Maria Rita Iaculli nuovo capo di gabinetto del Comune di Matera, il via libera dalla Giunta. Angelino: De Ruggieri si vergogni

9 Settembre, 2015 19:24 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Adesso è ufficiale. Maria Rita Iaculli è il nuovo capo di gabinetto del Comune di Matera. La Iaculli, già candidata alle primarie di Matera2020, la coalizione che ha sostenuto il candidato sindaco Raffaello de Ruggieri ha ottenuto il via libera dalla giunta comunale convocata nel pomeriggio. Il Comune di Matera dovrà versare al nuovo capo di gabinetto la cifra di 120 mila euro lordi all’anno.
Giovanni Angelino, presidente associazione “Circolo degli Amici” in una nota commenta l’ingresso al Comune della Iaculli nel ruolo di gabinetto del Comune di Matera e dichiara: “Il sindaco De Ruggeri si vergogni”. Di seguito la nota integrale.
Una vergogna. Non ci sono altre parole per definire l’atto di giunta che ha ratificato l’ingresso nello staff del sindaco De Ruggieri del capo di gabinetto Maria Rita Iaculli, pronta ad incassare la bellezza di 120 mila euro lordi all’anno per svolgere questo prestigioso incarico nell’Amministrazione Comunale di Matera. E così dopo i 90 mila euro garantiti al collaboratore Antonio Nicoletti e i 95 mila euro che spettano al segretario comunale Maria Angela Ettorre il sindaco di Matera ha pagato la “cambiale” politica a chi ha finanziato la sua campagna elettorale favorendo l’ingresso nello staff della Iaculli, che aveva partecipato alle primarie di Matera2020 con l’obiettivo di vincerle, senza però fare i conti con l’ingresso in extremis in questa competizione elettorale di chi è poi diventato sindaco. La Iaculli doveva essere “risarcita” politicamente parlando e non c’era modo migliore che affidarle il ruolo di capo di gabinetto, naturalmente ad una cifra concordata con la diretta interessata. E così mentre i cittadini sono costretti a fare i salti mortali per arrivare a fine mese e presto dovranno fare i conti con gli aumenti di Tari e Tasi c’è un uomo di cultura che continua a perdere credibilità a dispetto di quanto promesso in campagna elettorale. E’ questa l’amministrazione che sognavano i materani quando hanno deciso di non riconfermare quella guidata da Adduce? Non credo proprio. La realtà è sotto gli occhi di tutti ma se la politica del cambiamento promessa da De Ruggieri si riduce ad una spartizione della torta tra pochi eletti con gravi ripercussioni sulle casse comunali mi auguro che qualcuno ponga fine a questa vergognosa operazione di facciata che Matera, capitale europea della cultura 2019 e soprattutto i cittadini materani non meritano assolutamente.

 

Di seguito la biografia di Maria Rita Iaculli

Maria Rita Iaculli, abilitata come procuratore legale e con esperienza nella professione legale, la sessantenne materana, oggi vice prefetto di Brindisi e commissario al Comune di Trani, ha in curriculum una notevole esperienza nel campo dei commissariamenti. Inizia la sua carriera nel settore pubblico presso l’Ufficio del Gabinetto del Comune di Matera, diventandone capo nel 2000 e gestendo i rapporti con la stampa (nelle fila dell’informazione vanta quasi tre anni di lavoro).
Dopo esser stata promossa a vice prefetto a Matera nel 2001, è stata trasferita nel 2010 in Puglia, proprio a Brindisi. Ha ricoperto, in più occasioni, l’incarico di commissario prefettizio e straordinario in Comuni della provincia riscuotendo sempre ampi consensi tra tutte le parti politiche, sociali e tra i dipendenti. Le gestioni Commissariali effettuate hanno riguardato i Comuni di Tursi e Salandra, in cui ha espletato l’incarico per due volte, Irsina e Policoro. Nel 2003 è stata nominata nella Commissione Straordinaria, assumendo l’incarico di Presidente, per la gestione del Comune di Guardavalle, in provincia di Catanzaro, sciolto per mafia. Detto incarico è terminato a maggio 2006, in seguito alla elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale di Guardavalle.

