Riqualificazione via Lanera con rotatoria, Legambiente ferma taglio degli alberi. Miolla (Sinistra Italiana) chiede accesso agli atti al Comune di Matera

17 aprile, 2018 11:46 |
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il Come di Matera ha già approvato nei mesi scorsi un intervento di riqualificazione dell’asse viario di via Lanera partendo dall’incrocio di via Lucana all’incrocio con via Annibaile di Maria di Francia per un importo di 650 mila euro.
Questi lavori prevedono il taglio di 86 alberi presenti sia nello spartitraffico centrale di via Lanera sia in prossimità dell’incrocio con via Annibale Maria di Francia dove è prevista la costruzione di una rotatoria per decongestionare il traffico cittadino su una strada dove scorre un flusso notevole di veicoli. I lavori per il taglio degli alberi sono partiti nella mattinata di lunedì 16 aprile ma grazie alla presenza di alcuni attivisti di Legambiente, sollecitati dal materano Pio Acito con alcuni post su facebook, i tecnici del Comune di Matera si sono “arresi” di fronte alle proteste degli ambientalisti e dopo aver tagliato il primo albero hanno interrotto i lavori.
Gli alberi sono in buona salute – dichiara Pio Acito – purtroppo hanno il grave difetto di trovarsi su un tracciato fatto a tavolino da tecnici per realizzare una rotatoria all’incrocio con via Annibale Maria di Francia. Legambiente non chiede di fermare i lavori per realizzare la otatoria ma di rivedere il progetto per spostare di qualche metro l’opera e salvare così il maggior numero di alberi possibili.

C’è anche da risolvere il problema delle radici dei 23 alberi che si trovano nello spartitraffico centrale e in questo caso mi chiedo se è possibile che non ci sia un ingegnere o un tecnico che non pensi ad una soluzione diversa dall’abbattimento, che potrebbe essere un intervento sull’apparato radicale degli alberi oppure la possibilità di inserire pedane sopra elevate di metallo, che costano poco rispetto alla somma investita per i lavori. L’impressione che abbiamo è che non ci sia la voglia di ripiegarsi a soluzioni alternative all’abbattimento.

Pio Acito rispolvera anche un verso poetico a lui caro che recita così: “Qualunque imbecille è capace di ammazzare un albero”.

Ma cosa accadra adesso? Pio Acito ricorda che mercoledì 18 aprile 2018 alle ore 16 presso l’area di via Lanera interessata dai lavori di riqualificazione ci sarà un sopralluogo congiunto tra associazioni ambientaliste, cittadini residenti e tecnici del Comune di Matera.

Proprio in mattinata in residenti hanno affisso alcuni manifesti con la foto del sindaco di Matera su alcuni degli alberi che rischiano di essere abbattuti, come documentato nella fotogallery riportata in basso.

Michele Capolupo

 

Taglio alberi di via Lanera a Matera, il coordinatore provinciale di Sinistra Italiana Giuseppe Miolla con una lettera inviata al Comune di Matera ha presentato una istanza di accesso agli atti amministrativi ai sensi ai sensi della L. 7/08/1990 n. 241 e succ. mod. e integrazioni. Di seguito la nota integrale.

Il sottoscritto avv. Giuseppe Miolla, coordinatore provinciale di Sinistra Italia espone quanto di seguito:
– con DETERMINAZIONE DSG N° 00305/2018 del 09/02/2018 N° DetSet 00057/2018 del 09/02/2018 veniva approvato il verbale di gara n°1 del 04/01/2018, relativo all’affidamento dei lavori di “Riqualificazione dell’Asse Viario di via Lanera, nell’ambito del recupero e la valorizzazione del Patrimonio materiale ed immateriale, per l’attivazione di iniziative di valorizzazione del Patrimonio Culturale della città di Matera”. FSC Patto per lo Sviluppo della Regione Basilicata – Matera Capitale Europea della Cultura 2019 – Linea d’intervento n. 22 – DGR Basilicata n. 1155 del 13.10.2016;

– da un sopralluogo effettuato è emerso che i lavori si stanno effettuando su area comunale e su area di proprietà regionale e si sta procedendo al taglio di n. 86 alberi di pino;

Tanto premesso il sottoscritto nella prefata qualità chiede
ai sensi della L. 07/08/1990 n. 241 e succ. mod. e integr. ed anche in forza dell’art. 5 e 6 del regolamento sul diritto di accesso di cui al DPR 184/2006, cortese URGENTE rilascio di tutti gli atti o documenti ritenuti utili e rilevanti che potrà riconoscersi tali all’esito dell’espletamento conoscitivo relativo all’affidamento dei lavori di “Riqualificazione dell’Asse Viario di via Lanera, nell’ambito del recupero e la valorizzazione del Patrimonio materiale ed immateriale, per l’attivazione di iniziative di valorizzazione del Patrimonio Culturale della città di Matera”. FSC Patto per lo Sviluppo della Regione Basilicata – Matera Capitale Europea della Cultura 2019 – Linea d’intervento n. 22 – DGR Basilicata n. 1155 del 13.10.2016 e precisamente:

1) copia del progetto preliminare approvato con delibera di G.M. n. 60/2017 del 17.2.2017 D. esecutivo e delle autorizzazioni;

2) copia del progetto esecutivo approvato con Determina Dirigenziale di settore n. 00564/2017 del 20/09/2017 (DSG 02449/2017 del 27/09/2017), così come intergrata e rettificata dalla Determina Dirigenziale di settore n. 00687/2017 del 22/11/2017 (DSG 02949/2017 del 22/11/2017 e le relative autorizzazioni e nulla osta;

3) copia determina dirigenziale settore opere pubbliche n. 00057/2018 del 09/02/2018 e relativi allegati
4) ogni altro atto utile e rilevante presente nel fascicolo
Matera, 17.4.2018
La fotogallery degli alberi di via Lanera destinati ad essere abbattuti e le proteste dei cittadini e di Legambiente Matera

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

1 commento

  1. 7 giorni  

    VINCE77

    La cultura….
    Mi spiace dirlo ma continuiamo ad assistere alla cattiva gestione della cosa pubblica.
    Dove sono gli esperti di settore, i paesaggisti, urbanisti che abbiano idee innovative rispetto al taglio di alberi?
    Abbiamo le villette che fanno pietà con giochi obsoleti, rotti e pericolosi.
    Piste ciclabili fa fare invidia al Congo!
    Poi voglio.vedere negli orari della messa a s antonio in prossimità della futura rotatoria come parcheggieranno in curva i fedeli.
    Come faranno la rotatoria i bus delle scuole
    Che si fermano alla.fermata subito dopo la curva per far salire gli studenti.
    Occorre pensare bene a quello che si fa….