Coppa Scirea: con Empoli e Sparta sorride il Matera!

1 Giugno, 2008 23:26 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Coppa Scirea, 1^ turno, Girone A

Matera, stadio XXI Settembre-Franco Salerno, ore 20,30

Matera-Honved Budapest 2-1 (p.t. 1-1)

Matera: Della Luna, Donnadio (37' st Smaldone), Galante (7' st Silvestre Da Silva Luis Gustavo), Greco, Guimaraes Dutra, Manieri (33' st Silvestra Da Silva Leonardo), Pietracito, Pisciotta (7' st Possidente), Riviezzi, Romaniello (35' st Tataranni), Sabatiello. All. Fontana. In panchina: Moliterni, Quintano.

Honved Budapest: Gabor,  Birò, Meszaros, Pinter, Kulin, Kelemen, Boda, Miskovicz, Tokics. All. Zoltan. In panchina: Miskolezi, Viadar, Horvath B., Katona, Zuhair, Horvath G., Vadaszi, Orlik.

Arbitro: Cappiello di Matera. Assistenti: Capolupo Eustachio e Sisto di Matera. Quarto uomo: Latorre.

Reti: pt 2' Kelemen, 27' Romaniello, st 10' Greco.  

honved_budapest_contro_il_matera.jpgMatera -Tredici anni dopo la storica affermazione del Matera di Vincenzo Selvaggi la Coppa Scirea esalta nuovamente i ragazzi di casa e il successo sull'Honved Budapest è il giusto riconoscimento al lavoro oscuro svolto in questi mesi da mister Fontana e da tutto lo staff tecnico biancoazzurro. Una serata così bella i calciatori di casa la sognavano da tempo e finalmente l'impresa è arrivata. Non capita tutti i giorni di affrontare un avversario blasonato come l'Honved Budapest. E il gol a freddo realizzato sotto porta da Kelemen poteva sicuramente incidere sul morale dei padroni di casa. Ma il Matera di Fontana ha reagito alla grande e dopo aver registrato il centrocampo è stato Romaniello a sfiorare più volte la rete del pareggio dopo la punizione centrale calciata da Manieri. Il bomber con il numero 15 ci ha provato prima con un diagonale insidioso e poi con un pallonetto delizioso terminato fuori di pochissimo ma al terzo tentativo ha beffato Gabor con un tiro mancino che ha sorpreso il portiere ungherese. Pisciotta ha calciato fuori il lancio servito su punizione da Riviezzi ma il monologo biancoazzurro è proseguito anche nella ripresa. Matera devastante già al 5' con Sabatiello che colpisce la traversa e Romaniello che calcia sul primo palo esterno dopo il tentativo aereo di Manieri. Il gol del sorpasso è maturo e arriva puntuale al 10' con Greco, pronto a raccogliere il cross morbido calciato dalla destra. Il Matera è assoluto padrone del campo e al 18' colpisce il terzo legno del match: Manieri calcia sulla traversa mentre Romaniello trova la respinta provvidenziale sulla linea di Sabor. L'Honved si rianima nei minuti finali ma la simulazione di Tokics mette a tacere le speranze di rimonta della squadra ungherese. Finisce 2-1 ma il punteggio sta stretto proprio alla terribile formazione materana. Che ora sogna il passaggio del turno ad occhi aperti. Il 3 giugno nuovo esame per il Matera, questa volta a Laterza, contro la Juventus.  

Michele Capolupo

 

 

Coppa Scirea, 1^ turno, Girone B

Laterza, stadio Comunale, ore 18,30

Sparta Praga – Bari 3-1


Sparta Praga: Vavruska, Brabec, Krch, Golovko (Zelenka), Skalak (Jerabek),Krejci, Kaderabek (Machac), Frydek, Tomasek J. (Tomasek P.), Catic (Kucalas), Mac Hong. All. Janousek.


Bari: Perina, Dispoto (Bottalico), Cassano, Materazzi (Scardigno), Amoruso, Monopoli (De Tullio), Falco (Cancellieri),
Vulpo, Grandolfo, Caprioli, Maurelli. All. De Trizio.

Arbitro: Santarsia di Matera.


Bari: Perina, Dispoto (Bottalico), Cassano, Materazzi (Scardigno), Amoruso, Monopoli (De Tullio), Falco (Cancellieri),
Vulpo, Grandolfo, Caprioli, Maurelli. All. De Trizio.

Arbitro: Santarsia di Matera.

Reti. pt 30' Mac Hong(sp), st 10' Krejci(sp), 22' Grandolfo(ba)
35' Tomasek P.(sp)

Laterza – Davanti a 500 spettatori circa, causa concomitanza festa cittadina, il gioco corale dello Sparta prevale sulle individualità del
Bari che non ha saputo sfruttare le occasioni migliori davanti al
portiere costruite nei primi dieci minuti di gioco. Poi arriva il gol dei cechi con il coreano Mac Hong che di piatto al volo insacca alla sinistra del portiere barese e sfiora il raddoppio con il capitano kaderabek con un tiro da fuori area.
Nella seconda frazione di gioco lo Sparta prende in mano le redini
del gioco e raddoppia con uno splendido gol di Krejci che dribbla
il suo marcatore, aggira il portiere e di sinistro infila nella
porta sguarnita. A sorpresa arriva anche il gol della speranza per i galletti con Grandolfo in mischia ma in contropiede lo Sparta chiude la gara con
un'azione collettiva conclusa dal nuovo entrato Pavel Tomasek.
Il risultato finale è sostanzialmente giusto anche se il Bari può recriminare per le occasioni mancate nella prima fase dell'incontro.

Mimmo Selvaggi

 

Coppa Scirea, 1^ turno, Girone B

Laterza, stadio Comunale, ore 20,30

Empoli – Toronto 4-1

Empoli : Gaffino, Videtta, Turchetti, Masini (Cicali), Di Stefano, Mazzanti,
Turchi (Calamai), BIanchi, Castellani (Sani), Costa (Fiorentini), Pinna (Miracolo). All. Galasso.


Toronto : Seeley, Amato, Karwowski, Damiano, Rogato (Tavolieri),
Vecchio, Dias, Rosso, Calabretta, Vaz, Clemente (Mariani). All. De Donato

Arbitro: Capolupo Marco di Matera

Reti: pt 35' Castellani, 40' Videtta, st 2' Turchetti, 7' Calamai, 21' Damiano

Laterza: Di fronte ad una delle migliori realtà giovanili a livello internazionale il Toronto ha cercato di onorare comunque l'impegno ma alla fine si è arreso di fronte allo strapotere dei campioni in carica.
Dopo una prima fase di studio la partita decolla con due traverse
toscane e un clamoroso incrocio dei pali colpito dai canadesi.
Nel finale di tempo l'empoli prima passa in vantaggio con
Castellani che insacca al volo di piatto un cross dalla sinistra e poi raddoppia allo scadere con un destro da circa 35 metri del terzino Videtta che sfrutta anche la posizione troppo allunga con Turchetti e infine con una
splendida azione personale di Miracolo. A risultato acquisito l'Empoli preferisce non infierire il Toronto ne approfitta per segnare il gol della bandiera con Damiano grazie all'uscita a vuoto dell'estremo difensore toscano. Vittoria meritata dell'Empoli in virtù di una supremazia espressa sul campo rispetto al Toronto che comunque si è difeso al meglio.

Mimmo Selvaggi

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.