Tentato furto in un’auto all’interno di un garage in via del Leone a Matera: arrestato dai Carabinieri

10 marzo, 2011 09:58 |

Nella notte scorsa i Carabinieri della Squadra Radiomobile della Compagnia di Matera hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato materano di 28 anni, responsabile di furto aggravato. I militari erano già impegnati in specifico servizio di controllo del territorio disposto al fine di risalire all’autore o agli autori di alcuni danneggiamenti verificatisi nella notte tra martedì e mercoledì, allorquando ben sette autovetture parcheggiate sulla pubblica via erano state ritrovate dai proprietari con i vetri rotti. Quello che sembrava poter essere un atto vandalico perpetrato da qualche soggetto, magari ubriaco, per vincere stupidamente la noia o scaricare una propria frustrazione, era in realtà già apparso costituire un tentativo di furto ai Carabinieri dell’Aliquota Operativa intervenuti sul posto per i rilievi, considerati i numerosi segni di effrazione alle portiere e la presenza all’interno dei veicoli di alcune autoradio provate ad asportare dalla sede di alloggiamento senza riuscirvi. Da qui i disposti servizi di prevenzione e controllo che hanno portato all’arresto del 28enne, colto dai Carabinieri, insospettiti dal rumore di vetri rotti, mentre era intento a rubare all’interno di una vettura parcheggiata nei garage condominiali siti in Via del Leone. Alla vista dei militari, il giovane si è dato a precipitosa fuga, abbandonando a terra una grande busta di cellophane, venendo però immediatamente bloccato. Durante l’occorso e nei successivi accertamenti, i Carabinieri hanno appurato che il 28enne, servendosi di un estintore, aveva infranto i vetri di ben 5 autovetture parcheggiate nello stesso garage e nei pressi, riuscendo ad asportare 15 cd musicali e due autoradio, di cui una stereo/televisore di ingente valore economico, oggetti contenuti nella busta di cellophane abbandonata durante il tentativo di fuga. La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari. Proseguono le indagini della Compagnia Carabinieri di Matera per l’individuazione di eventuali complici. Terminate le formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Lascia un Commento