Festa della Bruna 2020, Associazione Maria Santissima della Bruna pubblica bando di concorso per costruzione Carro trionfale

17 Ottobre, 2019 08:12 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Associazione Maria Santissima della Bruna ha pubblicato il bando di concorso per la costruzione del Carro trionfale dell’edizione 2020 dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Bruna, patrona della città di Matera. Il carro, secondo quanto prevede il tema del bozzetto svelato in conferenza stampa, è dedicato al 750° anniversario del completamento della costruzione della Cattedrale di Matera

Di seguito il testo integrale del Bando per la costruzione del Carro trionfale della Festa della Bruna 2020 a Matera

Art. 1 – ISTITUZIONE DEL CONCORSO
L’Associazione Maria SS. della Bruna, con sede in Matera Piazza Duomo 7, indìce un concorso per selezione finalizzato alla costruzione del Carro Trionfale in onore di Maria SS. della Bruna, che sarà realizzato in cartapesta su supporto ligneo ed ultimato entro e non oltre il 15 giugno 2020.
Il concorso è finalizzato alla scelta del miglior progetto da realizzare per la “festa” del 2 Luglio 2020, onde sensibilizzare la popolazione sui temi della pace, del rispetto e della solidarietà umana, supportata dalla fede.

Art. 2 – OGGETTO DEL CONCORSO
Il tema del concorso per l’edizione della “Festa” dell’anno 2020 è il seguente: “Zaccheo, oggi devo fermarmi a casa tua (Cfr. Lc 19,5) – La Cattedrale, casa di Dio tra le case degli uomini”.

Art. 3 – PARTECIPAZIONE
Possono partecipare al concorso, nella Sezione PROFESSIONALE, nei termini e nei modi previsti dal presente bando, in forma singola o associata, ivi compreso le forme di Associazione temporanee d’impresa, gli Artisti e le ditte artigiane, residenti o aventi sede legale in Matera e provincia da almeno un anno, o originari di Matera e provincia, esperti nella lavorazione della cartapesta, in grado di assumersi materialmente l’impegno di costruire, direttamente e con divieto di affidamento a terzi, il Carro Trionfale secondo le norme contenute nello schema di Contratto che costituisce allegato del presente bando.
Il presente Bando di Concorso, lo schema del Contratto e gli allegati modelli 1, 2 e 3 sono scaricabili collegandosi al sito internet http://www.festadellabruna.it/
ovvero possono essere richiesti dagli interessati all’Associazione Maria SS. della Bruna sita in Via San Francesco d’Assisi n. 4.
Nel caso di partecipazione in forma associata, compreso A.T.I. o R.T.I., dovrà essere designato il capogruppo e indicata la tipologia ai fini di definire le rispettive responsabilità; tutti i componenti del raggruppamento dovranno sottoscrivere una dichiarazione di impegno a costituirsi in compagine unica.
Le ditte partecipanti al concorso, per la Sezione PROFESSIONALE, dovranno rispettare le seguenti condizioni:
a) in mancanza di possesso di partita IVA alla data di presentazione della domanda, dovranno presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, con la quale si impegna a produrre, se vincitore, il certificato di attribuzione della Partita IVA prima di sottoscrivere il contratto di affidamento;
b) di essere iscritti all’albo provinciale delle imprese artigiane tenuto dalla Camera di Commercio, ad esclusione degli artisti;
c) di sottoscrivere una dichiarazione di impegno, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, utilizzando l’allegato Modello 2:
C1) ad adempiere, in caso di ricorso a mano d’opera, a tutto quanto previsto per legge sulle assunzioni, ad applicare i contratti collettivi di lavoro per categoria, ad osservare le norme di sicurezza sul lavoro, ad assumersi tutti gli oneri nei confronti dell’INPS e dell’INAIL e di sollevare l’Associazione Maria SS. della Bruna da ogni responsabilità per eventuali inadempienze al riguardo.
C2) ad assumersi l’onere di non esercitare nei locali concessi in uso siti in Matera, Piazzetta del Carro Trionfale (Recinto Marconi), o in altro sito da individuare, direttamente e/o tramite i propri eventuali collaboratori, nessun’altra attività e/o utilizzo, se non quella strettamente necessaria alla realizzazione del Carro Trionfale di cui al presente bando, nel periodo dalla data di consegna delle chiavi dei locali suddetti e fino alla restituzione delle stesse, salvo autorizzazione scritta del Committente.
C3) ad assumersi, per sé e per i propri eventuali collaboratori, ragioni di tutela dell’immagine e di esclusiva pubblicitaria della Festa della Bruna da parte dell’Associazione Maria SS. della Bruna, l’onere di non apporre né all’interno dei locali concessi in uso siti in Matera, Piazzetta del Carro Trionfale (Recinto Marconi), o in altro sito da individuare, né nella città di Matera e provincia, manifesti, cartelloni e/o striscioni con finalità commerciali, nè di effettuare ogni altra forma di pubblicità, diretta o indiretta, che non sia autorizzata o gestita dall’Associazione Maria SS. della Bruna;
C4) ad assumersi l’onere di non pubblicizzare, direttamente e/o tramite i propri eventuali collaboratori, con qualsiasi mezzo (compresi i social, mezzi di comunicazione digitale, prodotti omaggio etc.), prodotti, marchi, segni distintivi etc. di qualsiasi azienda durante tutte le fasi di costruzione del Carro Trionfale ed a lavori ultimati, ovvero dalla data di ricezione della comunicazione di cui all’art. 9 terz’ultimo comma, facendo esplicito e/o implicito riferimento all’incarico ricevuto, al lavoro in corso di esecuzione e/o espletato e comunque al Carro Trionfale ed ai festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna.
Al fine di sensibilizzare le coscienze di tanti desiderosi di offrire un contributo culturale ed artistico alla Festa in onore di Maria SS. della Bruna, anche nel corrente anno, possono presentare un proprio bozzetto, senza gli oneri di cui alle precedenti lettere, tutti coloro che non sono nella materiale e concreta possibilità di realizzare la costruzione del Carro Trionfale, siano essi artisti senza adeguata struttura organizzativa, siano essi privati cittadini, studenti di ogni ordine e
grado etc., che saranno iscritti nella sezione NON PROFESSIONALE e considerati “fuori concorso”.

