Istituto Italiano di Cultura presenta ad Amburgo “FaszinationBasilikata Aprile 2018”

16 aprile, 2018 19:39 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

FaszinationBasilikata Aprile 2018. Ad Amburgo un mese di conferenze, esposizioni, film e presentazioni alla scoperta della Basilicata, attraverso alcune delle voci più interessanti della cultura della Regione.
L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo (IIC) dedica un focus alla Basilicata, dal 5 aprile, attraverso un calendario fitto di eventi, con l’obiettivo di restituire l’immagine di un territorio culturalmente ricco e stratificato.Gli appuntamenti previsti interessano un panorama ampio di ambiti culturali: la fotografia, l´archeologia, la storia dell’arte, il patrimonio monumentale, la cinematografia, la letteratura e la gastronomia.In questa prospettiva, e nel quadro delle iniziative legate alla città di Matera capitale della cultura 2019, si intende promuovere presso il pubblico tedesco una conoscenza puntuale di contesti territoriali italiani meno conosciuti.Come noto, tra i compiti istituzionali degli Istituti Italiani di Cultura, organismi ufficiali dello Stato italiano, vi è la diffusione e la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero, attraverso l‘organizzazione di eventi che favoriscano la circolazione delle idee, delle arti e delle scienze.In tale contesto si ritiene che un approfondimento sulla Basilicata costituisca un’occasione decisiva per valorizzare la ricchezza e le variegate espressioni culturali della regione, al fine di accrescere qualitativamente l’interesse del pubblico tedesco verso il patrimonio materiale e immateriale lucano.
FaszinationBasilikata gode del patrocino della Regione Basilicata e della Università degli studi della Basilicata, del sostegno dell’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT) e della collaborazione della Lucana Film Commission.

Gli appuntamenti in programma (tutte le proiezioni alle ore 19):
Giovedì 5 aprile  – Vernissage,mostra fotografica “Forme di Paesaggio. Basilicata 2018” di Antonio Di Cecco, aperta fino al 30 settembre 2018; “Dalla Terra alla Luna” (2015) di Vania Cauzillo, documentario dedicato agli uomini di scienza della Regione Basilicata

Venerdì 6 aprile – Incontro letterario con Franco Arminio e presentazione di “Cedi la strada agli alberi” (EdizioneChiarelettere, 2017) e del Festival di Paesologia di Aliano.

Lunedì 9 aprile – “Montedoro” (90 min., 2017) di Antonello Faretta, proiezione del film nell’ IIC Amburgo.

Venerdì 13 aprile – Conferenza dei Proff. KaiKappele Fulvio Delle Donne (Storico dell’arte, Humboldt-UniversitätzuBerlin e Storico, Università degli studi della Basilicata) “Lagopesole – AktuelleForschungenzumgrößtenWehrbauderspätstaufischen Zeit / Lagopesole – Prospettive di ricerca sul castello più grande dell’età tardo sveva”.

Martedì 17 aprile – “Io non ho paura” (95 min., 2003) di Gabriele Salvatores, Proiezione del film presso IIC Amburgo.

Venerdì 20 aprile – Conferenza della prof.ssa Chiara Monaco (Archeologa, Università degli studi della Basilicata), “L’archeologia nel castello: il Museo Archeologico Nazionale ‘Massimo Pallottino’ di Melfi (Potenza).

Martedì 24 aprile – “MateraBasilicata2019 – NeueWegefürTouristiker”, serata di presentazione e promozione della Regione Basilicata a cura dell’ENIT Francoforte e della Agenzia di Promozionale Territoriale della Basilicata (APT).

Mercoledì 25 aprile – “Il Vangelo secondo Matteo”(142 min., 1964) Pier Paolo Pasolini, proiezione del film nel Cinema cittadino Metropolis Kino.

Venerdì 27 aprile – Presentazione di una selezione di cortometraggi a cura della Lucana Film Commission, presso IIC Amburgo, con la partecipazione di Salvatore Verde, membro del C.d.A. della stessa Fondazione.

Lunedì 30 aprile – “Cristo si è fermato a Eboli” (150 min., 1979) di Francesco Rosi, proiezione del film presso IIC Amburgo.

https://iicamburgo.esteri.it/iic_amburgo/resource/doc/2018/03/programm_iic_hamburg_april_juli_2018_format_a4.pdf

Istituto Italiano di Cultura – Hansastr. 6, 20149 Amburgo – 0049-(0)40-39999130
Addetto Responsabile:Dott.ssa Nicoletta Di Blasi. Nata a Napoli nel 1980, è storica dell’arte di formazione ed ha conseguito un dottorato di ricerca sui temi della committenza meridionale nel primo Rinascimento. Dal 2013 Funzionario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dalla metà di aprile 2017 è addetto responsabile dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo.

La sede dell’Istituto, una villa costruita nel 1911, dall’architetto amburghese Martin Haller, è situata nel cuore del quartiere Rotherbaum.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento