Coppa Scirea: Inter campione. Foto e video in esclusiva su SL Gallery e SassiTube

12 Giugno, 2009 12:39 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Prima della finale, nel pomeriggio, la top 11 composta dai giocatori delle squadre eliminate nella prima fase ha battuto per 5-0  la selezione di Sassocorvaro, centro del marchigiano dove il Matera efffettuerà anche quest’anno il ritiro pre-campionato. Alle ore 20 si è concluso anche il giro dei 2 Sassi.

Tre keniani sul podio Kinpngetich Rugut Nashon in 26’59”08 decimi ha trionfato davanti a Filali Tayeb che ha chiuso in 27’02”, terzo Coelm Josphat in 27’04”.

Grande attesa per la finalissima della Coppa Scirea 2009 tra Inter e Sampdoria in programma a partire dalle 20,30 allo Stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera. La gara sarà trasmessa in diretta su SassiLive Tv con il commento di Michele Capolupo.

FORMAZIONI UFFICIALI

INTER: Meioni, Ceremeh, Bianchetti, Romano, Bessa, Mella, Bellita, Piscopo, Desole, Said, Duncan. A disp. Crescenti, Zita, Mazzoleni, Milani, Candido, Loo. All. Tomasoni Paolo.

SAMPDORIA: Ciccarone, Zampano F., Peso, Spadotto, Pestarino, Rolando, Matranga, Zampano G., Pasqualicchio, Formisano. All. Poggi. A disposizione: Oddo, Macrì, Eugeni, Monticoni, Carvelli, Conedera, Beretta.

Arbitro: Manicone Fedele di Matera.

Assistenti: Capolupo Marco e Cappiello Giuseppe di Matera.

In gradinata i tifosi del Matera espongono uno striscione in merito all’aggressione dei cavalieri di Montescaglioso durante la festa di San Gerardo, nel quale alcuni potentini hanno indossato la maglia con la scritta “Odio la Bruna”. I materani danno una lezione di civiltà scrivendo “W la Bruna, W San Gerardo. Offendere i santi, la mentalità di un codardo”.

Ore 21 l’Orchestra “Terre lucane” esegue l’inno di Mameli per la finalissima tricolore della Coppa Scirea 2009.

Le due squadre entrano in campo accompagnate dall’inno ufficiale della Champion’s League.

Spettatori sette mila circa. Terreno in perfette condizioni.

Inter nella classica tenuta neroazzurra, Sampdoria con la seconda divisa bianca.

Ore 21.05: partiti.

Angoli 8-5 per l’Inter

6′ tiro da fuori area di Dunca, palla sul fondo alla destra del portiere Ciccarone.

12′ GOL DELL’INTER. Primo angolo battuto da Bessa sul primo palo e colpo di testa con le spalle alla porta vincente di Said! 1-0 per l’Inter.

25′ quarto corner per l’Inter e occasione sotto porta per Bianchetti, palla di poco fuori alla destra della porta difesa da Ciccarone.

27′ Duncan ci prova da fuori con un diagonale rasoterra che sfiora il palo destro della porta blucerchiata.

30′ primo tentativo della Samp con Pasqualicchio ribattuto dalla difesa neroazzurra.

31′ Un rimballo sul rinvio della difesa dell’Inter sbatte contro Francesco Zampano, la palla schizza verso l’angolino alla destra di Meioni ma il portiere dell’Inter concede il terzo angolo alla Samp.

32′ Immediata reazione dell’Inter con una veloce ripartenza. Combinazione Bessa-Cheremeh e palla deviata in angolo, quinto corner della squadra di Tomasoni.

ore 21.45. E’ finito il primo tempo.

Nell’intervallo premiazione dei vincitori del Giro dei Due Sassi e riconoscimento al bomber materano di serie A Gianvito Plasmati, che nell’ultima stagione ha vestito le maglie del Catania e dell’Atalanta.

ore 22.04 ripartiti.

3′ punizione insidiosa per l’Inter dal limite dell’area in posizione quasi centrale. Bessa ci prova con una parabola insidiosa, palla di poco alta sulla traversa.

9′ primo angolo del secondo tempo per l’Inter, palla nuovamente in corner

10′ primo cambio nel match, per la Sampdoria esce Matranga, legermente infortunato, entra Macrì.

11′ dal settimo angolo per l’Inter arriva il tentativo insidioso di Duncan, Ciccarone esce e blocca.

12′ Tiro dalla distanza in diagonale di Bellita, palla che sorvola la travresa.

15′ doppio angolo per l’Inter, sempre insidioso con le parabole sul primo palo di Bessa, il portiere Ciccarone si salva sul colpo di testa di Said e poi esce bene con i pugni per respingere il secondo tentativo. 16′ Mella cicca il pallone in area di rigore e spreca l’occasione per un diagonale insidioso, ma sull’errore della Samp è Bessa a scattare verso l’area di rigore, dal limite lo ferma Pestarino che viene ammonito.

