Bari Brasil Film Fest 2019 a Matera il 19 e 20 ottobre: programma proiezioni al cinema Il Piccolo

18 Ottobre, 2019 11:38 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

 

Fa tappa per il terzo anno a Matera, al cinema Il Piccolo, il Bari Brasil Film Fest organizzato e promosso dall’associazione culturale Abaporu con la direzione artistica di Vanessa Mastrocessario Silva in collaborazione con il Comune e con la Fondazione Matera Basilicata 2019.
Dopo cinque appuntamenti sold out al cinema ABC di Bari, il festival arriva quindi nella Capitale Europea della Cultura 2019, forte di un consenso di pubblico con pochi precedenti: ogni sera infatti tra l’11 e il 15 ottobre, centinaia di spettatori hanno affollato la storica sala d’essai e moltissimi sono purtroppo stati costretti a rinunciare alla visione per la mancanza di posti. “Una risposta che ci riempie di orgoglio” – dichiarano gli organizzatori – “e che ci conferma quanta sete ci sia di una cinematografia diversa, fuori dai circuiti, in molti casi complessa, impegnata a raccontare un Brasile diverso dalle cartoline e da un certo immaginario”. Il Bari Brasil Film Fest nasce infatti con l’obiettivo forte di indagare una cinematografia altra, poco mainstream, rarissima da trovare in sala e molto attenta alle dinamiche del presente.
A Matera, il programma al cinema Il Piccolo prevede sabato 19 ottobre alle 20.30 la presentazione di O Beijo no asfalto, opera prima di Murilo di Benicio, attore molto popolare in Brasile, passato dietro la macchina da presa per trasporre l’omonima opera teatrale di Nelson Rodrigues, il drammaturgo brasiliano più importante del Novecento. Un bacio. Arandir bacia l’uomo, ma il gesto è visto dal suocero e fotografato da un reporter a caccia di scoop. Un fascinoso bianco e nero, un sorprendente incipit tra teatro e cinema e un cast eccellente, capeggiato da Fernanda Montenegro, una delle più importanti attrici brasiliane viventi, nota al pubblico internazionale per la nomination agli Oscar del 1999 come miglior attrice protagonista per Central do Brasil di Walter Salles e protagonista anche nella prima messa in scena del dramma teatrale di Rodrigues. Ipocrisia e pregiudizio ispirano il testo e il suo secondo adattamento cinematografico (il primo fu di Bruno Barreto nel 1981) premiato da giuria e pubblico del festival Agenda Brasil di Milano 2019. Domenica 20, doppia proiezione con, alle 18.30, Los Silencios di Beatriz Seigner, coproduzione internazionale Brasile/Colombia/Francia che, con una stupenda fotografia e una estrema cura del suono, ci farà conoscere una piccola isola fluviale nel bacino amazzonico. La storia è quella di una madre, Amparo e dei suoi due figli Nuria e Fabio, costretti, per sfuggire al conflitto armato colombiano, a raggiungere l’isoletta al confine tra Brasile, Colombia e Perù, un luogo misterioso, nel quale gli abitanti hanno un rapporto speciale con i loro cari scomparsi. Del padre si sono perse le tracce. Mentre la madre tratta con la scuola elementare locale, con avvocati e funzionari per trovare una sistemazione e un lavoro, il marito misteriosamente riappare nella loro nuova casa. Los Silencios è stato presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del festival di Cannes 2018.
A seguire, sempre domenica, alle 20.30, il ciclo materano si chiude con Alguma Coisa Assim di Esmir Filho e Mariana Bastos. Profondo e divertente, il film, una coproduzione Brasile-Germania, racconta il rapporto decisamente poco convenzionale tra Caio e Mari. Il “Boyhood brasileiro”, come lo ha definito la critica nazionale, segue dieci anni della loro relazione, in un’altalena di emozioni, incontri, prove e separazioni, vissuti senza confini, tra le metropoli di San Paolo e Berlino. Il film è stato sviluppato a partire dall’omonimo cortometraggio, premiato alla 45a Settimana della critica del Festival di Cannes del 2006 ed è realizzato con gli stessi attori del cortometraggio. Un film coraggioso che riflette, senza prendersi troppo sul serio, su convenzioni sociali e sessualità. Su come, infine, una relazione possa raggiungere una dimensione che va al di là di qualsiasi definizione.
Il BBFF è un festival indipendente che si finanzia prevalentemente con fondi derivanti da sponsor privati quali la compagnia aerea Turkish Airlines, l’Università LUM – Jean Monnet, la società di consulenza Sinoglobal Investments Advisory e la società di post produzione cinematografica Octpost e tramite una campagna di crowdfunding online (https://www.gofundme.com/f/bari-brasil-film-fest-2019). Il Bari Brasil Film Fest in costante crescita continua a creare partnership europee e internazionali: oltre al proficuo scambio in essere da tre anni con lo storico festival del cinema brasiliano di Parigi e con Agenda Brasil di Milano, da quest’anno il BBFF stringe un nuovo accordo con il Brazilian Film Festival di Beirut, con il quale inizia una partnership strategica nata dal desiderio di omaggiare la memoria dell’Ambasciatore brasiliano in Libano Paulo Cordeiro de Andrade Pinto, sua moglie Vera Lucia Ribeiro Estrela e del barese Marcello de Filippis tragicamente scomparsi in un incidente stradale avvenuto in Puglia nel mese di maggio 2019. Tale partnership porterà alla realizzazione di attività congiunte tra i due festival e alla condivisione e lo scambio di esperienze e contenuti.

