Semifinali Coppa Scirea: Juve-Bari e Sparta-Kossovo

3 Giugno, 2008 23:53 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

locandina_coppa_scirea.jpg

Coppa Scirea, 3° turno, Girone A

Matera, stadio XXI Settembre, ore 18.30

Invicta Matera – Kossovo 0-1 (p.t. 0-0)

Invicta Matera: Della Luna, Donnadio, Galante (1′ st Tataranni), Greco, Manieri (34′ st Chieco), Pietracito (39′ st Quintano), Pisciotta (5′ st Possidente), Romaniello (39′ st Nicois), Sabatiello (39′ st De Bellis), Smaldone. All. Fontana. In panchina: Moliterni.

Kossovo: Zumeri, Dragaqina (32′ st Maliqi), Qitaku, Pasoma, Morina, Argient Mustafa (46′ st Kurtolli), Krenzi, Qaka (3′ st Pretazi), Begolli (25′ st Rama), Dragusha, Berisha (40′ st Maxhuni). All. Krasnici. In panchina: Gashi.

Arbitro: Santarsia di Matera. Assistenti: D’Auria e Manicone di Matera. Quarto ufficiale: Giannella.

Rete: 29′ st Argient.

Ammoniti: Morina, Qaka, Begolli, Maxhuni per il Kossovo, Pisciotta, Romaniello e Smaldone per il Matera.

Espulso: al 13′ del secondo tempo Greco per un fallo violento su Maxhuni.

Matera – Un Kossovo spietato spezza i sogni di gloria del Matera nella Coppa Scirea 2008. I biancoazzurri di Fontana fanno tremare la traversa della porta di Zumeri con la punizione dai venti metri di Pietracito e poi sfiorano il vantaggio anche con Sabatiello, che trova l’ottima respinta del portiere avversario. Il Kossovo pareggia il conto delle traverse con Morina, pronto a raccogliere il corner di Begolli e a sfruttare anche l’indecisione nell’uscita di Della Luna. Il Kossovo ci prova anche con un tiro da fuori di Dragaquina, ma il piatto destro non spaventa il portiere del Matera. La risposta dei padroni di casa arriva sul corner di Pietracito: Greco stacca di testa, Zumeri respinge la minaccia. Al 29° Dragaqina si fa male e deve lasciare il campo con la barella: al suo posto gioca Maliqi. L’infortunio a Dragaqina riguarda i legamenti. Il calciatore è stato trasferito con il 118 nell’Ospedale di Matera ed è assistito dal comitato organizzare della Coppa Scirea: probabilmente sarà operato in Italia. Tornando al match, il ritmo cala e il Matera torna in attacco solo nel primo minuto di recupero con Romaniello: il suo spunto in area fa gridare al gol ma Zumeri è attento sul primo palo. Reazione immediata del Kossovo: Argient inventa per Begolli, Della Luna si oppone in calcio d’angolo. La ripresa si apre con il Kossovo in attacco: Della Luna respinge prima il tiro ravvicinato di Qaka e poi la conclusione insidiosa di Maxhuni. Al 13′ il Matera resta in dieci per l’espulsione di Greco: il fallo su Maxhuni non è da Coppa Scirea e il materano chiude l’avventura in anticipo. Matera ci mette il cuore anche con un uomo in meno e Pietracito spaventa Zumeri con una punizione da fuori area. Il Kossovo trema e preferisce provocare piuttosto che giocare a calcio. A pagare sono Morina e Romaniello con un giallo e il capitano Galante espulso dalla panchina dopo aver lasciato il posto a Tataranni. Il gol del Kossovo arriva al 29′: corner perfetto del nuovo entrato Rama sul quale decolla Argient e per il Matera è notte fonda. L’arbitro concede sette minuti di recupero ma il risultato non cambia. Il Kossovo è in semifinale come seconda classificata per la peggiore differenza reti nei confronti della Juventus, pronta a dilagare sulla Honved Budapest per 4-0 e affronterà a Laterza la capolista del girone B, lo Sparta Praga.

Michele Capolupo

Coppa Scirea, 3° turno, Girone A

Matera, stadio XXI Settembre, ore 20.30

Juventus – Honved Budapest 4-0 (p.t. 1-0)

Juventus: Bonassi, Scrivano, Raimondo, Benedetto, Di Dio (18′ st Mariotti), Caldarola (29′ st Bompan), Marangone (12′ st Farella), Pramotton (18′ st Nicolini), Alba (1′ st Romaniello), Mirimin (25′ st Manolio), Santarsiero. All. Gentile. In panchina: Polimene.

Honved Budapest: Gabor, Kiss, Meszaros, Pinter, Toth, Kulin, Klemen, Miskovicz, Birò, Tokics, Boda. A disposizione: Miskolczi, Vladar, Orlik, Juhasz, Vadaszi, Bela, Mohacsik, Katona, Horvath. All. Nagy.

Arbitro: Capolupo Marco di Matera. Assistenti: Papapietro e Amati di Matera. Quarto ufficiale: signorina Perrucci.

