Michele Paterino aderisce al gruppo misto al Comune di Matera, nota del capogruppo Giovanni Angelino e del consigliere Michele Paterino

12 marzo, 2013 13:45 |
facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Giovanni Angelino consigliere comunale e capogruppo del gruppo misto al Comune di Matera annuncia in una nota che il consigliere comunale Michele Paterino ha aderito al gruppo misto.

Di seguito la nota integrale.

Il consigliere comunale Michele Paterino aderisce al gruppo misto. Dopo aver chiuso l’esperienza politica nell’Italia dei Valori ho accettato con piacere la richiesta di Paterino di far parte del nostro gruppo anche perché sono sicuro che il consigliere comunale ha sempre lavorato nell’esclusivo interesse dei cittadini che lo hanno eletto senza farsi condizionare da quelle logiche della vecchia politica che non ci appartengono.  

Il Consigliere comunale Michele Paterino aderisce al gruppo misto. Dopo aver chiuso l’esperienza politica nell’Italia dei Valori ho accettato con piacere la richiesta di Paterino di far parte del nostro gruppo anche perché sono sicuro che il consigliere comunale ha sempre lavorato nell’esclusivo interesse dei cittadini che lo hanno eletto senza farsi condizionare da quelle logiche della vecchia politica che non ci appartengono.
Con tre consiglieri comunali il gruppo misto raggiunge lo stesso numero di altri due partiti che sostengono la maggioranza di centro-sinistra al Comune di Matera, UDC e Italia dei Valori.
In occasione dell’ingresso di Paterino avevo anche rimesso il mandato di capogruppo del gruppo misto per cederlo proprio al nuovo entrato ma il consigliere comunale pur apprezzando la mia proposta ha ritenuto opportuno che fossi io a continuare a svolgere questo ruolo. Un segno che fa emergere la serietà e la correttezza di Michele Paterino, caratteristiche in cui mi riconosco e componenti che dovrebbero caratterizzare qualsiasi forza politica.
Con questa scelta rinnoviamo la fiducia al sindaco di Matera Salvatore Adduce, chiamato a dare ancora maggiore impulso all’attività dell’Amministrazione comunale.
Colgo l’occasione per preannunciare che presto altri due consiglieri comunali di Matera entreranno a far parte del gruppo misto.
Giovanni Angelino Consigliere comunale Gruppo Misto

 

Riportiamo di seguito la nota di Michele Paterino, Consigliere Comunale Gruppo Misto in cui annuncia le motivazioni per le quali ha deciso di abbandonare, dopo circa quattro mesi di isolamento, il gruppo dell’Italia dei valori e di aderire  al gruppo misto.

 Quando, qualche anno fa, ho deciso di aderire all’IDV, è stato soprattutto perché in esso ho trovato una  corrispondenza  di valori, ma  devo ammettere che  da qualche tempo  si è man mano evidenziato  sempre di più un processo di distacco fra me e il partito ( una azione politica  incoerente con i principi e i valori fondanti del partito stesso, una classe dirigente sempre più screditata interessata prevalentemente a mantenere il proprio potere e sempre  pronta , in caso di necessità,  a prendere il volo verso lidi più sicuri,  a  non a far crescere il partito, ad isolare i dissidenti o i militanti più  critici).

Mi sono battuto insieme ad altri per affermare un pluralismo dentro il partito, rivendicando  il diritto di dissentire ,di  esprimere sempre  il mio pensiero sulle  diverse questioni, pur senza mai rinunciare a cercare una mediazione ragionevole tra le mie convinzioni e quelle degli altri (sia con il gruppo  consiliare  sia  con la maggioranza di centrosinistra).  Forse non  è questa la democrazia??

Il non essermi piegato alla nomenclatura del partito ha prodotto, come ritorsione, l’espulsione  “farsa” dal partito, (mai ratificata dagli organismi a ciò deputati), espulsione attuata anche  in palese violazione delle norme statutarie. Per non parlare della illegittima estromissione da tutte le commissioni consiliari  permanenti su  ordine della segreteria provinciale. Il partito della legalità che agisce al di fuori della legge….. !!!!!!.

Pur sostenendo  da sempre  che se una persona viene eletta in un gruppo ha il dovere di  rimanerci per l’intera legislatura   e provare a lavorare al suo interno per realizzare gli impegni assunti con gli elettori. Ma  se vengono meno le  condizioni per farlo, se il gruppo in cui si appartiene ha subito una mutazione genetica irreversibile che invece di occuparsi di  “politica”  ritiene più utile e conveniente, pur di conservare determinate postazioni  di potere, avere un atteggiamento poco critico nei confronti della azione di governo del centrosinistra  che è risultata sino a questo momento del tutto inadeguata rispetto agli impegni assunti con gli elettori, un gruppo  che non accetta il dissenso e il confronto democratico, allora tutto diventa più difficile.  Tutto ciò   è evidente che ha fatto maturare in me la decisione  di  non ritenere  più possibile  la mia permanenza nel gruppo  di Idv.