Per info e prenotazione dei biglietti: CINEMA Il Piccolo Via XX Settembre, 14 (0835 330 541).

PROGRAMMA PROIEZIONI (in lingua originale con sottotitoli in
italiano. Opere vietate ai minori di 18 anni ad eccezione del cartoon “Le avventure del piccolo Colombo”)

SABATO 19 OTTOBRE
IL PICCOLO – MATERA
Ore 20.30 O BEIJO NO ASFALTO – Introduzione a cura di Ivan Moliterni, critico cinematografico, studioso di linguaggi visuali, giornalista e responsabile progettazione cultura e cinema del Comune di Matera.
Regia di Murilo Benício. Con Fernanda Montenegro, Lázaro Ramos, Débora Falabella, Augusto Madeira, Otávio Müller, Luiza Tiso, Amir Hadad, Stênio Garcia, Raquel Fabri, Marcelo Flores e Arlindo Lopes. Brasile, 2018, 98’.
Film in cui il teatro incontra il cinema. Basato sull’omonima opera di Nelson Rodrigues. Arandir, un giovane impiegato di banca appena sposato, soccorre un uomo investito da un autobus. L’uomo, morente, esprime l’ultimo desiderio che cambierà per sempre la vita di Arandir. Opera premiata da pubblico e critica nell’ultima edizione di Agenda Brasil a Milano.

DOMENICA 20 OTTOBRE
IL PICCOLO – MATERA
Ore 18.30 LOS SILENCIOS – Introduzione a cura di Vanessa Mastrocessario Silva, direttrice artistica del Bari Brasil Film Fest
Per fuggire dal conflitto armato colombiano Nuria e Fabio, insieme alla madre Amparo, arrivano su una piccola isola nel mezzo dell’Amazzonia, al confine tra Brasile, Colombia e Perù. Del padre si sono perse le tracce. Mentre la madre tratta con la scuola elementare locale, con avvocati e funzionari per trovare una sistemazione e un lavoro, il marito misteriosamente riappare nella loro nuova casa. Film presentato con successo alla Quinzane des Réalisateurs a Cannes 2018.

Ore 20.30 ALGUMA COISA ASSIM (SOMETHING LIKE THAT) – Introduzione a cura di Salvatore Verde, giornalista, critico cinematografico e consigliere di Lucana Film Commission
Regia di Esmir Filho e Mariana Bastos con Caroline Abras, André Antunes, Clemens Schick, Juliane Elting e Knut Berger. Brasile/Germania, 2017, 80’.
Il film racconta la storia di Caio e Mari, due giovani adulti la cui relazione va oltre qualsiasi definizione. Il loro rapporto attraversa un periodo di 10 anni, in diversi momenti in cui i loro desideri divergono ed il loro legame è messo a dura prova. Il film è stato sviluppato a partire dall’omonimo cortometraggio, premiato alla 45° Settimana della critica del Festival de Cannes del 2006 ed è realizzato con gli stessi attori di allora. Premio del pubblico ex aequo nell’ultima edizione di Agenda Brasil.

INFO IL PICCOLO MATERA: 0835/ 33.05.41 – Info: www.abaporu.org o facebook.com/associazioneculturaleabaporu

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.