Successivamente, è stata nominata sub Commissario prefettizio per la gestione del Comune di Taranto, incarico che ha espletato sino al 7 giugno 2007. Nell’ottobre 2007, dal Prefetto di Matera è stata nominata Commissario prefettizio del Comune di Policoro, fino al 15 aprile 2008. Dall’11 giugno 2009 al 29 marzo 2010 ha espletato l’incarico di Commissario Prefettizio del Comune di Bernalda. Il 13 dicembre 2010 è stata nominata Commissario Straordinario per la gestione del Comune di Oria (Br). È stata nominata sub-commissario per la gestione straordinaria del comune di Brindisi.
Infine, in data 27 maggio 2013, è stata nominata Commissario Straordinario per la provvisoria gestione del Comune di Francavilla Fontana. Ha anche svolto verifiche per l’accertamento di ipotesi di danno erariale in alcuni comuni della provincia di Matera meritando apprezzamento per il lavoro svolto con competenza ed equilibrio. È stato funzionario delegato alle verifiche e ai controlli sugli atti di stato civile dei Comuni di Montescaglioso, Pomarico, Ferrandina , Salandra, Tricarico e Matera.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

11 commenti

  1. 4 anni  

    torero

    Devo solo dire una cosa : VERGOGNA !!! 10 mila dico 10 mila euro al mese per cosa ??? Caro consigliere non eletto e poi substrato in consiglio di nome cotogna …..non hai niente da dire ? Se non sbaglio tu fosti uno di quelli insieme al affetto non eletto e al sempre presente in commissione imperatore Augursto Totò di un pezzo che si indigno e non poco quando il vecchi capi di gabinetto del sindaco adduce fu nominato con una cifra di 80 mila iro lordi !!!! Urlavi come non mai !!! Ed ora !!??????? VERGONFA !!

    • 4 anni  

      MATERANOMATERANO

      Da elettore di De Ruggieri questa cosa se fosse vera non mi piace affatto.

  2. 4 anni  

    fabius

    L’importo da riconoscere alla Iaculli è veramente sproporzionato per una Amministrazione che all’insediamento aveva fatto della razionalizzazione dei costi la propria bandiera. Ai 90.000 euro per Nicoletti ora aggiungiamo anche questa cifra, siamo all’assurdo moltiplicato all’ennesima potenza. Per lo staff del sindaco si poteva e si doveva spendere di meno, magari utilizzando al meglio risorse interne al Comune. Mi auguro che la Corte dei Conti intervenga per mettere un freno a questo sperpero di danaro pubblico.
    E’ una vergogna!

  3. 4 anni  

    nino silecchia

    La notizia circolava da tempo ora è ufficiale anche se alcuni organi di stampa indicavano un importo di circa 142.000€. Comunque, il fatto in se non mi scandalizza perché si tratta di una libera contrattazione ed ognuna delle parti è libera di accettare o meno..!!!!!! Chi è più dritto “la volpe o chi l’acchiappa”? Il problema è che questa amministrazione ancora oggi sta discutendo di compensi impegnando delle risorse economiche che usciranno per CERTO, senza preoccuparsi di quali servizi dare ai cittadini materani, che programmi ha per il breve, medio e lungo termine..!!! Non passa giorno che non si attacchi la vecchia amministrazione dimenticando che a governare oggi sono loro. Ogni tanto pubblicano le riflessioni di questo o quel consigliere e nel frattempo “LA CERA SI CONSUMA E LA PROCESSIONE NON CAMMINA”. Escluso l’impegno veramente lodevole dell’Assessore Delicio che sta lavorando senza proclami ma con risultati visibili ( forse migliorabili…) ma il resto è ancora in vacanza? Fortunatamente ieri ha piovuto ed ha pulito un pò le strade. L’impegno proclamato dal consigliere Casino – Presidente della Commissione Ambiente ed ex Assessore all’ambiente del governo Buccico – nel risolvere questi problemi è quello di pregare la “Madonna dell’acqua” per vedere le strade pulite almeno nel centro della città? Ma vi volete dare una mossa?!?!
    nino silecchia

  4. 4 anni  

    Alcor

    É davvero scandaloso, assistiamo all`ennesima elargizione di poltrone agli “amici”, pagati da noi contribuenti a caro prezzo, mentre a piú di tre mesi dall`elezione questa città sembra quasi completamente in balia di se stessa e di un`inerzia che non ha alcuna direzione precisa. Non siamo che spettatori impotenti di un`amministrazione sterile ed improduttiva (salvo sparute eccezioni) ma soprattutto colpevolmente silenziosa!

