Piace la fiction “Imma Tataranni – Sostituto procuratore” su Rai 1 girata a Matera: share al 22,9% nella quarta puntata

14 Ottobre, 2019 08:20 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La fiction Imma Tataranni girata a Matera e in onda su Rai 1 continua a dominare gli ascolti della domenica sera.
Nella serata di domenica 13 ottobre 2019, caratterizzata dall’assenza del campionato di calcio, la serie televisiva ambientata nella città dei Sassi ha conquistato 4.881.000 spettatori pari al 22.9% di share. Risultato sicuramente migliore rispetto al 19,5% della terza puntata, con una crescita di 480 mila spettatori.

Su Canale 5 – dalle 21.23 all’1.22 – Live – Non è la D’Urso ha raccolto davanti al video 2.205.000 spettatori pari al 13.9% di share. Su Rai2 Che Tempo Che Fa ha catturato l’attenzione di 1.799.000 spettatori con il 7.6% mentre – dalle 22.42 alle 23.39 – Che Tempo Che Fa – Il Tavolo ha ottenuto 1.337.000 spettatori con il 7.2%. Su Italia1 Fast & Furious 8 ha intrattenuto 1.771.000 spettatori con l’8.7% di share. Su Rai3 Il Borgo dei Borghi ha raccolto davanti al video 1.124.000 spettatori pari ad uno share del 4.8%. Su Rete4 USS Indianapolis è stato visto da 819.000 spettatori con il 3.9% di share. Su La7 Non è L’Arena ha interessato 1.091.000 spettatori con il 5.9%. Su Tv8 – dalle 21.56 alle 0.02 – X Factor ha ottenuto 265.000 spettatori pari all’1.4%. Sul Nove Rubio alla Ricerca del Gusto Perduto segna 367.000 spettatori (1.6%).

Nella quarta puntata Imma Tataranni, sostituto procuratore in carica a Matera è alla prese con il suicidio sospetto di una giornalista di nome Donata Miulli, che poco tempo prima di morire si era rivolta a lei.

Donata si reca dalla Tataranni per mostrarle del materiale compromettente sull’onorevole Lombardi, candidato alla presidenza della regione Basilicata, materiale che potrebbe rivelarsi scottante e mettere a repentaglio la sua ascesa al potere. Donata rivela poi al sostituto procuratore di aver ottenuto tali informazioni perché in passato era stata l’amante dell’uomo, Imma a questo punto invita la donna a raccogliere delle prove concrete sull’onorevole e tornare da lei.

Purtroppo, però, Donata non farà in tempo a ritornare nell’ufficio di Imma, poiché sarà ritrovata morta: tutto fa pensare che la donna abbia deciso di uccidersi, ma la Tataranni non è convinta di questa versione dei fatti e decide di cominciare ad indagare per scoprire la verità sulla vicenda.

Insieme all’attore materano Carlo De Ruggieri nella quarta puntata di “Imma Tataranni” sono presenti altri attori lucani, il materano Cosimo Frascella, davvero brillante la sua interpretazione e il potentino Antonio Gerardi. In chiusura anche il “cameo” del ristoratore materano Francesco Abbondanza. Le scene sono ambientate nel centro storico e nei Sassi di Matera, ai calanchi di Pisticci e nel centro di Grottole.

La nuova fiction targata Rai Cinema diretta da Francesco Amato e intitolata “Imma Tataranni – Sostituto procuratore” vede come protagonisti Vanessa Scalera, Massimiliano Gallo, Carlo Buccirosso, Alessio Lapice, Alice Azzariti.
Nel cast Giuseppe Zeno, Gianpaolo Morelli, Ester Pantano, Angela Curri, Alessio Lapice, Andrea Santa, Federico Tocci, Monica Nappo, Ilir Jacellari e un gruppo numeroso di attori lucani: la città di Matera è rappresentata da Annarita Del Piano, Maria Rosaria Rizzi, Francesco Stano, Lia Trevisani, Nando Irene, Carlo De Ruggieri, Antonio Montemurro, Anna Cimarrusti, Cosimo Frascella, Annarita Colucci, Valerio Stano, Antonio Andrisani, Antonello Iacovone, Salandra da Giuseppe Ragone e Potenza da Antonio Gerardi. E una materana è presente anche nel team di produzione: si tratta della make up artist Valeria Riccardi, che è stata già impegnata in altre produzioni cinematografiche, italiane e straniere, tra cui il film Ben Hur.
La produzione è stata realizzata anche grazie al lavoro della società Blu Video Casting di Geo Coretti.
La fiction è tratta dai romanzi della scrittrice materana Mariolina Venezia, che ha pubblicato i romanzi “Maltempo”, “Come piante tra i sassi” e “Rione Serra Venerdì”. Tutti hanno per protagonista Immacolata, detta Imma. Una donna forte che non fa sconti a nessuno e che ha imparato a non chiedere niente alla vita. Tutto quello che ha è merito suo, è una donna determinata e un po’ sopra le righe che vive a Matera, città nella quale è ambientata la fiction e deve vedersela con i capi, i colleghi e i criminali.
Imma Tataranni, interpretata da Vanessa Scalera è sostituto procuratore a Matera, 43 anni, bassina, capelli crespi e gusti improponibili. I cittadini di Matera, specie le signore, non la amano particolarmente ma lei non ha intenzione di cedere il passo alle critiche a va dritta per la sua strada.
Tra i casi con i quali dovrà confrontarsi quello di un ragazzo morto accoltellato che porta alla luce un losco passato che rischia di incrinare il presente. Imma non avrà a che fare solo con il lavoro e i coleghi ma nella sua vita ci sono anche un marito, una figlia adolescente troppo complicata e difficile da gestire a una suocera che si intromette nella sua vita e che, come Imma, ha un carattere forte. Le due regaleranno al pubblico momenti di ilarità.
Nel cast, oltre Vanessa Scalera nei pani della protagonista Imma, troviamo Massimiliano Gallo (già impegnato nella serie Rai “I bastradi di Pizzofalcone” insieme ad Alessandro Gassmann e anche in “Sirene”), Cesare Bocci (il famoso Mimì Augello della fiction “Il commissario Montalbano” con Luca Zingaretti tratta dai romanzi di Andrea Camilleri, serie che vedremo nel 2020 con dei nuovi episodi.

La fotogallery della quarta puntata di Imma Tataranni

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti

  1. 1 mese  

    pedrito_93

    Fiction che sembra una macchietta, al livello di quelle di Uccio De Santis, sembra di essere a Bari vecchia piu’ che a Matera, l’unica cosa da salvare sono le riprese spettacolari su Matera davvero affascinanti e di grande effetto, la bellissima Matera domina la scadente fiction che sarebbe stata adeguata agli standard di una tv locale ma non da proporre sulla rete ammiraglia della Rai che in fatto di fiction ha davvero standard elevatissimi, qui siamo davvero a livelli da commedie baresi di quelle trasmesse da TeleNorba

  2. 1 mese  

    pedrito_93

    credo che Matera non aveva bisogno di questa fiction per avere visibilità, credo che questa fiction è servita per dare visibilità alla scrittrice Venezia, che è stata molto abile ad infilare questo suo prodotto in Rai1, forte della visibilità di Matera, ma la qualità complessiva di questa fiction è scadente e rasenta il ridicolo, al confronto le fiction di Nonno Libero interpretate da Lino Banfi sono di gran lunga superiori.