Confartigianato Imprese lancia a Matera il Progetto “Percorsi Accoglienti”: artigiani protagonisti del turismo sostenibile

24 Maggio, 2019 13:53 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Gli artigiani diventano animatori delle bellezze dei territori italiani: è l’obiettivo del Progetto ‘Percorsi accoglienti’ lanciato da Confartigianato per creare itinerari di valorizzazione dell’artigianato e dei luoghi in cui operano.Un’iniziativa per reagire alla standardizzazione dell’offerta turistica e alla desertificazione di molte comunità locali e rilanciare gli imprenditori come protagonisti dell’autentico made in Italy, con la “mission” di dare vita ad un nuovo attrattore turistico per i centri storici e i borghi del nostro Paeseche abbia come motore la bottega artigiana, che diviene “bottega accogliente”.
Da oggi inizia il lavoro che porterà alla nascita dei Percorsi Accoglienti a Matera dove il Prof. Giancarlo Dall’Ara, ideatore del modello dell’Albergo Diffuso e Presidente dell’Associazione Alberghi Diffusi, oltre che esperto internazionale di turismo e cultura, ha incontrato i titolari di alcune imprese materane accompagnato dalla presidente di Confartigianato Matera Rosa Gentile.

Un Percorso Accogliente – spiega il prof. Dall’Ara – è un modello di organizzazione e di gestione delle risorse turistiche e culturali di un territorio, nel quale hanno un ruolo fondamentale le persone e le loro competenze. Ha lo scopo di dare vita ad una nuova proposta, o meglio un nuovo attrattore per i centri storici e i borghi del nostro Paese, ed ha come motore la bottega artigiana.Il progetto ha l’obiettivo di dare una centralità culturale – prima ancora che economica – agli artigiani che operano nei centri storici, ma intende anche stimolare nuove funzioni per le botteghe artigiane, allo scopo di occupare un posizionamento più forte nella comunità e nel territorio, così da ottenere come ricaduta un miglioramento della loro performance, ed una maggiore integrazione con il tessuto economico e turistico locale. Occorre trovare un modo nuovo di affrontare lo sviluppo turistico dei centri storici, per questo – afferma il prof. Dall’Ara – insieme a Confartigianato abbiamo creato un modello di sviluppo turistico sostenibile, a rete, che adotta il marketing dell’accoglienza nell’intento di valorizzare le tante identità italiane e facendo leva sul DNA degli artigiani”.
“Abbiamo sempre pensato a Matera come ad un laboratorio per le piccole imprese del Sud Italia, lavorando – sostiene Rosa Gentile (Confartigianato) intorno al “brand Matera”, una sorta di “totalquality”, il piacere del mangiar bene e del dormire bene, di un turismo emozionale a partire dalla realtà straordinaria della Capitale Europea della Cultura 2019, con eventi, cultura, bellezze architettoniche e un buon tessuto di artigianato, commercio, ristorazione e ricettività, da estendere sull’intero territorio regionale. Il Percorso Accogliente che stiamo costruendo con il prof. Dall’Arae con i nostri associati è una delle azioni di questa nostra strategia. Il progetto – continua Gentile – non ha niente a che vedere con gli itinerari turistici tradizionali, né si configura come un pacchetto turistico; il progetto si basa infatti sull’economia delle relazioni.Alle botteghe artigiane si chiede di riscoprire il proprio orgoglio, la tradizione del “piccolo è bello”, ma si chiede anche di puntare sull’innovazione, e di sviluppare nuove funzioni per poter rispondere in modo adeguate alle esigenze dei residenti e dei viaggiatori di oggi”.
Ma il progetto non ha solo una dimensione locale: “Percorsi Accoglienti“, infatti, sarà presentato in Cina il 23 maggio, alla Fiera Internazionale del Turismo di Yantai nella provincia dello Shandong.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.