  5. 4 anni  

    nino silecchia

    Io non vedo in questa amministrazione fare una politica di “rigore” nel contenimento delle spese della macchina amministrativa, cosa che addirittura sta facendo anche RENZI a livello di governo centrale. Rendiamoci conto che con i soli costi di Antonio NICOLETTI (90.000 Euro), Maia Angela ETTORRE ( 95.000 Euro), fermo restando il compenso elargito alla Dottoressa IACULLI, si poteva con la stessa somma impegnata diminuire il numero di assessori di sei unità (visto che costano alla collettività materana 30.000 euro all’anno), strada non percorribile perché il numero degli assessori deve essere almeno di otto, il Sindaco poteva portare il numero di assessori ad otto, prendere la delega dell’assessore “inventato” e la differenza farla destinare dal Consiglio Comunale agli assessorati come premio di riuscita gestione. Io non vedo giusto che un assessore come Delicio che da subito sta portando avanti un programma con serietà e passione, debba prendere un compenso di 1/3 della somma elargita a NICOLETTI Antonio ( come pure ETTORRE) che non sappiamo nemmeno di cosa si occupano e se daranno risultati. ll mio è un ragionamento prettamente economico/finanziario e che non ha nulla di politico. Da cittadino qualunque vedo molta superficialità, scarso interesse alla crescita di Matera e soprattutto tante chiacchiere che non portano da nessuna parte. Ho l’impressione che l’amministrazione non ha ancora smaltito i postumi dell’ubriachezza di una inaspettata vittoria, oppure, ha dei limiti oggettivi nel vedere le esigenze della città e tenere fede alle promesse fatte, mi auguro sulla base base di un programma pronto che, a loro dire, è stato il cavallo di battaglia nella loro competizione elettorale. Se quello che avete promesso, a partire dalla riduzione delle tasse, non siete in grado di mantenerle abbiate l’umiltà ed il coraggio di andare a casa.
    nino silecchia

  6. 4 anni  

    carminelis

    Comunque c’e’ un immobilismo allucinante..nn hanno fatto praticamente nulla se nn quello di sistemare gente…sporcizia dappertutto, eventi zero tranne quelli che riguardavano la vecchia amministrazione, area sassi allo sbaraglio..ma vi volete dare una mossa? sto comunciando a rimpiangere Adduce, questi mi sa che si sta facendo i fatti loro meglio della giunta precedente….ma cosi nn dureranno molto

  7. 4 anni  

    Mariabruna

    3 mesi per elargire stipendi da 90000, 95000 e 120000 euro. L’amministrazione De Ruggieri promette bene. Complimenti!

  8. 4 anni  

    fede1968

    È proprio così, cambiano le amministrazioni ma non cambia nulla, se non le tasse da pagare per coprire i buchi che ci lasciano. Le filippiche sugli sprechi (che sono sempre quelle degli altri) le si dimentica il giorno dopo la fine della campagna elettorale ! Caro Sindaco aspettiamo fiduciosi qualche primo risultato perché per adesso abbiamo visto solo tasse ed impegni di spesa ( con i nostri soldi) !

    • 4 anni  

      nino silecchia

      Il prossimo risultato, caro fede1968, sarà l’impegno di un’altra spesa cioè quella dell’addetto stampa del sindaco il cui compenso, aggiunto a quelli anche da te citati, saranno impegnati e consumati in un anno l’equivalente di quanto ha consumato la vecchia amministrazione in cinque anni. Alla faccia del rigore !!!! E siamo ancora all’inizio !!! L’impegno di spese per lo staff del sindaco è impegnato e ad oggi non si parla più nemmeno di TOTEM e ZECCHINO D’ORO. Mi aspetto nell’immediato le riflessioni di qualche consigliere o forse dal sindaco su argomenti che riguardano il passato ma una cosa è certa che fino ad oggi non è stato fatto NULLA. E’ sconcertante.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      nino silecchia