La Coppa Scirea torna a Matera e apre anche a Potenza e provincia con un’edizione stellare a 16 squadre

24 Novembre, 2010 15:17 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La Coppa Scirea torna a Matera e apre anche a Potenza e provincia. La notizia è stata ufficializzata nel pomeriggio dal comitato organizzatore diretto dal presidente Mimmo Bellacicco. Il torneo intercontinentale di calcio under 16 è stato avviato a Matera nel 1990 da un gruppo di amici tifosi della Juventus per ricordare la scomparsa di un grande campione, il libero della Juventus e della Nazionale italiana Gaetano Scirea, scomparso prematuramente a seguito di un incidente avvenuto sull’autostrada Varsavia-Katowice il 5 settembre del 1989. La lista di campioni che hanno utilizzato la “vetrina” del torneo Scirea di Matera è così numerosa che si potrebbe formare una rosa stellare: il portiere Casillas del Real Madrid e il capitano Raul, che ha deciso di chiudere la carriera in Germania,  il milanista Shevchenko, poi passato al Chelsea, i giovani juventini Tacchinardi, Legrottaglie, Marchisio (titolare della Juve e punto di rifermento anche per l’Italia di Prandelli), Criscito, De Ceglie, Giovinco, Lanzafame (ritornato a casa dopo i gol a grappoli segnati in B), Ariaudo e Daud, i giovani dell’Atalanta Rustico, Morfeo, Locatelli, Tacchinardi, Manfredini, Zenoni, Savoldi e Locatelli e tanti altri giocatori che negli anni sono riusciti a conquistare spazio in squadre di serie A, B o C in Italia o nei rispettivi Paesi: in ordine sparso Zanchi, Babbel, Sulejimani, Coco, Tognarelli, Daino, Garcia, Fedorov, Foglio, Sarpong, Pucciarelli, Longo, Martinez, Cerci, Momentè, Andreolli, Falcao, Passoni, Quaresma, Shovkovskiy, Marzoratti, Diogo, Bamba, Rodriguez, Gutierez, Aguilar, Cuneaz, Rizza, Venitucci, Darmian e tre grandi protagonisti del Partizan Belgrado che nel 2004 ha regalato al pubblico di Matera momenti indimenticabili di calcio spettacolo, Jovetic e Ljajic, entrambi protagonisti con la Fiorentina e Ivanovic, ora al Chelsea. Nel mirino della Juve è invece finito Milanovic. La quindicesima edizione della Coppa Scirea si svolgerà dal 10 al 18 giugno 2011 e per la prima volta vedrà ai nastri di partenza ben 16 squadre, che si affronteranno nella fase eliminatoria suddivise in quattro gironi da quattro squadre. L’altra novità che richiamerà l’attenzione dei media italiani e stranieri sarà la diffusione regionale della Coppa Scirea, che si svolgerà sui campi di Matera e di provincia, di Potenza e provincia e di alcuni centri limitrofi della Puglia.

In attesa di ufficializzare tutte le formazioni che si sfideranno per la conquista dell’ambito trofeo, il comitato organizzatore anticipa i nomi delle società che hanno già garantito la partecipazione. Oltre alla Juventus, club invitato di diritto e sempre presente al torneo per onorare la memoria del suo grande campione Gaetano Scirea, nell’edizione 2011 sarà protagonista un’altra squadra americana. Dopo aver ospitato l’Arsenal Usa nell’edizione di due anni fa, l’organizzazione è lieta di annunciare l’arrivo del Bayer Fc Usa, club a stelle e strisce di California, nella south coast americana. Il club disputerà per la prima volta un torneo al di fuori del continente americano e la società di calcio americano è orgogliosa di cominciare questa esperienza all’estero con la partecipazione alla Coppa Scirea 2011. Il poker di formazioni straniere della quindicesima edizione sarà completato dagli estoni del SK Legion Tallinn, dai messicani del Chivas Guadalajara e dai russi dello Zenith San Pietroburgo, che vede sulla panchina della prima squadra il tecnico italiano Luciano Spalletti.


“Sono felice e orgoglioso che la Coppa Scirea sia ritornata a casa – dichiara Mimmo Bellacicco, presidente della società Sassi Dream, la società che si occupa dell’organizzazione del torneo e sopratutto sono fiero di annunciare l’allargamento del torneo al territorio potentino. In questo modo il torneo assume finalmente una dimensione regionale che ci permetterà di far apprezzare ancora di più a livello mondiale la qualità della nostra manifestazione, riconosciuta dalla Fifa come la più qualificata tra quelle proposte a livello giovanile under 16. Non a caso anche quest’anno ci saranno quattro squadre di puro settore giovanile, una in ogni girone, in modo da rispettare le direttive imposte dal presidente Michel Platini. Altre novità, tutte interessanti e di cui una destinata a coinvolgere i tifosi attraverso il sito www.sassilive.it, media partner ufficiale del torneo, saranno comunicate nelle prossime settimane.”

Michele Capolupo

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 9 anni  

    SunDay

    C’e’ differenza tra un potentino ed un materano?

    :dry: 😯 :huh: :s ❓ :0