A Matera il Festival dei Paesaggi del Grano

Arte SassiLive Art10 settembre 2012
A Matera il Festival dei Paesaggi del Grano
Stampa questa pagina




Dal 10 al 17 settembre la città di  Matera ospita il Festival dei Paesaggi del Grano.

Maratona di cocreazione con la partecipazione di  ARTErìa, La NEF Saint-Dié-des-Vosges, materahub, industrie culturali e creative.

Intro

Nell’ultima decina di anni si è assistito a un profondo rinnovamento metodologico negli studi sul paesaggio, che ha gradualmente oltrepassato le chiusure disciplinari e gli approcci specialistici, spesso incomunicanti tra loro, per indirizzarsi sempre più verso lo sforzo di articolare unitariamente sguardi diversi e approcci disciplinari differenziati, corrispondendo alla natura di totalità contestuale, naturale e culturale, storica e memoriale, estetica e geografica, ecologica e simbolica, con le relative risorse identitarie locali. Non più appannaggio esclusivo di scienze “dure” piuttosto che di approcci umanistici, il paesaggio costringe a pensare unitariamente, rompendo lo sterile specialismo e la settorialità dei saperi, la totalità di senso e di realtà integrate che esso è, innescando una serie di ricadute virtuose da vari punti di vista.

(Luisa Bonesio, Paesaggio, identità e comunità tra locale e globale, 2007 Edizioni Diabasis)

Input

La coltivazione a grano connota la maggior parte del nostro territorio, segnando da secoli la cultura di questi luoghi. L’intero quotidiano era riversato in attività inerenti la coltivazione e trasformazione del grano condizionandone in buona parte usi e costumi. Oggi, al di là di tecniche di coltivazione che hanno ridotto drasticamente la popolazione produttiva, addirittura ignota ai cittadini, quello che permane è il paesaggio, che reclama una riconciliata relazione con l’uomo. L’arte e la cultura nascono dal rapporto tra uomo e territorio, questo fare si traduce nel paesaggio che raccoglie i segni che questa operosità traccia. Il FESTIVAL DEI PAESAGGI DEL GRANO vuol tentare di raccogliere, decifrare e reiventare questi segni attraverso l’agricoltura, l’antropologia, l’archeologia, l’architettura, il cinema, il food, la geofilosofia, la geografia, la  musica, la permacultura, l’arte visiva, il teatro, il turismo ed altro.

PROGRAMMA

Lunedì 10 settembre ore 09,00/13,00 Sede di ATErìa

FESTIVAL DEI PAESAGGI DEL GRANO:BRIEFING PARTNERSHIP con ARTErìa, La NEF Saint-Dié-des-Vosges e MateraHUB

Martedì 11 settembre ore 09,00/19,30 Sede di ATErìa

FESTIVAL DEI PAESAGGI DEL GRANO:SESSIONI DI COCREAZIONE

Ore 09:00-10:00     I pensieri della terra: filosofia terra-terra

Ore 10:30-11:30     Un soldo d’acqua e di sole: la vita è nel cielo

Ore 12:00-13:00     E tu Tricchiesca dove vai: tratturi ad orecchio

Ore 14:00-15:00     Ungimi tutto: raccolti senza semina

Ore 15:30-16:30     Sulla chioma dell’albero: pisolini d’arte

Ore 17:00-18:00     A piedi nudi o con i ferri: ecosfera e tecnosfera

Ore 18:30-19:30     Chicchi di mamma: istruzioni primarie

Venerdì 14 settembre ore 16,00/20,00 Sede di Arterìa

IL FESTIVAL DEI PAESAGGI DEL GRANO INCONTRA I CENTRI PER LA CREATIVITA’ DI VISIONI URBANE

Casa Cava Matera

Centro per la Creatività di Pisticci

Centro per la Creatività di Rionero

Cecilia – Centro per la Creatività di Tito

Centro per la Creatività della Val Sarmento

Sabato 15/Lunedì 17 settembre Sede di ArTErìa

REDAZIONE DOCUMENTO PROGRAMMATICO FESTIVAL DEI PAESAGGI DEL GRANO

Sullo Stesso Argomento

(0) Commenti

Lascia un Commento

Condividi

Tags:

, , ,