Capodanno Rai 2019 a Matera, Amadeus a Casa Cava: “Matera è un luogo magico. Dal 19 gennaio riparto con Ora o mai più su Rai 1, Radio Deejay è il nostro mondo, ci tornerei se avessi tempo…”

29 Dicembre, 2018 12:18 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Presentato in mattinata all’interno di Casa Cava nei Sassi di Matera lo show L’Anno che verrà”, evento clou del Capodanno Rai che sarà trasmesso in diretta da piazza Vittorio Veneto a Matera lunedì 31 dicembre 2018 dalle ore 21. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il conduttore Amadeus, il capostruttura di Rai 1, Angelo Mellone, il regista dell’evento, Maurizio Pagnussat, il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri e l’assessore regionale alle attività produttive, Roberto Cifarelli e il direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Paolo Verri. In sala anche il direttore dell’Apt, Mariano Schiavone, l’assessore regionale all’agricoltura Luca Braia, gli assessori comunali al turismo e all’innovazione, Mariangela Liantonio e Giampaolo D’Andrea.

Amadeus, come hai ritrovato questa città a distanza di tre anni dal tuo primo Capodanno in diretta da Matera? “Era già bella tre anni fa, l’ho trovata più affollata, piacevolmente affollata, quando sono venuto tre anni fa arrivai il 28 dicembre c’era un certo movimento ma quest’anno è il doppio e mi hanno confermato le persone per strada, al ristorante che nell’arco di tre anni c’è stata una cresciuta del turismo notevole. Sono contento, mi fa piacere e credo che il turismo possa solo aumentare sempre più. Complimenti per quello che è stato fatto. Questo è un luogo magico. Ho saputo che negli anni 60 Matera era considerata la vergogna del Paese mentre ora è diventata capitale europea della cultura, è una città viva, pulita, fatta di gente ospitale, orgogliosa della propria città. Credo che l’abbinamento Rai 1- Matera porterà benefici a Matera e alla Rai.

Per quanto riguarda il cast c’è un artista a cui sei particolarmente legato? “Sono legato a tutti, sia perchè li conosco da tanti anni e sia perchè hanno fatto il programma “Ora o mai più”, che ripartirà tra l’altro il 19 gennaio. E’ stato fatto un grande lavoro con gli autori e secondo me è un cast perfetto per raccontare una serata popolare. Il nostro desiderio che fino all’una di notte si possano ascoltare canzoni che conosci”.

Progetti futuri per Amadeus oltre a “I soliti ignoti”. “Continuo con “I soliti ignoti”, c’è l’anticipo da giugno al 19 gennaio di “Ora o mai più”, composto da sei puntate e non più da quattro, tre prima di Sanremo e tre subito dopo Sanremo. E’ un gran bel progetto e sono felice di poterlo rifare subito”.

Torneresti a Radio Deejay visto che Linus sta richiamando nomi importanti della squadra di Cecchetto, come Fiorello? “Radio Deejay è il nostro mondo, siamo tutti cresciuti lì, ad avere tempo tornerei volentieri”.

il regista dell’evento, Maurizio Pagnussat: “Da stasera cominciamo le prove. Abbiamo un palco di 500 metri quadri, una struttura led di 100 metri quadri, la novità è un lampadario che domina il palco con 100 metri quadri di led lineari, 12 telecamere di cui una sospesa su un braccio che consentirà una grande inquadratura dall’alto. Preciso che il 30% delle luci è a led, quindi meno consumo di energia per un occhio al futuro”.

Il capostruttura di Rai 1, Angelo Mellone: “Io sono originario di Taranto e ricordo che da piccolo i lucani venivano a lavorare a Taranto, oggi i tarantini vengono a visitare Matera. Sarà un evento di Capodanno all’insegna della tradizione e dell’innovazione quello di Rai 1 per Matera 2019, con un cast super-pop. E’ migliorata anche la qualità dei filmati delle cinque località lucane che saranno promosse durante l’evento, realizzate da Samantha Togni, volto noto di Ballando con le stelle che farà scoprire la Basilicata con gli occhi del turista. Sarà un capodanno scintillante, magico, meraviglioso, evocativo come la città in cui si svolge l’evento”.

