Show “L’anno che verrà” per Capodanno 2020 su Rai 1 a Pisticci, intervento sindaco Verri

15 Ottobre, 2019 15:14 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata dal sindaco di Pisticci Viviana Verri sulla possibilità che il Metapontino ed in particolare Pisticci possa ospitare il programma televisivo L’Anno che verrà per festeggiare il Capodanno 2020 in diretta su Rai 1. Di seguito la nota integrale.

Accogliamo con entusiasmo le ultime notizie di stampa circa la possibilità che il Metapontino e, in particolare, Pisticci possa essere il teatro del prossimo evento televisivo “L’Anno che verrà”, trasmissione televisiva di Rai Uno che festeggia il Capodanno, da alcuni anni ormai nelle piazze lucane.
Già nel 2017 come Amministrazione manifestammo la nostra disponibilità ad ospitare un evento del genere, dato l’importante ritorno d’immagine per il nostro territorio e la grande attenzione mediatica verso la Basilicata, in una zona come il Metapontino che, relativamente alla capacità ricettiva, rappresenta il punto di riferimento turistico della nostra Regione.
L’impegno in questo senso è stato condiviso con i Sindaci dell’arco jonico lucano, proprio nella convinzione che solo insieme possiamo riscrivere le sorti di questo angolo di Basilicata che, oltre al richiamo turistico, rappresenta un territorio nevralgico sotto il profilo agroalimentare e industriale.
Dal punto di vista logistico e della sicurezza reputiamo che la centralissima Piazza Elettra di Marconia sia una location adeguata ad ospitare un evento del genere.
In attesa di ufficialità circa la prossima location del Capodanno RAI, dunque, l’Amministrazione Comunale di Pisticci assicura la sua massima collaborazione, qualora piazza Elettra venisse scelta come location per il nuovo Capodanno RAI, affinché di questo evento e del ritorno positivo in termini di pubblicità al territorio e alla sua bellezza possa giovare l’intera Costa jonica.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento