Basilicata, una produzione teatrale realizzata appositamente per il festival dal Teatro delle Ariette, tre convegni, una performance, incontri con gli chef, proiezioni di film, interventi musicali e con i Laboratori del pane. Vera esperienza di visita i Laboratori del pane raccontano, per un pubblico di grandi e piccini con appuntamenti quotidiani alle 10 e alle 17 , l’antica arte dei fornai dei Sassi e aneddoti della civiltà contadina.

18 Ottobre
10:00 \ 13:00 – Sala Laboratori – laboratori
Laboratorio “I giochi del pane”
con: GialloSassi ,
Percorso guidato e partecipato sulle tradizioni e sulla storia del pane che, mediante canti e aneddoti, introduce alla preparazione del pane nella sua tipica forma “a cornetto”.
I partecipanti saranno introdotti nel mondo delle vecitate, poi condotti all’interno di una casa di vicinato dove, scopriranno gli ingredienti di base del pane di Matera, il grano duro e il lievito madre, le sue proprietà e come si utilizzano.
Il laboratorio dura 60 minuti.
Per la mattinata del 18 ottobre sono previsti due turni: il primo alle ore 10,00; il secondo alle ore 11,30.
________________________________________
15:00 \ 18:00 – Sala Conferenze – Dialoghi
Convegno: “UNA a Matera: Territorio, comunicazione e cultura per l’eccellenza”
________________________________________
18:00 \ 19:00 – Forno di San Biagio – musica
Il forno rivive: canti e racconti della Matera d’un tempo
con: GialloSassi ,
________________________________________
19:00 \ 20:30 – Sala Conferenze – Dialoghi
I racconti del pane: incontro con gli autori di “Pantagruel” Roberto Cotroneo, Elena Loewenthal e Nuccio Ordine
con: Roberto Cotroneo , Elena Loewenthal , Nuccio Ordine ,
La serata vedrà la presentazione di alcuni racconti inediti scritti dai migliori autori della letteratura italiana e internazionale e confluiti nella nuova rivista Pantagruel, quadrimestrale edito dalla Casa Editrice La nave di Teseo e distribuito in libreria.
I racconti di Roberto Cotroneo, Elena Loewenthal e Nuccio Ordine sono dedicati ai temi della terra e del pane.
Coordina Stefano Malosso.
________________________________________
20:00 \ 21:00 – Ipogei Sant’Agostino – teatro
Teatro delle Ariette: Trent’anni di Grano
con: Teatro delle Ariette ,
Uno spettacolo che nasce dall’esperienza diretta e dall’amore di Paola Berselli e Stenao Pasquini per la vita di campagna. Coltivatori e panificatori, producono da trent’anni il proprio pane per condividerlo con gli spettatori delle loro rappresentazioni teatrali.
Trent’anni di grano vuole raccogliere e seminare queste esperienze per parlare del presente nell’ottica della condivisione, dell’interscambio e della tolleranza.
Tali esperienze confluiranno poi in un diario intitolato “Trent’anni di grano” dove il grano sarà a bussola in grado di guidare il viaggio attraverso le persone e le storie.
Lo spettacolo articolato sottoforma di “veglia” è pensato per un massimo di 40 spettatori seduti in cerchio all’interno della scena di fronte a cassette che fungeranno da tavolini bassi per appoggiare cibo e bicchieri. Sul tavolo degli spettatori-commensali ci saranno: piatti, bicchieri, forchette, coltelli, tovaglioli, acqua e vino.
Il pavimento nello spazio interno al tavolo degli spettatori sarà completamente ricoperto di chicchi di grano.
Durante lo spettacolo verranno preparate, cotte e servite le tigelle (piccolo pane tipico dell’appennino bolognese e modenese) accompagnate da salumi, formaggi, “erbette” e verdure sott’olio.
________________________________________
21:00 \ 22:30 – Sala Conferenze – cinema
Proiezione del film: “Big Night” (Stanley Tucci, 1996)
con: Associazione Cinergia ,
Primo e Secondo Pileggi sono due fratelli cuochi italiani, di origine abruzzese ed emigrati negli Stati Uniti d’America, dove hanno aperto un ristorante in una cittadina della East Coast. I due fratelli, molto diversi tra loro, si scontrano su come gestire il locale: Primo (il maggiore), che è lo chef, è molto legato alla tradizione della cucina italiana e non vuole scendere a compromessi, mentre Secondo (che funge da maître) cerca di accontentare i gusti dell’ancora sparuta clientela che ha un’idea distorta della tradizione culinaria.
Sfortunatamente gli affari vanno rovinosamente, non solo perché la clientela è composta
prevalentemente da nullatenenti, ma soprattutto a causa della spietata concorrenza di un altro
emigrato, l’anziano Pascal, dedito alla criminalità e al racket degli altri ristoratori di zona. Costui è
titolare di un ristorante italiano di grido, sempre pieno, dove la cucina tricolore viene trattata
secondo quegli stereotipi “a stelle e strisce” che fanno inorridire Primo (che infatti aveva rifiutato di
lavorarvi).
Nonostante la conoscenza che lo legava ai due fratelli, ai quali si rivolge sempre in tono
carezzevole, Pascal rifiuta un prestito a Secondo (probabilmente dopo avere scoperto la relazione di
Secondo con la sua giovane moglie), e decide di dare la spallata finale all’attività dei due: facendo
credere loro che il celebre cantante italoamericano Louis Prima avrebbe cenato nel loro ristorante, e
fingendo di avere organizzato il tutto, li convince a dare fondo alle loro ultime risorse economiche
per un banchetto degno del personaggio, la cui presenza, sotto forma di pubblicità, avrebbe dovuto
far decollare finalmente il ristorante. Invitatosi lo stesso Pascal (estimatore della cucina di Primo)
con alcuni amici, che poi gusteranno la ricca cena nella vana attesa dell’artista, la serata scorre via
con la consapevolezza sempre più crescente del raggiro da parte di Pascal nei confronti dei due
fratelli, che si palleggeranno responsabilità e colpe del loro fallimento in un’accesa lite sulla
spiaggia, salvo poi rappacificarsi la mattina seguente davanti a pane e frittata, in attesa di decidere
come affrontare il loro futuro.

Regia: Stanley Tucci, Campbell Scott
Anno: 1996
Sceneggiatura: Stanley Tucci, Joseph Troiano
Durata: 107 min
Tipologia: Commedia
Cast: Tony Shalhoub, Stanley Tucci, Marc Anthony, Minnie Driver, Ian Holm, Isabella Rossellini,
Campbell Scott, Allison Janney, Liev Schreiber.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Night & day di