 Non sono io che sono cambiato ma è il gruppo che ha tradito i suoi principi e soprattutto i suoi elettori. Infatti, il risultato elettorale ha decretato la fine dell’Italia dei valori, un partito che il sottoscritto credeva che dovesse rappresentare una forza di rinnovamento della politica, ma che invece ha praticato metodi e azione politica da prima repubblica.

 Per queste ragioni ho deciso di abbandonare, dopo circa quattro mesi di isolamento, il gruppo dell’Italia dei valori e di aderire  al gruppo misto.

Continuerò  da “indipendente” a stimolare il centro sinistra a mantenere gli impegni assunti con gli elettori , a contribuire in modo propositivo e se necessario anche critico all’azione di governo per corrispondere al meglio ai bisogni e alle aspettative dei cittadini, ad affrontare con maggiore senso di responsabilità le diverse questioni e a non accontentarmi più del meno peggio e quindi a votare a favore  solo di quei provvedimenti che vanno nella direzione di perseguire gli interessi della comunità . In poche parole a tentare di  far  ritornare la politica al suo significato originario, alla  politica intesa esclusivamente come servizio e buon governo della cosa pubblica.

Michele Paterino, Consigliere Comunale Gruppo Misto

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un Commento

12 commenti

  1. 2 anni  

    Francesco Foschino

    Qualcuno spieghi all’entusiasta Angelino che il Gruppo Misto non è un partito.
    È il gruppo consiliare dove approdano i consiglieri che hanno lasciato i partiti di elezione e non si sono (ancora) trasferiti in un altro.
    Pertanto, Angelino dovrà cercare un nuovo lido per preseguire la sua coerente, luminosa e lineare condotta politica.
    Qualcuno può dirgli che Astensione è arrivata al 31% alle scorse elezioni, magari cercherà di iscriversi.

    • 2 anni  

      FrancescoSal

      Visto che ci siamo qualcuno a questo punto gli spieghi anche che (farsi) scrivere note non è un mestiere.

  2. 2 anni  

    Francesco Vespe

    Stavolta sono completamente d’accordo con Foschino!! Mi ha preceduto brillantemente nel commento sulle perle raffinate di quel grande “maitre a penser” materano che si firma con lo pseudonimo di Angelino!

  3. 2 anni  

    ANT66

    Strano che quando ci parli personalmente Angelino non si esprime così correttamente in lingua italiana…
    Ha qualcuno che gli scrive i comunicati?
    Dovrebbe però allenarsi anche a pensare e a parlare con cognizione di causa, altrimenti è normale che non si rivela molto credibile…!!!

  4. 2 anni  

    FRANCO58

    Angelino ma quanto ci delizierai di un tuo comizio in piazza?
    Aspettiamo tutti con ansia………………………………………………….

  5. 2 anni  

    amico

    Ei waglio falso Angelino!!! Sei un coniglio, esci allo scoperto. come se tutta Matera non conoscesse le competenze linguistiche e non del vero Angelino. Invece di fare il portavoce fasullo, sii te stesso.

  6. 2 anni  

    Marco

    Poichè Paterino è sempre stata una voce libera in questo poco apprezzato consiglio comunale, mi sarei aspettato un passaggio all’opposizione in qualità di indipendente, una volta lasciati gli impegni dell’IDV. Non si capisce cosa abbia a che fare con lo screditato Angelino.

  7. 2 anni  

    libero

    Mi sembra la scelta giusta in considerazione che se le scelte politiche sono inconciliabili è inevitabile che si prendano strade diverse. Conoscendo Paterino sicuramente anche se è confluito nel gruppo misto continuerà a fare le stesse battaglie nell’interesse della collettività.

  8. 2 anni  

    calimero

    Sebbene la scelta di Paterino sia giusta, in considerazione del fatto che la libera opinione non viene rispettata all’interno di alcuni partiti, gli suggerirei di aderire, pur rimanendo nel Gruppo Misto, al Movimento 5 Stelle……..Grillo permettendo!!!!! . In ogni caso sono sempre più convinta, per la datata conoscenza del soggetto Paterino, che ovunque egli si promuoverà sarà sempre critico verso la malapolitica.

  9. 2 anni  

    marianna

    Paterino avrebbe voluto sicuramente una riconciliazione con il gruppo di appartenenza, ma questo non è avvenuto perchè i componenti del gruppo sono a disposizione degli apparati di partito. Sappiamo bene come è finita per il partito, che non avendo praticato i valori per cui è nato ed avendo aperto le file agli agli INTERESSATI, ha perso credibilità e conseguenzialmente la fiducia dei suio elettori.
    Paterino bene ha fatto.