Art. 4 – PRESENTAZIONE DEI PROGETTI: TERMINI E MODALITÀ
I plichi contenenti i progetti dovranno pervenire, o essere depositati, presso la sede operativa dell’Associazione in Via San Francesco d’Assisi n. 4, entro e non
oltre le ore 12:00 del 02/12/2019, avendo cura di indicare sul plico per quale sezione si concorre, e cioè PROFESSIONALE oppure NON PROFESSIONALE.
I plichi che perverranno oltre l’ora e la data sopraindicata saranno esclusi dal Concorso e dalla relativa graduatoria di merito.
In tal caso (plico pervenuto fuori termine) non si darà luogo all’esame del progetto di cui all’articolo 9, ma si procederà alla sola apertura della busta contraddistinta con la lettera “B” del successivo articolo 5, al fine di conoscere le generalità del partecipante.
Saranno, altresì, esclusi i progetti che, sebbene presentati regolarmente entro il termine previsto, siano, rispetto alla documentazione di cui ai successivi articoli 5 e 6, difformi e/o incompleti, anche solo parzialmente, e/o privi di firma. In tal caso, (documentazione difforme e/o incompleta, anche solo parzialmente, e/o privi di firma) i progetti saranno esclusi dal concorso e dalla relativa graduatoria di merito di cui all’articolo 9.
I progetti dovranno essere contenuti in involucri di colore bianco non deformabili, su cui dovrà essere apposta solo ed esclusivamente la dicitura: “Progetto per la costruzione del Carro Trionfale in onore di Maria SS. della Bruna Anno 2020” e l’indicazione della Sezione per la quale si concorre, e cioè PROFESSIONALE oppure NON PROFESSIONALE.