Reti: pt. 25′ Mirimin, st 2′ Mirimin (rigore), 13′ Pramotton, 40′ Farella.

Una Juve cinica e brillante liquida una generosa Honved Budapest. Nel primo tempo squadre che si studiano per 19′, poi comincia lo show di Mirimin. In contropiede sfrutta lo spunto di Scrivano e impegna Gabor, pronto a respingere con i pugni. Al 21′ ancora Mirimin impegna su punizione Gabor. Al 24′ l’unica occasione della Honved: Katona può calciare da buona posizione ma il pallone sfiora il palo alla destra di Bonassi. Immediata ripartenza della Juve e gol fantastico di Mirimin: il regista brucia tutti sulla destra e con un diagonale velenoso trafigge Gabor. Al 2′ della ripresa Mirimin concede il bis: il fantasista trova lo spunto in area, Miskolczi lo ferma con un fallo netto. L’arbitro Capolupo non ha dubbi e indica il dischetto: Mirimin spiazza Gabor, palla a destra, portiere a sinistra e raddoppio della Juve. Dopo un tiro dalla distanza di Kulin che scheggia la traversa, al 13′ arriva il tris juventino: calcio d’angolo di Mirimin e colpo di testa vincente di Pramotton. Nell’ultimo minuto il nuovo entrato Farella firma il poker juventino con una prepontente incursione nell’area ungherese. Primato del girone A alla Juve in virtù della migliore differenza reti nei confronti del Kossovo. Ora i bianconeri ritrovano il Bari in semifinale.

Michele Capolupo.

 

Coppa Scirea, 3° turno, Girone B

Laterza, stadio XXI Settembre, ore 18.30

Toronto – Sparta Praga  1-4 (p.t. 1-2)


Toronto: Seeley (Gomes), Tavolieri, Karwowjki,
Damiano (Vas), Rogato, Vecchio
(Bygrave), Dias, Calabretta (Molella), Rea, Amato,
Rosso. All. De Donato
Sparta Praga: Jungr, Brabec, Kucalas, Tomasek
J. (Tomaesek P.), Kech, Golovko (Kaderabek),
Cajic, Skalak (Jerabek), Krejci (Mac
Hong), Machac, Frydek. All. Janousek
Arbitro: Di Pelo di Matera
Reti: al 12’ Dias, al 18’ Skalak, al 26’ Tomasek J.,
al 17’ s.t. Krejci, al 39’ Jerabek.

 

Laterza – Diverse le motivazioni per le due compagini in campo nell’ultimo turno del girone B. Lo Sparta è chiamato a raccogliere il punto necessario per la matematica qualificazione mentre il Toronto è a cacciata delprimo in assoluto per non tornare a casa a mani vuote. Sono i ceki a festeggiare a fine partita ma la gara non è stata così semplice come recita il punteggio finale. La sorpresa iniziale è proprio del Toronto, che passa in vantaggio con Dias. Lo Sparta si scuote e rimonta con Skalac e Da Tomasek J. Nella ripresa mister Janousek schiera in campo i titolari a riposo nel primo tempo e il Toronto crolla. Sparta in gol con Krejci mentre Jerabek firma il poker all’ultimo minuto. Netto il divario tra le due compagini e adesso lo Sparta si candida come superfavorita per la vittoria finale mentre i ragazzi canadesi potranno ancora mettersi in luce nella giornata di mercoledì alle 18.45 a Matera nella selezione guidata da Mimmo Selvaggi che
affronterà i Top 11 della Basilicata.

Mimmo Bellacicco

Coppa Scirea, 3° turno, Girone B

Laterza, stadio XXI Settembre, ore 20.30

Empoli – Bari 0-1 (p.t. 0-0)

Empoli-Bari 0-1
Empoli: Gaffino, Videtta, Pinna, Masini, De
Stefano, Mazzanti, Turchi (Scarpa, Fiorentini),
Bianchi, Castellani (Costa), Calamai
(Cicali), Rurchetti (Sani). All. Galasso

Bari: Perina, Dispoto, Cassano, Materazzi
(Devitofrancesco), Amoruso, Monopoli,
Falco, Vulpo (Scardigno), Grandolfo (Panzarino),
Caprioli, Maurelli (Ferri). All. DeTrizio

Arbitro: Cappiello di Matera
Rete: al 25′ s.t. Dispoto.

 

Incredibile ma vero. I campioni in carica fuori al termine della prima fase della Coppa Scirea. Ad eliminare la squadra del mister lucano Galasso è il Bari, che capitalizza il gol in mischia realizzato da Dispoto e fa fuori i toscani, poco brillanti per tutto l’arco della partita. Da segnalare nell’Empoli anche un’espulsione nel finale. La squadra di Giorgio De Trizio guadagna con una prestazione convincente l’accesso alla semifinale: ora sfiderà la Juventus, in quella che possiamo considerare una classica della Coppa Scirea.

Al termine delle gare di Matera e Laterza è stato effettato il sorteggio per definire i campi delle due semifinali.

La sorte ha regalato a Matera la sfida tra Juventus e Bari mentre a Laterza si giocherà il match tra Sparta Praga e Kossovo.

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.