RADDOPPIO DELL’INTER: 18′ Sulla punizione successiva l’Inter buca la porta di Ciccarone con un tiro al fulmicotone di Duncan: 2-0 per l’Inter. Cambio per la Sampdoria: entra Beretta, esce Ialongo.

21′ TERZO GOL DELL’INTER: dal nono corner battuto da Mella colpo di testa meraviglioso di Desole che insacca all’incrocio dei pali con una parabola perfetta: 3-0 per l’Inter.

23′ primo cambio per l’Inter: entra Candido, esce Mella. Nella Samp escono Pasqualicchio e Rolando, entrano Monticoni e Carvelli.

27′ POKER DELL’INTER! Bellita con un diagonale colpisce in pieno il palo alla destra di Ciccarone e Said insacca a botta sicura: è la doppietta per lui.

29′ QUINTO GOL DELL’INTER, contropiede di Said che si accentra e beffa il povero Ciccarone: itripletta. Con le tre reti il bomber dell’Inter sale a quota sei e diventa il vice-cannoniere della Coppa Scirea.

Tempo di cambi esce il mattattore Said, entra Mazzoleni; esce Bessa, entra Milani. Per la Samp escono Spadotto e Formisano, entrano Eugen e Conedera.

38′ La Sampdoria conquista due corner ma la difesa dell’Inter non concede nulla ai blucerchiati.

ore 21.47 E’ finita. Può partire la festa nerazzurra con i fuochi d’artificio e la premiazione con la consegna della Coppa Scirea 2009.

CLASSIFICA MARCATORI DEFINITIVA

7 RETI: BRAVO (Real Madrid)

6 RETI: SAID (Inter)

5 RETI: FORMISANO (1 rigore, Sampdoria).

3 RETI: MELLA (Inter), GEOGRAFO (Juventus), BELLITA (Inter),

2 RETI: LOO (Inter), JAVI NOBLEJAS (Real Madrid), TAZZARI (Juventus), BOZZI (Bari), CABRAL (Matera), MARIOTTI (Sparta Praga), ZAMPANO FRANCESCO (Sampdoria), RUGGIERO (Juventus), ABRESCIA (Bari), KUCERA (Sparta Praga), PASQUALICCHIO (1 rigore, Sampdoria).

1 RETE: RIOS (Arsenal USA), GASSI (Noja- rigore), Saponaro (Noja) HRONEK (Sparta Praga), PISCOPO (Inter- rigore), GNONI (Taranto), DIEGO LLORENTE (Real Madrid), MATRANGA (Sampdoria), DE SILVESTRO (Juventus), , BESSA (Inter), POUCEK (Sparta Praga), IGLESIAS (Matera), Cati (Matera), ARRIETA (Arsenal), JAROS (Sparta Praga), CATELLO (Bari), GIULIANI (Bari), ANGEL (REAL MADRID), MARRONE (Bari), PISANI (Taranto), Dragone (Taranto), CANDIDO (Inter), MILANI (Inter), KADANE’ (Sparta Praga), PESO (Sampdoria), OSCAR NOVO (Real Madrid), DIEGO MORENO (Real Madrid, rigore), ZAMPANO GIUSEPPE (rigore, Sampdoria), MARTIN MARIO (rigore, Real Madrid) , SAMANIEGO (rigore, Real Madrid), ROLANDO (rigore, Sampdoria), CASTANO (rigore, Real Madrid), IALONGO (rigore, Sampdoria), DE SOLE (Inter), DUNCAN (Inter).

1 AUTORETE CHEREMEH (Inter, pro Matera), 1 AUTORETE (Juventus pro Taranto).


 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 10 anni  

    Furia biancazzurra

    “W la Bruna, W San Gerardo. Offendere i santi, la mentalità di un codardo”
    Dedicato a tutti quelli che dicono che certe cose avvengono solo per colpa della “rivalità calcistica” e degli “ultras”, voglio vedere adesso cosa diranno…
    P.S. proprio forti sti ragazzini dell’Inter, sono certo che più di uno tra qualche anno potrà essere il futuro Santon o Balotelli!

  2. 10 anni  

    TrInItRo_89

    ABBIAMO DIMOSTRATO COME NOI MATERANI SIAMO SUPERIORI A QUESTI SIGNORI POTENTINI(POVERI DI CIVILTà)….FIERO DI ESSERE MATERANO.
    RIGUARDO AL TORNEO SONO MOLTO CONTENTO CHE LA CITTà HA RISPOSTO ALLA GRANDE COME OGNI ANNO…QUANTA GENTE MAMMAMIA….WAGLIò MA L’INTER è POP FURT..MERITATA VITTORIA DEL TORNEO BRAVI.