Art. 5 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO
Sul plico e sul progetto non dovrà essere apposta la firma del concorrente, pena l’esclusione dal concorso.
I concorrenti sono tenuti a presentare, oltre al bozzetto di cui al successivo art. 6, altre due buste mezzo foglio di colore bianco, chiuse e sigillate ai lembi con nastro adesivo trasparente:
– la prima busta, che il concorrente dovrà contraddistinguere con la lettera “A”, dovrà contenere massimo 4 fogli di colore bianco in formato A4, su cui sarà riportata una relazione descrittiva del progetto su massimo 4 facciate di non oltre 30 righe per ogni facciata; né la busta né nessun altro foglio dovrà essere firmato, né riportare segni identificativi, pena l’esclusione dal concorso;
– la seconda busta, che il concorrente dovrà contraddistinguere con la lettera “B”, dovrà contenere, oltre a copia, debitamente sottoscritta, di carta d’identità o passaporto in corso di validità, nr. 6 fogli di colore bianco in formato A4 su cui saranno riportati:
• I foglio – le proprie generalità, la residenza con indirizzo e numero civico, e dichiarazione di impegno, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, a realizzare il Carro Trionfale entro il 15 Giugno 2020 nei locali siti in Matera,
Piazzetta del Carro Trionfale (Recinto Marconi), o in altro sito da individuare, come meglio descritto nello schema di contratto, utilizzando l’allegato Modello 1;
• II foglio – generalità di tutti gli eventuali collaboratori, con l’indicazione dell’indirizzo di residenza e numero civico e codice fiscale;
• III foglio – il proprio curriculum, in forma sintetica, circa l’attività svolta nell’arte della cartapesta;
• IV foglio – autocertificazione, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, di avere i requisiti di cui alle lettere a) e b) del precedente art. 3;
• V foglio – dichiarazione di impegno, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000,
come da lettera c) del precedente art. 3 contenente quanto previsto alle lettere c1, c2, c3, c4, redatta utilizzando l’allegato Modello 2;
• VI foglio – dichiarazione di impegno, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000,
di aver preso visione dello schema di contratto di affidamento per la realizzazione del Carro Trionfale in onore di Maria SS. della Bruna – Anno 2020
e di accettare incondizionatamente tutte le clausole e condizioni, redatta utilizzando l’allegato Modello 3.
Tutti i suddetti fogli contenuti nella busta “B” dovranno essere datati e sottoscritti con firma leggibile, mentre la busta non dovrà riportare segni identificativi pena l’esclusione dal concorso e dalla graduatoria di merito.
La busta non dovrà essere firmata.
Il concorrente della sezione NON PROFESSIONALE dovrà, invece, allegare una sola busta mezzo foglio di colore bianco, sigillata ai lembi con nastro adesivo trasparente, contenente un foglio formato A4, su cui saranno riportate le proprie generalità, la residenza con via e numero civico. Detto foglio dovrà essere sottoscritto con firma leggibile, pena l’esclusione. Il concorrente vincitore della sezione NON PROFESSIONALE, a richiesta e previa autorizzazione del Presidente dell’Associazione Maria SS. della Bruna, potrà prendere visione dei lavori di costruzione del manufatto durante le varie fasi lavorative.

Art. 6 – ELABORATI RICHIESTI
Il bozzetto dovrà essere realizzato su cartoncino o su tela o su supporto ligneo di dimensioni 50.00×70.00 cm, con tecnica coloristica a scelta. Ai concorrenti della Sezione Professionale, che presenteranno il bozzetto come da precedente comma, arricchito da adeguati elaborati grafici riproducenti la facciata laterale, quella anteriore e quella posteriore, sarà assegnato un punteggio aggiuntivo, come da successivo art. 9.
Il bozzetto e tutti gli elaborati non devono presentare alcuna firma o segno di riconoscimento, pena l’esclusione dal concorso e dalla graduatoria di merito. Il progetto dovrà essere unico, originale ed esclusivo, pena l’esclusione dal concorso e dalla graduatoria di merito.
Nella elaborazione e realizzazione del manufatto, il concorrente dovrà tenere conto delle dimensioni del Carro e della base di appoggio, tenendo conto che saranno tali da consentire l’accesso dello stesso in Piazza Duomo.
La struttura lignea (scheletro) del Carro ed i locali ove avranno luogo i lavori di costruzione del Carro edizione 2020, siti in Matera, Piazzetta del Carro Trionfale, o in altro sito da individuare, potranno essere visionati, facendo richiesta scritta all’Associazione Maria SS. della Bruna; in mancanza, si intenderà che i concorrenti sono a perfetta conoscenza sia della struttura lignea che dei locali
sopracitati.
I concorrenti potranno ritirare, presso le sedi dell’Associazione Maria SS. della Bruna, lo schema dello scheletro del Carro.
I concorrenti della sezione NON Professionale dovranno presentare il bozzetto, come indicato dal comma 1 del presente articolo.