Assessore regionale alle Politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca, Roberto Cifarelli: “Ormai esiste un rapporto consolidato tra la Regione Basilicata e la Rai, che ci permette di accompagnare in un percorso di visibilità un’intera comunità che si è vista proiettata su un palcoscenico internazionale, con l’inizio dell’anno di Matera Capitale europea della Cultura. Siamo convinti che faremo fare una bellissima figura non solo a Matera e alla Basilicata, ma a tutta l’Italia” L’esponente dell’esecutivo lucano – nella splendida cornice di Casa Cava – è intervenuto dopo il saluto del sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, che aveva sottolineato “l’importanza di questo evento, legato al recupero della dignità che la nostra città ha avuto nel tempo”. “Attraverso l’accordo con la Rai, che ringrazio per il lavoro svolto e per quello che realizzeremo in futuro – ha detto ancora l’assessore Cifarelli – riusciamo a dare una risposta alla necessità di avere una vetrina non solo domestica per la nostra Basilicata. Abbiamo un territorio straordinario dal punto di vista archeologico, storico, artistico e paesaggistico da rappresentare. E’ stato notevole anche lo sforzo economico sostenuto dalla Regione Basilicata per promuovere il territorio. Questa, tra l’altro non è una tappa di arrivo, ma un punto di partenza, perché il mondo non si ferma nel 2019. Negli ultimi anni – ha proseguito il rappresentante della giunta regionale – c’è stata una crescita esponenziale delle visite a Matera ed in tutta la Basilicata. Questa occasione di sviluppo, però – ha messo in chiaro – non deve essere effimera, ma deve proseguire nel tempo e rappresentare per le nuove generazioni un’occasione di crescita e di lavoro. Il percorso con la Rai – ha sottolineato Cifarelli – continuerà sicuramente anche nei prossimi anni. L’organizzazione del Capodanno della tv di Stato sarà anche un banco di prova in vista degli eventi dell’anno europeo della Cultura, dal punto di vista della sicurezza e dell’organizzazione. Sono comunque sicuro – ha concluso – che sarà una festa per tutti i materani, per i lucani, per gli italiani che si potranno riconoscere in una città che da vergogna è diventata orgoglio nazionale”. Ha preso poi la parola Amadeus, conduttore della kermesse della Rai, che quest’anno ospiterà, tra gli altri, artisti come Massimo Ranieri, il trio “Il Volo”, Malika Ayane, Red Canzian, Gianni Togni, Michele Zarrillo, Fausto Leali, Ivana Spagna, Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Massimo Di Cataldo, Lisa e i Jalisse. “Sono felice – ha affermato il noto volto della tv – di essere di nuovo qui a Matera, che è una città fantastica, un gioiello. L’intera regione Basilicata è tutta da scoprire. Quando giro per l’Italia, in tanti mi chiedono di Matera, considerandola un luogo magico. Matera – ha detto ancora Amadeus – è una città che migliora di anno in anno: ha saputo trasformare la vergogna in una delle cose più belle del mondo. E’ una città viva, pulita, nuova, fatta di gente ospitale, orgogliosa della propria appartenenza. Matera è un luogo che tutti conoscono. Se non si viene a Matera almeno una volta nella vita, non si è visto uno dei posti più belli dell’Italia”. Dopo i contributi del regista Maurizio Pagnussat e del capo struttura di Rai Uno, Angelo Mellone è intervenuto alla conferenza stampa anche il direttore generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Paolo Verri, che si è soffermato sulla “sfida nella sfida che sta per partire”, ricordando l’anno di eventi che sta per iniziare ed il programma di Matera Capitale europea della Cultura 2019.

