Accordo cooperazione Gruppo Cestari per investire in energie rinnovabili a Bahia

13 Novembre, 2019 13:47 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

Il Gruppo Cestari ha presentato al Governo dello Stato di Bahia (Brasile) un progetto per la produzione di energia solare (fotovoltaica) da realizzare a Bahia. La formalizzazione dell’interesse a investire nello stato del Brasile è avvenuta durante un incontro tra il presidente della società, l’ingegnere Alfredo Cestari, e il capo della Casa civile, Bruno Dauster, che ha rappresentato il governatore Rui Costa all’incontro.
Il Gruppo Cestari in Brasile è di casa (uffici oltre che a Rio a Cuiabà, Mato Grosso) con accordi di cooperazione con gli stati di San Paolo e Mato Grosso ed è impegnata in opere civili ed impiantistica oltre che in altri settori, con un centinaio di dipendenti. La società intende investire nel mercato bahiano con un progetto in grado di garantire l’autonomia del governo statale nella generazione di elettricità per il proprio consumo, nelle strutture pubbliche e negli edifici dell’amministrazione statale, un fatto che ridurrebbe le spese pubbliche.
Si pensa ad un sistema di partenariato pubblico-privato in modo che si possano fornire elettricità attraverso la generazione distribuita o attraverso un sistema di autoproduzione. Il progetto Cestari prevede investimenti nell’implementazione, funzionamento e manutenzione di apparecchiature per la produzione di energia solare o eolica.
“Ciò che cerchiamo di garantire è la riduzione della spesa pubblica, che è stata una sfida permanente per noi, data la determinazione del Governatore Rui Costa a ottimizzare le risorse pubbliche. L’elettricità rientra in questo aspetto della modernizzazione delle strutture, con l’obiettivo di ridurre Ogni volta che hai risparmi da una parte, hai più investimenti dall’altra. Bahia è lo stato che ha avuto il maggior volume di investimenti in Brasile, proporzionalmente. Questo è possibile solo con molta pianificazione fiscale, di costi e di investimento “. ha dichiarato il rappresentante del Governo di Bahia.

Dal Brasile – sottolinea l’ing. Cestari – viene un esempio importante per tutti i Paesi e Governo del Mondo perchè si punta al fotovoltaico per variegare la propria produzione di energia rinnovabile: nel Piano decennale per la crescita energetica pubblicato dal Governo sudamericano colpisce il forte impulso da destinare allo sviluppo degli impianti solari, mentre restano stazionari gli investimenti nel comparto idroelettrico, prima fonte rinnovabile del Paese. Lo scorso anno, l’Agenzia energetica brasiliana contava 49 mila impianti fotovoltaici in tutto il Brasile, di cui il 75% installati su edifici residenziali e 500 MW di generazione distribuita. L’obiettivo per il 2030 è quello di toccare quota 2,7 milioni di unità di consumo su tutto il territorio per una capacità complessiva di 23,5 GW.
La società Cestari Brasil Ltda, appartenente al Gruppo Cestari (Italia, Belgio, Africa e Brasile), si presenta come un’azienda che ha competenze nelle soluzioni e ricerche per migliorare il tipo di energia (eolica, fotovoltaica, idrica, biomassa, biogas), offrendo e fornendo soluzioni alternative e di risparmio nel costo finale.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.