Art. 7 – IMPORTO DELLA SPESA
L’importo omnicomprensivo per la realizzazione del manufatto è stabilito in € 30.000,00 (Trentamila/00), oltre IVA come per legge, che sarà a totale carico dell’Associazione Maria SS. della Bruna ed erogata nei modi e nei termini stabiliti
dal contratto.

Art. 8 – PREMIO INCENTIVANTE DI PRODUTTIVITÀ
È istituito un premio incentivante di produttività fino ad un massimo di € 5.000,00 (Cinquemila/00), oltre IVA come per legge, qualora l’esecutore del manufatto apporti variazioni migliorative in corso d’opera nella parte decorativa pittorica e/o nella statuaria rispetto al bozzetto. Tali variazioni devono essere preventivamente approvate dal Committente e dal Delegato Arcivescovile.
Tali variazioni, a richiesta dell’Esecutore, a completamento dei lavori, saranno valutate dalla stessa Commissione di cui al comma 1 del successivo art. 9, che determinerà, a suo insindacabile giudizio, l’entità del premio che potrà eventualmente essere corrisposto in toto o in parte e, cioè, da 0% (zero per cento) al 100% (cento per cento) dell’importo soprarichiamato.
L’importo del premio, nella misura che sarà determinata dalla Commissione, è a totale carico del Committente.

Art. 9 – ESAME DEI PROGETTI
I progetti saranno sottoposti all’esame di un’apposita Commissione, nominata insindacabilmente dal Consiglio di Amministrazione dell’Associazione Maria SS. della Bruna e sarà composta dal Presidente del suddetto Sodalizio, dal Delegato Arcivescovile e da nr. 3 membri esterni all’Associazione, con almeno DUE figure professionali aventi conoscenze e competenze artistiche.
Il Segretario, senza diritto di voto, sarà nominato in sede di riunione della suddetta Commissione.
Tutti i componenti della Commissione potranno esprimere il proprio giudizio, avendo ogni membro a disposizione complessivamente 20 punti, da assegnare come di seguito indicato, tenendo conto:
1) Aderenza del progetto al tema religioso: ogni membro della commissione avrà a disposizione punti da 0 a 10 per ogni progetto; il candidato sarà escluso dal concorso nel caso in cui ottenga un punteggio complessivo pari a 30 punti o inferiore;
2) Armonia artistica ed equilibrio dell’insieme, che comprende: a) Forma visiva; b) Percezione e struttura; c) Peso; d) Colore e percezione; e) Luce; f) Significato e arte.
Ogni membro della commissione avrà a disposizione punti da 0 a 10 per ogni progetto.
Ai partecipanti della Sezione PROFESSIONALE che presentano, oltre al bozzetto, gli elaborati grafici di cui al comma 2 del precedente art. 6, sarà attribuito un punteggio aggiuntivo, relativo agli elaborati grafici, di punti TRE per ogni facciata presentata, per un massimo di punti NOVE.
I punteggi aggiuntivi attribuiti a ciascun candidato della Sezione PROFESSIONALE dovranno essere sommati a quelli della Commissione.
Sarà formata un’apposita graduatoria dei partecipanti non esclusi dal concorso.
Risulterà vincitore il candidato della Sezione PROFESSIONALE che avrà complessivamente raggiunto il punteggio più elevato tra coloro che non risulteranno esclusi dal concorso e dalla graduatoria di merito, come previsto dai precedenti articoli 4, 5, 6.
A parità di punteggio, la Commissione valuterà il curriculum dei candidati e ogni membro della stessa, escluso il Segretario, avrà a disposizione punti 1 (uno), da assegnare al candidato ritenuto più meritevole.
Risulterà vincitore il candidato che complessivamente prenderà più punti.
La decisione della Commissione sarà resa nota al vincitore a mezzo di comunicazione scritta anche a mezzo mail/P.E.C.
I progetti dei candidati della Sezione NON PROFESSIONALE saranno valutati con gli stessi criteri detti in precedenza; agli stessi però non saranno attribuiti voti aggiuntivi.
La Commissione valuterà inoltre la sussistenza di requisiti di NON professionalità dei partecipanti.
Il giudizio della Commissione è insindacabile.

Art. 10 – DISPOSIZIONI FINALI
L’elaborato che risulterà vincente, le relative schede e ogni altra documentazione inerente l’elaborato, non saranno restituiti e resteranno di proprietà esclusiva dell’Associazione Maria SS. della Bruna, che potrà utilizzare gli stessi per qualsiasi scopo, ivi compresi quelli commerciali.
L’associazione Maria SS. della Bruna si riserva il diritto di consentire, durante il periodo di costruzione del Carro Trionfale, l’accesso per eventuali visite guidate e/o per l’esecuzione di riprese cine-foto-video e/o per servizi giornalistici. In tal caso sarà cura dell’Associazione darne preavviso di almeno 24 ore e, in tali evenienze, il vincitore è tenuto a prestare la più ampia collaborazione.
L’Associazione Maria SS. della Bruna si riserva il diritto all’utilizzazione delle immagini per fini istituzionali, promozionali, commerciali o di cronaca televisiva e giornalistica, nonché il diritto all’utilizzazione delle fotografie per documentari e produzioni cinematografiche e pubblicazioni.
A decorrere dalla data di pubblicazione del presente bando di concorso, è fatto assoluto divieto di assumere, da parte di tutti i partecipanti e dei loro collaboratori, plateali forme di protesta e di espressione ed esternazione (direttamente e/o condivisione e/o approvazione sui vari mezzi di comunicazione) non conformi allo spirito religioso e festoso della Festa della Bruna e/o qualsivoglia atteggiamento ostile e irrispettoso.
Qualora all’apertura delle buste contenenti l’identità dei candidati, alcuno tra i partecipanti, o i suoi eventuali collaboratori, si sia reso responsabile di tali comportamenti, sarà escluso dalla graduatoria di merito e dal concorso, sia per la presente edizione che per le successive, fino ad un massimo di tre anni.
L’importo delle penali è riportato nello schema di contratto, che costituisce parte integrante del presente bando.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione, senza riserva alcuna, di tutte le norme contenute nel presente bando e nel relativo schema di contratto che il vincitore è obbligato a sottoscrivere, entro 20 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di cui all’art. 9, terz’ultimo comma.
La mancata sottoscrizione del contratto nel termine perentorio sopraindicato, sarà considerata rinuncia all’incarico, con conseguente esclusione dall’aggiudicazione, senza ulteriori comunicazioni all’interessato, e con immediata assegnazione dell’incarico al secondo classificato, e così di seguito.
Il concorso verrà comunque espletato anche se sarà presentato un solo progetto.
In caso non pervenga alcun progetto nel termine indicato nel precedente art. 4 del presente bando, l’Associazione Maria SS. della Bruna procederà all’affidamento diretto dell’incarico di costruzione del Carro Trionfale Anno 2020 ad una ditta liberamente scelta, in possesso dei requisiti di partecipazione al bando.
Qualora nessuna ditta interpellata accetti l’incarico, si procederà all’affidamento diretto anche in deroga al 1°comma dell’art.3 (partecipazione) del presente bando.

Art.11 – INFORMAZIONI
Gli interessati potranno chiedere informazioni e/o chiarimenti all’Associazione Maria SS. della Bruna presso la sede operativa sita in Matera, Via San Francesco d’Assisi n. 4, tutti i venerdì e sabato compresi tra il 18 ottobre e il 23 Novembre 2019, dalle ore 18:00 alle ore 19:00. Informativa ex art. 13 D. Lgs. 196/2003

Matera, 16 Ottobre 2019

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.