Michele Capolupo

La fotogallery della conferenza stampa a Casa Cava per il Capodanno Rai 2019 a Matera (foto www.SassiLive.it)

Capodanno 2019 in diretta da Matera, tutti gli ospiti

Torna il grande spettacolo del Capodanno di Rai1. Sarà Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, la cornice de “L’Anno che Verrà”, condotto da Amadeus: un evento come sempre ricco di cultura, spettacolo, musica e danza, quest’anno in diretta dalla città dei “Sassi”, che con la sua bellezza paesaggistica e le tradizioni storiche è patrimonio dell’Unesco. Dalle 21, non appena sarà terminato il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica, la suggestiva location di Piazza Vittorio Veneto di Matera ospiterà una kermesse di oltre quattro ore, realizzata in collaborazione con la Regione Basilicata e il Comune di Matera. Anche quest’anno “L’Anno che Verrà”, trasmesso anche in HD sul Canale 501, sarà seguito in diretta radiofonica da Rai Radio1 con uno speciale condotto sul posto da Carlotta Tedeschi e John Vignola che realizzeranno incursioni e interviste dal backstage nel corso della diretta.
Pezzo forte della serata sarà come sempre il cast, in grado di dare vita ad uno show tra comicità e spettacolo, divertimento e buona musica, allegria ed emozione.
Tradizione, giovani star, novità e qualche inaspettata sorpresa “dell’ultimo momento”: sul palco saliranno il grande Massimo Ranieri, l’Istrione per eccezione, artista poliedrico dalle molteplici qualità che lo hanno reso unico per tutti i genere di spettacolo da lui stesso interpretati nel corso della sua lunga carriera, con il trio de “Il Volo” ritornato in Italia dopo i tanti tour e successi in giro per il mondo, insieme a Malika Ayane, Red Canzian, Gianni Togni, Michele Zarrillo, Fausto Leali, Ivana Spagna, e poi ancora Alan Sorrenti, Donatella Rettore, Formerly of Chic che con le tre cantanti del celeberrimo gruppo faranno rivivere e ballare la discodance degli anni ’70 con tutti i loro maggiori successi. E poi ancora, dopo l’acclamata partecipazione ad “Ora o Mai Piu’” su Rai1, saliranno sul palco de “L’Anno che Verrà” Massimo Di Cataldo, Lisa e i Jalisse, mentre Ice Mc farà rivivere la disco degli anni 80/90 e la musica de l’Orchestraccia, Edoardo Vianello e i Los Locos contribuirà a dar vita a una serata di festa e divertimento per una nottata unica.
Rai1 ha pensato anche ai più piccoli: dopo i numerosi successi televisivi e il loro tour in giro per l’Italia, Maggie & Bianca, le star di RaiRagazzi, si esibiranno dal vivo dal palco di Matera con le loro canzoni più amate durante la lunga festa del Capodanno di Rai1. Tutti gli artisti saranno accompagnati da una grande orchestra di 30 elementi, diretta dal Maestro Stefano Palatresi che suonerà dal vivo i più grandi successi del presente e del passato.
Le coreografie sono affidate a un corpo di ballo di trenta elementi guidati dal coreografo Fabrizio Mainini che renderà ancora più suggestiva, emozionante e festosa l’atmosfera del palco e della Piazza.
Ad affiancare Amadeus le complici e divertenti incursioni di un suo vecchio amico, altro volto Rai, Sergio Friscia. Samanta Togni, famosa istruttrice di ballo di Ballando con le Stelle, sarà invece la “speciale” guida turistica de “L’Anno che Verrà”, inviata in tante sorprendenti località tutte da scoprire di una fantastica Regione italiana, la Basilicata.
Anche in questa edizione dal palco de “L’Anno che Verrà” si esibiranno 3 gruppi musicali di eccellenza lucani; quest’anno sarà la volta dei “Tarantolati di Tricarico”, delle “Officine Popoli Lucane di Pietro Cirillo” e dei “Renanera.”
Il programma, in diretta da Matera, è realizzato in collaborazione con la Regione Basilicata e con il Comune di Matera. La regia è di Maurizio Pagnussat.

Curiosità: nel coro dell’orchestra che suonerà dal vivo sul palco in piazza Vittorio Veneto ci sarà anche la cantante materana Valentina Pinto, scelta direttamente dalla Rai mentre salirà sul palco dopo le 23 la modella materana Manuela Festa, Miss Matera 2019.

La fotogallery dedicata al palco allestito dalla Rai in piazza Vittorio Veneto a Matera (foto www.SassiLive.it) e il presentatore Amadeus

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.