Centro Trisaia di Rotondella, Sogin incontra i sindacati

21 Novembre, 2019 12:32 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Questa mattina si è svolto nel sito di Rotondella l’incontro dedicato al “focus” sicurezza fra Sogin e le organizzazioni sindacali locali Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil, assieme ai delegati aziendali (RSU) e al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) dell’impianto Itrec.

Si tratta del quarto incontro nei territori – dopo quelli svolti nelle centrali di Caorso, Latina e Garigliano – programmato da Sogin assieme alle organizzazioni sindacali nazionali per fare il punto sul tema della sicurezza dopo l’incidente del 25 settembre scorso nella centrale di Caorso che ha coinvolto un lavoratore di una ditta esterna impegnato in attività di manutenzione.

Nel corso della riunione Sogin ha sottolineato che, anche in caso di “eventi critici”,gli standard di sicurezza sono garantiti dai sistemi di emergenza costantemente attivi e da canali di comunicazione, sia all’interno del perimetro dell’impianto sia verso l’esterno, che consentono una comunicazione sempre tempestiva. Inoltre, uno specifico programma di formazione obbligatoria per il personale operativo garantisce, anche nel sito di Rotondella, l’eventuale intervento di primo soccorso h24.

Le rappresentanze sindacali hanno sottolineato che “negli impianti Sogin le condizioni di lavoro, i programmi di formazione e l’aggiornamento professionale sono pienamente soddisfacenti, così come le procedure antincendio e di primo soccorso”.

La riunione di oggi è una ulteriore tappa del percorso di collaborazione fra Sogin e le organizzazioni sindacali che confermanola volontà reciproca di valorizzare il dialogo, il confronto e la partecipazione nel campo della sicurezza sul lavoro.

Nell’ambito delle relazioni sindacali, il 19 novembre si è insediato, inoltre, il “Comitato paritetico bilaterale sulla sicurezza”, composto da rappresentanti aziendali e sindacali, istituito a seguito dell’incidente del 25 settembre scorso.

Il Comitato si è dato appuntamento il 18 dicembre, a valle dei restanti incontri a Trino, Saluggia, Bosco Marengo, Casaccia e sede centrale, per confrontarsi sull’avvio di azioni migliorative da parte di Sogin e di iniziative comuni per continuare a garantire i più alti standard nel campo della sicurezza. A tale riguardo, Sogin ha proceduto ad ampliare il parco defibrillatori, già presenti in tutte le sedi, e rafforzato il sistema di copertura del segnale rete mobile nei siti per potenziare i canali di comunicazione in caso di eventi critici.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.